Famiglia, infanzia e adolescenzaSegnalazioni

Stranieri in Italia: vince il modello famigliare tradizionale?

I migranti in Italia portano con sé cultura, valori, giudizi e pregiudizi. Tuttavia, questi ultimi si modificano man mano che aumenta la loro anzianità migratoria. Su Neodemos Simona Maria Mirabelli riflette, a partire dall’indagine Istat sulla Condizione e Integrazione Sociale dei Cittadini Stranieri, sulla variazione delle opinioni degli immigrati circa il ruolo della donna e dell’uomo nella famiglia, in relazione al paese di provenienza e alla durata di permanenza nel nostro Paese. Quali correlazioni?

Regione Lombardia: DGR 1017/2018, Politiche di conciliazione, proroga

Con questo provvedimento Regione Lombardia dispone il differimento del termine per la conclusione dei Piani per la conciliazione 2017/2018, prorogando al 15 gennaio 2020 la scadenza per l’attuazione degli interventi in corso, e detta disposizioni per la prosecuzione degli interventi di conciliazione vita-lavoro nell’annualità 2019.
Lombardia_DGR_1017_2018

Regione Lazio: DD 15555, Supporto alle famiglie nel primo anno di vita del bambino

Garantire un migliore sviluppo dei bambini privilegiando azioni di accompagnamento alla genitorialità, in particolare nelle situazioni di vulnerabilità del nucleo familiare. E’ questo l’obiettivo dei programmi, su base biennale, che la Regione Lazio intende promuovere e sostenere.
Lazio_DD_15555_2018

Regione Basilicata: LR 47/2018, Riconoscimento della funzione sociale svolta dagli oratori

La legge regionale disciplina le iniziative regionali a sostegno delle attività messe in campo dalle Parrocchie, dagli oratori, dagli istituti cattolici e più in generale dagli istituti di culto riconosciuti dallo Stato, al fine di valorizzarne la funzione sociale, aggregativa, educativa e formativa.
Basilicata_LR_47_2018

Regione Basilicata: LR 43/2018, Prevenzione e contrasto del bullismo e del cyberbullismo

Sulla base dell’assunto che bambini e ragazzi sono centri di valore da preservare e tutelare contro ogni forma di violenza e discriminazioni, la Regione Basilicata attraverso questa legge regionale intende promuovere e sostenere azioni di prevenzione, individuazione ed emersione, contrasto e repressione del fenomeno del bullismo e del cyberbullismo.
Basilicata_LR_43_2018

Regione Toscana: LR 59/2018, Contributo per la registrazione delle presenze nei servizi per la prima infanzia

Per prevenire il fenomeno dell’abbandono involontario dei bambini all’interno delle auto, la Regione Toscana intende agire sul fronte dell’allarme alle famiglie. Con questa legge essa stabilisce di partecipare al finanziamento per la realizzazione di sistemi digitali di rilevazione di assenze ingiustificate di bambini nelle scuole dell’infanzia.
Toscana_LR_59_2018

Regione Lombardia: DD 16633/2018, Sostegno abitativo per separati/divorziati, integrazioni

Con questo provvedimento vengono integrati i requisiti di accesso agli  interventi di sostegno abitativo per l’integrazione del canone di locazione a favore di coniugi separati o divorziati in condizioni di disagio economico, in particolare con figli minori (DGR 644/2018), e viene approvata la ripartizione delle risorse alle ATS della Lombardia.
Lombardia_DD_16633_2018

Regione Piemonte: DGR 7802/2018, Accordo per il progetto “I disturbi dello spettro autistico”

Attraverso questa delibera viene recepito l’Accordo di collaborazione tra l’Istituto Superiore di Sanità e la Regione Piemonte per la realizzazione del progetto esecutivo “EV.A., dall’età EVolutiva all’età Adulta: percorsi diagnostici terapeutici assistenziali ed educativi in fase di transizione” che, fra le altre cose, intende favorire la continuità della presa in carico.
Piemonte_DGR_7802_2018

Regione Basilicata: DGR 1267/2018, Intesa per l’offerta di servizi educativi per bambini da 24 a 36 mesi

L’Intesa fra la Regione Basilicata e l’Ufficio Scolastico Regionale per la Basilicata  punta ad offrire un servizio educativo per i bambini di età compresa tra 24 e 36 mesi. Il nuovo servizio dovrà essere aggregato alle strutture delle scuole dell’infanzia e degli asili nido già esistenti. Le attività vengono finanziate grazie a fondi pubblici statali e regionali.
Basilicata_DGR_1267_2018