AnzianiSegnalazioni con tag “Regione Toscana”

Regione Toscana: DGR 66/2019, Progetto regionale Pronto Badante

Il progetto regionale “Pronto Badante – Interventi di sostegno e integrazione nell’area dell’assistenza familiare in Toscana” promuove la realizzazione di azioni di sostegno temporaneo alla famiglia con anziano convivente o all’anziano che vive da solo, in un’ottica di risposta immediata ai bisogni emergenti, al fine di supportare la famiglia nella gestione improvvisa dell’anziano che si trova per la prima volta in una situazione di disagio e difficoltà.

DGR 21 gennaio 2019, n. 66

Regione Toscana: DGR 224/2018, Azioni innovative e sperimentali ad integrazione dei percorsi assistenziali per la demenza

Azioni innovative e sperimentali ad integrazione dei percorsi assistenziali per la demenza. E’ quanto intende promuovere la Regione Toscana che, in linea con il Piano Regionale Demenze, mira a favorire la diffusione di Caffè Alzheimer e Atelier Alzheimer sul proprio territorio.
Toscana_DGR_224_2018

Regione Toscana: DGR 1402/2017, Piano Regionale Demenze

In attuazione del Piano Nazionale Demenze, con questa delibera vengono date indicazioni per l’organizzazione di una rete sociosanitaria integrata per la cura e l’assistenza delle persone con demenza. Il provvedimento dispone, inoltre,  il recepimento del PDTA nazionale e delle Linee di indirizzo nazionali sull’uso dei Sistemi Informativi, oltre  all’approvazione del Piano Regionale Demenze.
Toscana_Piano_Regionale_Demenze

Regione Toscana: DGR 1154/2017, Progetto “Pronto Badante”, rinnovo

Visti gli esiti positivi della sperimentazione ancora in corso, la Regione Toscana ha deciso dare prosecuzione agli interventi di sostegno nell’area dell’assistenza familiare, attraverso l’approvazione del progetto annuale sperimentale “Pronto Badante”, esteso a tutto il territorio regionale. Il progetto viene così prolungato fino al 28 febbraio 2019.
Toscana_DGR_1154_2017

Anziani dopo le dimissioni dall’ospedale: la Toscana fissa tempi e modi delle cure

Rendere la dimissione meno traumatica, evitare il riacutizzarsi delle patologie e i nuovi ricoveri, accompagnando le persone più fragili nel periodo post-ospedale. L’assessore Saccardi: “garantire un’assistenza commisurata alle necessità di ogni singolo paziente”.

Leggi l’articolo su Redattore Sociale.

Regione Toscana: DGR 312/2017, Sperimentazioni del modulo BIA

Con questo provvedimento la Giunta toscana approva la relazione conclusiva della sperimentazione del Modulo a Bassa Intensità Assistenziale in RSA (BIA) e dispone la proroga delle sperimentazioni in atto. Si tratta di un modulo di residenza assistenziale per anziani destinato a rispondere al bisogno di assistenza prioritariamente sociale.
Toscana_DGR_312_2017