Istituzioni e governancePost con tag “politiche sociali”

Istituzioni e governance. Elezioni 2018

La legislatura che si è chiusa è intervenuta su diversi temi connessi alla governance del welfare, tra gli altri il rapporto tra Stato e Regioni, l’articolazione dei governi locali, i sistemi informativi e per la conoscenza di bisogni e interventi. Sono questioni che merita riprendere in futuro? Leggi >

Finanziamento e spesa. Elezioni 2018

Cosa è cambiato per il finanziamento dei servizi sociosanitari? Quale evoluzione per gli interventi assistenziali gestiti dal livello Centrale? In che modo le manovre finanziarie nazionali hanno sostenuto il welfare sociale territoriale? La riforma del sistema finanziamento degli enti territoriali ha definito i ruoli tra Stato e enti decentrati in materia di politiche sociali? Un bilancio dell’impatto delle recenti politiche nazionali e una sintesi delle principali questioni aperte sul finanziamento del welfare sociale e sociosanitario. Leggi >

Dai programmi elettorali. Elezioni 2018

I programmi presentati per le elezioni politiche del prossimo 4 marzo dicono generalmente poco sul sociale, con limitate eccezioni. Tra silenzi e vaghezze, è difficile tentare una sintesi o anche soltanto dei confronti. Riteniamo tuttavia interessate offrire, in modo volutamente selettivo, una panoramica di quelle che a nostro parere sono le proposte più significative, in tema di politiche sociali, presentate da alcuni dei maggiori partiti in competizione. Leggi >

Elezioni 2018. Le politiche sociali fra bilanci e prospettive

Il 24 e 25 febbraio 2013 si sono svolte le ultime elezioni legislative. Il 28 aprile dello stesso anno ottiene la fiducia del Parlamento il primo Governo della XVII legislatura, con Enrico Letta Presidente del Consiglio e Elio Giovannini Ministro del lavoro e delle politiche sociali. Dopo meno di un anno il primo avvicendamento: il 22 febbraio del 2014 Matteo Renzi, qualche mese dopo aver vinto il congresso del Partito Democratico, assume la Presidenza del Consiglio e Giuliano Poletti diviene Ministro del lavoro e delle politiche sociali. Il 25 maggio 2014 alle elezioni europee il Partito Democratico ottiene una significativa affermazione, ma il 4 dicembre 2016 perde il referendum confermativo della riforma costituzionale che il Parlamento aveva approvato e, dopo una settimana, Renzi presenta al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella le sue dimissioni. Abbiamo così un secondo avvicendamento e il 12 dicembre 2016 Paolo Gentiloni diventa Presidente del Consiglio mentre Poletti rimane Ministro del lavoro e delle politiche sociali. Con questo Governo si conclude la legislatura per l’indizione delle elezioni politiche con le quali, il 4 e 5 marzo prossimo, verranno rinnovati i componenti sia della Camera dei deputati che del Senato. Quale Governo uscirà dalle elezioni è per ora impossibile pronosticare. Leggi >

Legge di bilancio 2018: norme e risorse per il sociale e il sociosanitario

Anci offre una lettura sintetica delle principali norme e risorse per il sociale e il sociosanitario in seguito alla Legge n. 205 del 27 dicembre 2017, Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2018 e bilancio pluriennale per il triennio 2018-2020. Il documento offre una disamina delle linee di finanziamento relative ai principali fondi in tema di politiche sociali: quello per la povertà, la non autosufficienza, l’infanzia e l’adolescenza, le persone con disabilità e i caregiver familiari. Il tema è stato approfondito da Francesco Bertoni su questo sito.

Seguire le Regioni? Un’opportunità in più con le loro newsletter

Il sito Regioni.it segnala la possibilità di seguire le Regioni con un semplice click, iscrivendosi alle loro newsletter per ricevere tutti gli aggiornamenti istituzionali, anche in tema di politiche sociali. In una prima uscita sono state segnalate le newsletter di Regione Abruzzo, Regione Emilia-Romagna, Regione Friuli Venezia Giulia, Regione Lazio e Regione Piemonte. Nella seconda uscita le esperienze della Provincia Autonoma di Bolzano, di Regione Liguria, Regione Lombardia e Regione Marche.

I fondi sociali nella legge di bilancio 2018

La Legge di bilancio 2018, in particolare attraverso il consolidamento del REI, sembra avviare un percorso di rafforzamento del sistema dei servizi alla persona. Il confronto con gli anni passati, in particolare, sembra infatti delineare una situazione favorevole per poter realmente avviare l’implementazione dei livelli essenziali delle prestazioni sociali. Tuttavia, permane la necessità di consolidare quanto delineato dalla Legge di bilancio, anche oltre l’arco temporale da essa considerato, a causa del cronico sottofinanziamento del sistema dei servizi alla persona. Leggi >

Premio IRS-CNOAS-PSS “Costruiamo il Welfare dei Diritti sul Territorio” – III edizione

In occasione del Convegno Croas Lombardia – Cnoas: Le politiche a sostegno dei diritti e contro la povertà, che si terrà a Milano il prossimo 13 febbraio, la rivista Prospettive Sociali e Sanitarie è lieta di annunciare la terza edizione del premio IRS – CNOAS – PSS: “Costruiamo il welfare dei Diritti sul territorio” , con l’intento di continuare a sensibilizzare gli attori del welfare affinché assumano un’ottica progettuale e strategica nella direzione di riformare il sistema, costruendo un welfare sociale “comunitario e integrato”, che investa risorse pubbliche anche attraverso forme di integrazione fra politiche sociali, sanitarie, educative, del lavoro e dell’inclusione sociale, e che stimoli la partecipazione attiva della società civile al benessere collettivo: un welfare sociale “attivo”.

Termine per la consegna dei contributi: 30 giugno 2018

Scarica il bando completo e guarda la presentazione video di Ugo De Ambrogio, vicedirettore di Prospettive Sociali e Sanitarie.

I soldi per la povertà si possono trovare… nei soldi per la povertà

Per diventare più efficaci il REI e il Piano contro la povertà richiedono di mettere in campo maggiori risorse finalizzate al contrasto alla povertà. Ma importanti risorse si possono trovare anche tramite modifiche ad attuali criteri distorti e ad assetti operanti contro la povertà, recuperando dunque risorse da quelle già esistenti. Leggi >

Fondo Politiche Sociali 2017

Il 21/9/2017 in Conferenza unificata Stato Regioni è stata definita l’intesa sul riparto del Fondo Nazionale per le politiche sociali, che per il 2017 prevede quasi 277 milioni di Euro. Il Presidente della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, Stefano Bonaccini, lo ha comunicato positivamente, rilevando che il Fondo riporta “…le risorse destinate alle politiche sociali allo stesso livello di qualche anno fa quando sul settore erano purtroppo intervenuti pesanti tagli legati al contenimento della spesa pubblica”.

Scarica qui il pdf con il comunicato stampa che presenta anche le risorse previste per le diverse Regioni.

Regione Puglia: LR 29/2017, Agenzia regionale per la salute e il sociale

L’Agenzia regionale per la salute e il sociale (A.Re.S.S.), istituita con la LR 29/2017, è un organismo tecnico-operativo e strumentale della Regione Puglia a supporto della definizione e gestione delle politiche in materia sociale e sanitaria, e opera quale agenzia di studio, ricerca, analisi, verifica, consulenza  e supporto di tipo tecnico-scientifico.
Puglia_LR_29_2017
Puglia_LR_5_2018_modifica_LR_29_2017