Persone con disabilitàSegnalazioni con tag “tutela dei diritti”

Regione Toscana: LR 60/2017, Diritti e politiche per le persone con disabilità

Inserire in un sistema organico le disposizioni per la tutela dei diritti della persona con disabilità. E’ l’obiettivo della nuova legge regionale toscana “Disposizioni generali sui diritti e le politiche per le persone con disabilità” che si pone come uno strumento di riordino e di miglioramento della normativa regionale sul tema.
Toscana_LR_60_2017

Disabilità e partecipazione politica in Europa

Esistono ancora rilevanti barriere (da quelle architettoniche a quelle comunicative) che impediscono ai cittadini con disabilità di esercitare il diritto al voto. Il 6 dicembre 2017 si terrà un evento organizzato congiuntamente da European Disability Forum e Parlamento Europeo a cui parteciperanno delegati associativi e membri delle Istituzioni europee. L’annuncio su Redattore Sociale.

Approvato in via preliminare il secondo Programma Biennale

Nella seduta del 10 luglio 2017 il Consiglio dei Ministri ha approvato, in esame preliminare, il “Programma di azione biennale per la promozione dei diritti e dell’integrazione delle persone con disabilità” predisposto dall’Osservatorio Nazionale e discusso in occasione della Conferenza nazionale di Firenze. Prima dell’adozione con decreto del Presidente della Repubblica, il Programma verrà inviato alla Conferenza unificata per l’acquisizione del parere prescritto. Qui la pagina istituzionale.

Costituita la First

Già nota per il lavoro a tutela del diritto all’inclusione scolastica, la Rete dei 65 Movimenti si è costituita in Federazione Italiana Rete Sostegno e Tutela dei diritti delle persone con disabilità (First). Il nuovo organismo promuoverà azioni in tutti gli ambiti di vita. Il lancio su Superando.it.

Spazio Disabilità: il nuovo servizio in Regione Lombardia

Spazio Disabilità è il servizio informativo di Regione Lombardia dedicato alle persone con disabilità, alle loro famiglie, agli operatori e ai volontari, alle associazioni e organizzazioni pubbliche e private che operano nel territorio. L’iniziativa è realizzata in collaborazione con le principali reti associative delle persone con disabilità attive in regione (Uici, Ledha, Aias, Anffas, Anmic ed Ens).

Il progetto si svilupperà attraverso la creazione di un sistema territoriale in rete, con la presenza di un esperto presso gli Uffici territoriali regionali e le 13 antenne territoriali associative (una in ogni capoluogo di provincia e due a Milano). E’ disponibile il portale web Lombardia Facile quale risorsa universale – in italiano e inglese – con informazioni sui diritti garantiti e sull’offerta di servizi rivolti alle persone con disabilità.

Disabilità e sfide dagli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile

Alla luce dei diciassette Obiettivi di Sviluppo Sostenibile, fissati dall’ONU nel 2016, Fish (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), DPI Italia (Disabled Peoples’ International) e Rids (Rete Italiana Disabilità e Sviluppo) hanno ripreso le osservazioni del Comitato ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità richiamando la necessità di ragionare in ottica di mainstreaming e qualità di vita di tutti i cittadini.

Vai al collegamento esterno per approfondire la notizia.

Quante sono le persone private della libertà?

Presentata la Relazione Annuale al Parlamento 2017 del Garante Nazionale dei diritti delle persone detenute o private della libertà personale. Nel primo anno di attività il Garante ha evidenziato che «le persone con disabilità sono spesso oggetto di esclusione e di discriminazione causate dalla disparità di accesso a opportunità educative, culturali, di lavoro, di cura e di servizi. A volte sono soggette a vere e proprie forme di segregazione e di isolamento per il mancato riconoscimento dell’uguale importanza dei loro bisogni e, conseguentemente, dei loro diritti». Il Garante considera “luoghi” critici come il carcere, ma anche le strutture di ricovero e i TSO.

Scarica qui il documento in pdf

The Europe we want: appello per #UE60

In occasione dell’anniversario del Trattato di Roma, il Forum europeo per la disabilità (Edf) lancia un appello ai leader europei per un rinnovato impegno innanzi tutto sul piano dei diritti civili, politici, sociali, culturali ed economici; per la partecipazione democratica nei processi decisionali; nel considerare le persone con disabilità e le loro famiglie come parte integrante di un’Europa sostenibile e in crescita.

Scarica qui il documento in pdf