Persone con disabilitàSegnalazioni

Regione Veneto: DGR 1734/2018, Interventi per la rimozione delle barriere alla comunicazione 2018

Con questo provvedimento viene approvato il Programma annuale di attività 2018 relativo agli “Interventi per l’inclusione sociale, la rimozione delle barriere alla comunicazione e il riconoscimento della lingua italiana dei segni e della lingua italiana dei segni tattile”.
Veneto_DGR_1734_2018

Regione Puglia: DGR 2020/2018, POR FESR 2014-2020, Costruzione e riqualificazione di strutture, primi indirizzi

Il provvedimento fornisce le prime linee di indirizzo riguardanti l’azione 9.11 del POR FESR 2014-2020 “Finanziamento di piani di investimento pubblici e di specifici aiuti a sostegno degli investimenti di soggetti organizzazioni del privato sociale non profit e privato non profit, per realizzare nuove infrastrutture e riqualificare quelle esistenti, per anziani e persone con limitata autonomia”.
Puglia_DGR_2020_2018

Legge di Bilancio 2019: ripristinato il Fondo Dopo di Noi

Tra le previsioni della Legge di Bilancio 2019, approvata il 30 dicembre 2018, evidenziamo quanto sancito nell’articolo 1 comma 455: “Per l’anno 2019, la dotazione del Fondo di cui all’articolo 3, comma 1, della legge 22 giugno 2016, n. 112, è determinata in 56,1 milioni di euro”. Il Ministro Fontana aveva assunto un impegno in tal senso alla luce della mozione approvata dalla Camera dei Deputati.

Disabilità e arretratezza del welfare italiano: alcuni dati comparati

Nonostante la ratifica della Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità, permangono barriere all’esercizio del diritto a partecipare in modo pieno ed effettivo alla società. Angelo Marano, su Menabò di Etica ed Economia, presenta dati comparativi a livello europeo ed evidenzia, quali possibili cause, il sottosviluppo del sistema dei servizi sociali e la tendenza generale del welfare italiano a privilegiare i trasferimenti monetari sui servizi. Qui l’articolo.

Rapporto Unicef 2018 “Bambini e ragazzi in situazione di conflitto armato”

Il rapporto intitolato “Children with Disabilities in Situations of Armed Conflict” è stato divulgato da Unicef in occasione della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità (3 dicembre 2018). Si afferma che la protezione della sicurezza e dei diritti dei bambini e dei ragazzi con disabilità produce risultati positivi per tutti, ne beneficia la società nel suo complesso. È un investimento per una pace sostenibile. Qui il rapporto e l’abstract con risorse video pubblicato sul sito dell’Unicef.

Regione Puglia: DGR 1838/2018, Nuovo assegno di cura, indirizzi

La disciplina del nuovo assegno di cura per l’annualità 2018-2019 (DGR 1502/2018) viene integrata attraverso questo delibera che interviene su diversi punti, fra cui i criteri di priorità, l’importo del beneficio economico e le cause di revoca.
Puglia_DGR_1838_2018

Programma PASS in Toscana ed equità di accesso ai servizi sanitari

Attraverso il Programma PASS (Percorsi Assistenziali per Soggetti con Bisogni Speciali), Regione Toscana intende garantire alle persone con disabilità dei percorsi protetti di accesso ai servizi sanitari. L’iniziativa è stata lanciata con la DGR 666/2017. Nella rete dei servizi ai quali possono rivolgersi pazienti e familiari figurano oggi undici ospedali e le Botteghe della Salute. Qui il link al portale istituzionale.

Basi statistiche per politiche inclusive ed efficaci

Nel contributo di Alessandro Solipaca e colleghi si valorizza il lavoro di raccolta e diffusione di dati statisti curato dall’Istat con progetti come Disabilità in cifre. Vengono presentati dati relativi alle limitazioni riscontrate nella vita quotidiana, alla partecipazione culturale e sociale, ai livelli di soddisfazione e della qualità di vita. Qui l’articolo pubblicato sul Menabò di Etica ed Economia.

Protocollo d’Intesa per formare docenti nella Lingua dei Segni

Con il Protocollo d’intesa, firmato dai Ministri Lorenzo Fontana (Famiglia e Disabilità) e Marco Bussetti (Istruzione, Università e Ricerca), si vuole formare docenti esperti e qualificati nella Lingua dei Segni Italiana, e favorire la completa inclusione scolastica dei bambini sordi segnanti o comunque caratterizzati da deficit uditivi significativi. Stanziati € 6 milioni dal Programma Operativo Nazionale per la scuola 2014-2020. Il comunicato stampa del MIUR.