Persone con disabilitàSegnalazioni con tag “turismo accessibile”

Turismo accessibile grazie al progetto Cityfriend

Il progetto Cityfriend intende rendere più inclusiva l’esperienza turistica per le persone con disabilità, o in generale con esigenze specifiche, tramite una piattaforma web e una nuova figura professionale di “facilitatore”, formata sui temi dell’accessibilità in collaborazione con associazioni come Anffas e Angsa. Qui l’articolo su Superando.

Riforma del turismo (accessibile) alla Camera

Un sistema integrato di offerta in grado di accogliere le esigenze speciali, fra cui quelle delle persone disabili. Ecco in sostanza cosa prevede il Disegno di Legge “Delega al governo in materia di turismo” in discussione alla Camera dal 25 giugno 2019. Il Governo sarà chiamato ad adottare uno o più decreti di settore entro i prossimi due anni. L’articolo di Redattore sociale.

Marchi OPEN in Trentino: accessibilità certificata

Il portale “Trentino Per Tutti” nasce all’interno di un progetto promosso da Accademia della Montagna e mette a disposizione di tutti, residenti e ospiti del territorio, le informazioni utili rispetto all’accessibilità dei luoghi e dei servizi in Trentino. Il progetto fa riferimento alle Linee Guida per il Turismo Accessibile emanate dalla Giunta Provinciale nel 2012. Qui il link al portale con georeferenziazione di luoghi, strutture, eventi certificati.

Regione Marche: LR 34/2018, Disposizioni per favorire l’accesso al mare delle persone con disabilità

Promuovere interventi mirati ad assicurare la fruizione delle aree demaniali destinate alla balneazione alle persone con disabilità. E’ l’intento di questa legge regionale, con la quale viene disposto uno stanziamento di 100 mila euro per ciascuna delle annualità 2019 e 2020 in favore dei Comuni marchigiani per la realizzazione di interventi ad hoc.
Marche_LR_34_2018

Lungo sentieri senza barriere: la montagna è per tutti

Due progetti di turismo accessibile. Con il primo, Sentieri senza barriere, il Club Alpino Italiano di Bergamo ha formato e coinvolto un gruppo di volontari che accompagnano in montagna, settimanalmente, i ragazzi con disabilità che frequentano i Centri diurni. Il CAI ha realizzato un geoportale con una guida agli itinerari.  Con il secondo, l’accessibilità diventa elemento base per il Piano di sviluppo locale. L’esperienza maturata nei GAL del Biellese si accorda al quadro fornito nell’articolo pubblicato su questo sito.

Oltre le barriere: il portale informativo Trieste per Tutti

Nell’ambito del tavolo tecnico LabAc, il Comune e la Provincia di Trieste hanno avviato il progetto Trieste per Tutti: un insieme integrato di strumenti di informazione per un turismo senza barriere, ma anche e soprattutto culturali e ideologiche che allontanano i soggetti deboli dalla fruizione della città e delle sue attrattive turistiche. Vi invitiamo a visitare il sito internet che viene aggiornato anche con il contributo degli utenti. Le prime categorie censite comprendono servizi di pubblica utilità, ATM/bancomat, biblioteche, cinema, hotel e strutture di ospitalità, impianti sportivi, luoghi di culto, musei e luoghi di interesse storico-culturale, teatri, spiagge.
L’articolo di Chiara Zanetti, Marcello Bergamini, Antonia Zanin su Prospettive Sociali e Sanitarie n. 3, estate 2017.

Viaggio in Italia, anche per le persone non vedenti e ipovedenti

Prosegue la fruttuosa collaborazione tra Uici di Modena e Regione Emilia-Romagna per promuovere l’accessibilità alle persone non vedenti e ipovedenti al patrimonio artistico e culturale del nostro Paese. Il progetto Borghi – Viaggio Italiano mette a disposizione, gratuitamente, una app per dispositivi iOS, un ulteriore strumento che può rafforzare le opportunità di turismo  per le persone con disabilità (cfr. l’articolo su questo sito).