Famiglia, infanzia e adolescenzaPost con tag “servizi prima infanzia”

Politiche per le famiglie e disuguaglianze

Le politiche per le famiglie possono concorrere a ridurre o rafforzare le disuguaglianze di genere, di classe, tra famiglie di diverso tipo e dimensione. In Italia l’impatto sulla riduzione delle disuguaglianze è comparativamente contenuto, data l’entità della spesa e la frammentarietà delle misure. Alcune riforme sono particolarmente urgenti, come l’assegno unico per i figli, la riorganizzazione dei congedi parentali, il potenziamento dei servizi 0-6 e, pur controversa, la riforma dell’indennità di accompagnamento. Leggi >

Famiglie, bambini e servizi all’infanzia nel DL Rilancio

Il Punto di Welforum Il ‘Decreto Rilancio’ ha prolungato o rinnovato le misure straordinarie di compensazione e di sostegno per i genitori lavoratori. Nonostante le novità introdotte, la conciliazione famiglia-lavoro rimane molto difficile mentre le scuole restano chiuse sino a settembre e i centri estivi apriranno con modalità organizzative ancora da mettere a punto secondo le linee guida emanate a vari livelli, ma comunque in modalità ridotta per numero di bambini e ragazzi accolti e per ore e settimane di apertura. Leggi >

W il nido!

Il Punto di Welforum l sistema dei nidi e dei servizi integrativi per la prima infanzia è messo a dura prova dall’emergenza Covid-19. I nidi a gestione privata, che costituiscono una fetta sostanziale del sistema di offerta, soprattutto nella nostra Regione, sono a forte rischio a causa dell’impossibilità di coprire i costi di gestione. Cosa stanno facendo le Regioni per supportare e garantire la sopravvivenza del sistema? E cosa sta facendo la Lombardia? Leggi >

Condizioni di lavoro nei servizi 0-2, lontano dall’investimento sociale?

L’espansione dei servizi 0-2 anni è avvenuta in Italia in parallelo ad un significativo aumento di fornitori privati che, sia nel mercato privato sia nella gestione di strutture pubbliche esternalizzate, possono ricorrere a forme contrattuali più flessibili e meno remunerative. I dati mostrano che, rispetto alle insegnanti della scuola dell’infanzia, le educatrici dei servizi 0-2 lavorano più spesso con contratti temporanei, part-time e con salari inferiori. Leggi >