Istituzioni e governanceSegnalazioni con tag “servizi sociali”

Regione Friuli Venezia Giulia: LR 31/2018, Sistema integrato di interventi e servizi sociali, modifiche

Il provvedimento apporta modifiche ad alcune leggi regionali friulane, fra cui la LR 6/2006 “Sistema integrato di interventi e servizi per la promozione e la tutela dei diritti di cittadinanza sociale”. Fra gli articoli modificati vi sono quelli riguardanti il Servizio sociale dei Comuni e l’Assemblea dei Sindaci.
FVG_LR_31_2018

Dal REI al RDC – Online il nuovo numero di “Prospettive Sociali e Sanitarie”

È disponibile in cartaceo e online il nuovo numero di Prospettive Sociali e Sanitarie, rivista edita dall’Istituto per la Ricerca Sociale, diretta da Emanuele Ranci Ortigosa, e con la quale welforum.it collabora quotidianamente.

Il fascicolo è aperto dall’editoriale del direttore che propone alcune riflessioni sul passaggio dal Rei al Reddito di Cittadinanza, seguito dal secondo gruppo di contributi vincitori della terza edizione del Premio IRS-CNOAS-PSS “Costruiamo il Welfare dei Diritti sul Territorio”.

Il fascicolo propone inoltre, oltre a numerosi altri contributi, anche due approfondimenti di articoli già pubblicati su welforum.it, rispettivamente firmati da Michelangelo Caiolfa e da Marco Bollani.

È possibile acquistare il singolo fascicolo ma abbonandovi subito per il 2019 potrete ancora usufruire dello sconto sulle tariffe e inoltre avere accesso ai fascicoli in pdf del 2018 (a ritroso fino ad un anno dal mese in corso).

Per acquistare il singolo fascicolo, o per avere maggior informazioni sull’abbonamento e sulla rivista, è possibile visitare il sito: prospettivesocialiesanitarie.it o contattare la redazione: pss@irsonline.it – 02.46764276

Istat pubblica i dati sulla spesa dei Comuni per i servizi sociali nel 2016

Dal Rapporto Istat La spesa dei Comuni per i servizi sociali risulta che nel 2016 la spesa dei Comuni per i servizi sociali è stata di circa 7 miliardi e 56 milioni di euro, pari allo 0,4% del Pil nazionale, con un incremento del 2% rispetto all’anno precedente. Al Sud, in cui risiede il 23% della popolazione, si spende solo il 10% delle risorse destinate ai servizi socio-assistenziali. La principale fonte finanziaria sono le risorse proprie dei Comuni (per il 61,8%); seguono i fondi regionali per le politiche sociali (17,8%).

Le performance dei servizi comunali

I Comuni italiani hanno ridotto le proprie spese amministrative di quasi il 6% fra il 2013 e il 2015, segno di una evidente efficacia delle politiche di spending review. Questi e molti altri dati sono contenuti nel secondo Quaderno del Cnel Le performance dei servizi comunali: i servizi amministrativi e sociali nelle Regioni a statuto ordinario, curato da Emanuele Padovani. Il testo, proponendosi di misurare i livelli di prestazione delle amministrazioni comunali, misura l’efficienza e l’efficacia delle amministrazioni comunali delle Regioni a statuto ordinario.

Prospettive Sociali e Sanitarie – nuovo numero online

È disponibile in cartaceo e online il nuovo numero di Prospettive Sociali e Sanitarie, rivista edita dall’Istituto per la Ricerca Sociale, diretta da Emanuele Ranci Ortigosa, e con la quale welforum.it ha il piacere di collaborare regolarmente.

Si tratta dell’ultimo fascicolo dell’anno, nel quale vengono pubblicati i primi contributi vincitori della terza edizione del Premio IRS-CNOAS-PSS “Costruiamo il Welfare dei Diritti sul Territorio”.

