Il vicedirettore di welforum.it, Sergio Pasquinelli, interverrà il prossimo lunedì 13 dicembre al seminario organizzato dal Comune di Modena: “Badanti a Modena: problemi e prospettive”. L’evento si terrà dalle  9.30 alle 12.30 presso la Sala Oratorio Palazzo dei Musei, e in diretta streaming.

Prenotazione obbligatoria entro giovedì 9 dicembre via e-mail: assessorato.politichesociali@comune.modena.it

Welfare e salute a Milano

Lamberto Bertolè è il neo assessore milanese a Welfare e Salute, ha un passato coerente con queste tematiche, da addetto ai lavori, sia come fondatore e operatore di una cooperativa sociale che si occupa di minori, che come insegnante di storia e filosofia al liceo. Negli ultimi 5 anni ha ricoperto il ruolo di Presidente del Consiglio Comunale e oggi si misura con questo nuovo compito amministrativo. Il direttore IRS, Ugo De Ambrogio, lo incontra nel suo ufficio del quartiere Corvetto, una storica periferia milanese. Il neo assessore lo saluta calorosamente dicendo che sta bene ed è ben motivato nell’assumere le sue nuove funzioni.

Mese Sociale

L’inclusione chiama verbi, non categorie

Quando parliamo di inclusione sociale dovremmo smettere di usare le note categorie di bisogno: anziani, minori, poveri, persone con disabilità e così via. Dovremmo usare verbi: vivere con dignità, abitare, lavorare, relazionarsi. Questo, oltre a obbligarci a “integrare” interventi diversi, ci aiuterebbe anche a uscire dal linguaggio un po’ tecnico che circola tra gli addetti ai lavori, a farci capire da tutti, soprattutto da chi è estraneo al mondo dei servizi, del welfare, dell’assistenza.

Povertà e disuguaglianze

Inclusione e lavoro: buone pratiche fra CpI e SSP dell’Ambito Pratese

La multidimensionalità della povertà rende necessaria un’integrazione tra politiche, interventi e settori diversi. L'articolo racconta come si è sviluppata e si sta consolidando la rete tra servizi sociali e servizi per l’impiego, per la presa in carico e l’accompagnamento delle famiglie nell'Ambito Pratese. Leggi >

Politiche e governo del welfare

3. Missione salute

Il Punto di Welforum In questo Punto di Welforum: "Verso un welfare più forte, ma davvero coeso e comunitario?", abbiamo dedicato la prima parte al cogliere il PNRR come opportunità e sfida, per dare seguito al motto “non più come prima”; la seconda parte è stata dedicata alla "Missione inclusione e coesione sociale". Questa terza parte tratta la "Missione Salute", che si occupa di "Reti di prossimità, strutture e telemedicina per l’assistenza sanitaria territoriale", e in particolare di "Servizi sociali, disabilità, e marginalità sociale", assegnando anche le risorse fra le aree e gli interventi previsti. Leggi >

Politiche e governo del welfare

4. Le segnalazioni di welforum sul PNRR

Il Punto di Welforum Organizzata in ordine cronologico, la raccolta di segnalazioni che proponiamo in questa quarta parte del Punto sul PNRR comprende documenti e articoli ritenuti di interesse sul tema e a cui il lettore può liberamente accedere tramite link. Non si tratta quindi di indicazioni bibliografiche complete ed esaustive, ma dell’offerta di una diretta lettura di scritti interessanti di fonte diversa da welforum.it. Leggi >

Terzo settore

Dalla prassi alla teoria (e ritorno)

L’Associazione della Croce Rossa Italiana (CRI) è una organizzazione di volontariato, Ente del Terzo settore. Il 2021 è un anno importante per la CRI, che, con il decreto del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali n. 135 di giugno, è entrata a far parte del Consiglio Nazionale del Terzo settore e che, da ottobre, è membro del Coordinamento nazionale del Forum del Terzo settore. Leggi >

Professioni sociali

Homelessness e professioni sociali

Il contributo propone una breve riflessione sul ruolo centrale delle helping profession nelle politiche di contrasto alla grave marginalità adulta. Partendo dall’eterogeneità e molteplicità di situazioni che il termine homelessness va ad inquadrare, si intende sottolineare come i professionisti dei servizi socioassistenziali non siano meri esecutori, ma piuttosto “strumenti” fondamentali di attuazione e riorientamento delle policies. Leggi >

Povertà e disuguaglianze

Il raccordo tra servizi sociali e servizi per il lavoro nella zona del Valdarno Aretino

La multidimensionalità della povertà rende necessaria un’integrazione tra politiche, interventi e settori diversi. L'articolo racconta come si è sviluppata e si sta consolidando la rete tra servizi sociali e servizi per l’impiego, per la presa in carico e l’accompagnamento delle famiglie nella zona del Valdarno Aretino. Leggi >

Migrazioni

L’impatto della pandemia sugli stranieri, due anni dopo

Qual è stato, a quasi due anni dall’inizio dell’emergenza, l’impatto della pandemia sui cittadini stranieri nel nostro Paese? L’articolo riprende e sintetizza gli ultimi dati e rapporti di ricerca condotti a livello nazionale, che confermano come gli stranieri siano tra i gruppi di popolazione più colpiti dalla crisi. Leggi >

Terzo settore

Riforma dei servizi pubblici locali e istituti giuridici cooperativi tra PA ed enti del Terzo settore

Il 4 novembre u.s., il Governo ha approvato il ddl annuale per il mercato e la concorrenza 2021, come previsto dall’art. 47 della l.23/07/09, n. 99, che prescrive che il Parlamento approvi ogni anno un’apposita normativa finalizzata a “rimuovere gli ostacoli regolatori, di carattere normativo o amministrativo, all'apertura dei mercati”, “promuovere lo sviluppo della concorrenza” e “garantire la tutela dei consumatori”. Leggi >

Politiche e governo del welfare

3.9. Analisi critica di alcuni obiettivi del PNRR per la medicina territoriale

Il Punto di Welforum Il PNRR con la Missione 6 ha riservato una parte consistente dei finanziamenti al rafforzamento della medicina del territorio, in particolare per Case ed Ospedali di Comunità e assistenza domiciliare. L’articolo propone un’analisi critica di alcuni obiettivi del PNRR, relativamente alla riduzione degli accessi inappropriati al Pronto Soccorso e al potenziamento dell'assistenza domiciliare per la cronicità. Leggi >

Verso un welfare più forte, ma davvero coeso e comunitario?

A cura dell’Istituto per la Ricerca Sociale

La pandemia del Covid-19 ha avuto un drammatico impatto sulla salute e sulla vita della popolazione, in Italia e nel mondo intero. L’Italia fa propri i principi e pilastri della EU con l’elaborazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), non solo per fronteggiare gli effetti della pandemia, ma anche per affrontare e risanare antiche deficienze del nostro Paese, fra le quali non certo ultime quelle del nostro welfare. Leggi >

Rassegna normativa