Istituzioni e governanceSegnalazioni con tag “politiche sociali”

Comune di Milano: Rabaiotti nuovo assessore alle Politiche sociali e abitative

Il 12 luglio il sindaco del Comune di Milano Giuseppe Sala ha presentato alla Giunta il nuovo assetto delle deleghe, resosi necessario dopo l’elezione a deputato del Parlamento europeo di Pierfrancesco Majorino. Gabriele Rabaiotti è il nuovo assessore alle Politiche sociali e abitative, unendo la delega alle Politiche abitative a quelle delle Politiche sociali, della Salute e dei Diritti civili. La delega ai Lavori pubblici, lasciata dall’assessore Rabaiotti, passa ora a Marco Granelli, che mantiene la delega alla Mobilità assumendo il ruolo di assessore alla Mobilità e Lavori pubblici.
Leggi il comunicato ufficiale sul sito del Comune di Milano.

Le Regioni sul Documento di Economia e Finanza per il 2019

Il 9 maggio 2019 la Conferenza delle Regioni e Province autonome ha votato una articolata risoluzione sul Documento di Economia e Finanza (DEF) previsto dal Governo per il 2019. Il testo segnala esigenze ritenute rilevanti, ed espone proposte delle Regioni in diversi ambiti della spesa pubblica, inclusi quelli dedicati al welfare.

Le risorse 2019 per il sociale

Le risorse che la Legge di Bilancio 2019 ha riservato al settore sociale sono esattamente il doppio di quelle del 2018: si passa dai 3,7 milioni del 2018 ai 7,8 milioni del 2019. Tale aumento è in buona parte relativo all’introduzione del Reddito di Cittadinanza, ma è anche dovuto alla crescita dei fondi nazionali relativi alle politiche sociali, alle politiche per la famiglia e per le non autosufficienze. L’analisi di Franco Pesaresi.

A tal proposito si vedano gli articoli di Francesco Bertoni e di Laura Pelliccia pubblicati su questo stesso sito.

Osservatorio Astrid sull’attuazione del Contratto di governo

Astrid propone un interessante strumento, impiegato per il momento in via sperimentale, destinato ad indagare in modo oggettivo e fondato sui dati lo stato di avanzamento nell’attuazione del Contratto di governo. A fronte di ciascun punto del documento, l’Osservatorio indica i provvedimenti che il Governo ha già adottato per la sua attuazione. L’aggiornamento è effettuato mensilmente, salvo in caso di provvedimenti di particolare rilevanza, inserendo nelle apposite caselle il riferimento ai provvedimenti adottati nei trenta giorni precedenti.

Dal REI al RDC – Online il nuovo numero di “Prospettive Sociali e Sanitarie”

È disponibile in cartaceo e online il nuovo numero di Prospettive Sociali e Sanitarie, rivista edita dall’Istituto per la Ricerca Sociale, diretta da Emanuele Ranci Ortigosa, e con la quale welforum.it collabora quotidianamente.

Il fascicolo è aperto dall’editoriale del direttore che propone alcune riflessioni sul passaggio dal Rei al Reddito di Cittadinanza, seguito dal secondo gruppo di contributi vincitori della terza edizione del Premio IRS-CNOAS-PSS “Costruiamo il Welfare dei Diritti sul Territorio”.

Il fascicolo propone inoltre, oltre a numerosi altri contributi, anche due approfondimenti di articoli già pubblicati su welforum.it, rispettivamente firmati da Michelangelo Caiolfa e da Marco Bollani.

È possibile acquistare il singolo fascicolo ma abbonandovi subito per il 2019 potrete ancora usufruire dello sconto sulle tariffe e inoltre avere accesso ai fascicoli in pdf del 2018 (a ritroso fino ad un anno dal mese in corso).