Questo fascicolo propone inoltre, tra gli altri, l’approfondimento di un articolo già anticipato su welforum.it, firmato da Franco Pesaresi e un nuovo articolo di Dania d’Olivo, già autrice di welforum.it.

Numerose e interessanti esperienze completano il fascicolo, nel quale pubblichiamo anche l’indice di fine anno.

È possibile acquistare il singolo fascicolo ma abbonandovi subito per il 2019 potrete usufruire dello sconto sulle tariffe e inoltre avere accesso ai fascicoli in pdf del 2018 (a ritroso fino ad un anno dal mese in corso).

Per acquistare il singolo fascicolo, o per avere maggior informazioni sull’abbonamento e sulla rivista, è possibile visitare il sito: prospettivesocialiesanitarie.it o contattare la redazione: pss@irsonline.it – 02.46764276

Regione Toscana: DP 50/2018, Modifiche al regolamento di attuazione della LR 41/2005

Con il decreto del Presidente della Giunta regionale toscana n. 50/R del 2018 viene parzialmente modificato il “Regolamento di attuazione dell’articolo 62 della legge regionale 24 febbraio 2005, n. 41 (Sistema integrato di interventi e servizi per la tutela dei diritti di cittadinanza sociale)”. L’allegato riporta le modifiche introdotte, che riguardano l’autorizzazione al funzionamento delle strutture, e il testo coordinato.
Toscana_DP_50_2018

Regione Calabria: LR 26/2018, Sistema integrato di interventi e servizi sociali, modifiche

Il provvedimento apporta modifiche all’articolo 29 della legge regionale 23/2003  (Realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali nella Regione Calabria in attuazione della legge n. 328/2000), in particolare alle parti riguardanti la Consulta delle autonomie locali e la Conferenza permanente regionale.
Calabria_LR_26_2018

Regione Veneto: DGR 1033/2018, Servizi sociali, funzioni non fondamentali delle Province riallocate in capo alla Regione

Con questo atto la Regione Veneto approva lo schema di convenzione con le aziende ULSS per la definizione delle modalità di gestione dei servizi relativi alle funzioni non fondamentali delle Province e della Città metropolitana di Venezia riallocate in capo alla Regione, in materia di politiche sociali. Le funzioni in oggetto sono: l’assistenza scolastica integrativa a favore di studenti/alunni con disabilità sensoriale, il trasporto scolastico degli alunni portatori di handicap, gli interventi a favore di minori riconosciuti dalla sola madre.
Veneto_DGR_1033_2018

La legge Iori: un passo avanti, ma solo il primo

Il sito Rete nazionale operatori sociali riflette sull’iter parlamentare della legge Iori, considerata un buon primo passo verso una regolamentazione e un riconoscimento di alcune figure professionali. Nello specifico, la norma permette per la prima volta di abbozzare i primi passi per la creazione di una categoria professionale degli operatori e pedagogisti. Manca ora il decreto attuativo della legge: uno dei punti centrali, sul quale bisognerà discutere, sarà certamente l’aspetto economico.

Aiutanti di mestiere, la web serie dedicata agli assistenti sociali

La web serie, nata da un’intuizione di COeSO SDS Grosseto e dall’Associazione Storie di Cinema/Scuola di Cinema Grosseto, e realizzata con il patrocinio del Cnoas, narra le vicende del lavoro quotidiano di due colleghi assistenti sociali. I temi trattati nelle puntate spaziano dalla devianza giovanile alla ludopatia, dalla violenza all’allontanamento di minore, dalla disabilità all’immigrazione, dall’emarginazione degli anziani alle problematiche dell’adozione. Come si legge sul sito Aiutanti di mestiere, dove è anche possibile guardare la serie, lo scopo di questo progetto è quello di rafforzare il senso di appartenenza degli operatori alla comunità professionale e di avviare una sorta di “contradditorio” con l’opinione pubblica, in modo da rendere più vicino alle persone il mondo dei servizi sociali.