Per acquistare il singolo fascicolo, o per avere maggior informazioni sull’abbonamento e sulla rivista, è possibile visitare il sito: prospettivesocialiesanitarie.it o contattare la redazione: pss@irsonline.it – 02.46764276

La spesa statale regionalizzata 2016

Il Dipartimento della Ragioneria generale dello Stato ha pubblicato lo studio annuale, per l’anno 2016, sulla distribuzione per regione di destinazione dei pagamenti complessivi erogati dallo Stato e da altri Enti e Fondi alimentati con risorse nazionali e comunitarie. I dati riguardano i pagamenti complessivi per spese correnti e in conto capitale, distinti per regione di destinazione. Si tratta di voci quali stipendi, acquisti di beni e servizi, trasferimenti ad amministrazioni ed enti pubblici, a imprese e famiglie, interessi, investimenti diretti e contributi agli investimenti. La spesa analizzata ammonta complessivamente a 564 miliardi di euro. Leggi il testo del rapporto e guarda le tabelle allegate.

Prospettive Sociali e Sanitarie – nuovo numero online

È disponibile in cartaceo e online il nuovo numero di Prospettive Sociali e Sanitarie, rivista edita dall’Istituto per la Ricerca Sociale, diretta da Emanuele Ranci Ortigosa, e con la quale welforum.it ha il piacere di collaborare regolarmente.

Si tratta dell’ultimo fascicolo dell’anno, nel quale vengono pubblicati i primi contributi vincitori della terza edizione del Premio IRS-CNOAS-PSS “Costruiamo il Welfare dei Diritti sul Territorio”.

Questo fascicolo propone inoltre, tra gli altri, l’approfondimento di un articolo già anticipato su welforum.it, firmato da Franco Pesaresi e un nuovo articolo di Dania d’Olivo, già autrice di welforum.it.

Numerose e interessanti esperienze completano il fascicolo, nel quale pubblichiamo anche l’indice di fine anno.

È possibile acquistare il singolo fascicolo ma abbonandovi subito per il 2019 potrete usufruire dello sconto sulle tariffe e inoltre avere accesso ai fascicoli in pdf del 2018 (a ritroso fino ad un anno dal mese in corso).

Per acquistare il singolo fascicolo, o per avere maggior informazioni sull’abbonamento e sulla rivista, è possibile visitare il sito: prospettivesocialiesanitarie.it o contattare la redazione: pss@irsonline.it – 02.46764276

Cinque motivi di crisi dello stato sociale in Italia

Lo Stato Sociale, non solo in Italia, è da tempo in crisi e la necessità di una sua riforma è invocata spesso e quasi universalmente. Quali sono le cause di questa crisi? Su Neodemos Gustavo De Santis, partendo dall’analisi dei dati Eurostat di agosto 2018 (quelli più recenti disponibili ad oggi), ne individua cinque, tra cui il costo del welfare state, la mobilità territoriale internazionale e i cambiamenti demo-economici. In un secondo articolo l’autore affronta la questione dei possibili rimedi, proponendo alcune direttrici lungo cui ci si potrebbe muovere.

I cento giorni del Governo

Su Redattore Sociale il nostro direttore Emanuele Ranci Ortigosa riflette sui primi cento giorni del governo Conte che, almeno dal punto di vista delle politiche sociali, possono essere definiti piuttosto confusi. L’unico intervento con ricadute in termini di politiche sociali è il cosiddetto “decreto dignità”, ma non è certo sufficiente. Il vero banco di prova sarà infatti costituito dalla legge di bilancio, dove al centro del dibattito sarà posto il reddito di cittadinanza. Secondo l’autore la cosa più sensata sarebbe quella di ripartire dal REI, potenziandolo soprattutto in termini di risorse, per poi rilanciare i Centri per l’impiego, oggi assolutamente inadeguati.

Rapporto della Corte dei Conti sulla finanza pubblica 2018

Nel luglio scorso la Corte dei Conti ha pubblicato il “Rapporto 2018 sul coordinamento della finanza pubblica”.

Il testo (oltre ad indagare ambiti della spesa pubblica e trend della situazione economica del Paese), presenta analisi e una ricca serie di dati relativamente a diversi segmenti del welfare italiano, tra i quali la previdenza, l’assistenza, la sanità. Il Rapporto evidenzia ad esempio che nel settore assistenziale restano rilevanti due cruciali limiti storici del welfare italiano: una eccessiva frantumazione delle prestazioni, disorganiche e scomposte per categoria di beneficiari, e la forte disomogeneità tra territori del Paese nell’offerta di reti di servizi sociali.