Politiche europeePost con tag “diritti sociali”

Il Pilastro europeo per una società più inclusiva

Venti anni dopo il summit sull’occupazione, i leader europei dei Paesi membri e le istituzioni europee si sono radunati a Goteborg per rilanciare la dimensione sociale del percorso di integrazione. Il Pilastro europeo dei diritti sociali, approvato il 17 novembre 2017, stabilisce 20 principi e diritti fondamentali, mentre agli Stati membri e alle istituzioni è affidato il compito di rafforzare i diritti sociali e renderli effettivi per tutti i cittadini europei con riferimento a pari opportunità e accesso al mercato del lavoro, condizioni di lavoro eque, protezione sociale e inclusione. Alcuni principi fanno preciso riferimento alle persone con disabilità, come evidenziato nell’articolo pubblicato da Superabile.it.

4° Parlamento europeo delle persone con disabilità

Importanti temi discussi a Bruxelles in occasione dell’evento promosso dal Forum Europeo della Disabilità (EDF) e dal Parlamento Europeo che ha riunito referenti associativi, deputati europei ed esponenti delle Istituzioni dell’Unione Europea. Tra questi, evidenziamo l’approfondimento sui Sustainable Development Goals (SDGs) e l’adozione della Resolution on the next European Disability Strategy. Nell’articolo pubblicato sul sito di EDF la dichiarazione in lingua inglese del Presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani.

Il Discorso sullo stato dell’Unione del Presidente Juncker

Jean-Claude Juncker, Presidente della Commissione europea, il 13 settembre ha pronunciato a Strasburgo, dinanzi ai membri del Parlamento europeo, il discorso sullo stato dell’Unione 2017, presentando le priorità per l’anno prossimo e delineando la sua personale visione di come potrebbe evolvere l’Unione europea fino al 2025. Presentiamo di seguito la parte del discorso contenente l’unica proposta riferita a tematiche sociali, focalizzata sul tema delle migrazioni. Leggi >

Accade in Europa. Settembre 2017

Il 26 settembre la Commissione Parlamentare EMPL ha approvato a larga maggioranza la risoluzione proposta dalla parlamentare italiana Agea volta a promuovere un framework europeo che sostenga l’introduzione di sistemi di reddito minimo in tutti gli Stati membri dell’Unione. Tra gli altri temi al centro dell’agenda di inizio ottobre della commissione parlamentare EMPL vi è il tema giovani, con due iniziative in programma.

Juncker, Presidente della Commissione europea, il 13 settembre ha pronunciato il discorso sullo stato dell’Unione 2017 presentando le sue priorità per l’anno prossimo anche in ambito sociale. Leggi >

Accade in Europa. Marzo 2, 2017

Ancora molta attenzione nel dibattito europeo sulla fattibilità, opportunità ed eticità di una misura quale il reddito di base incondizionato. La portabilità dei diritti sociali sta guadagnando attenzione a livello europeo. Si discute anche di invecchiamento attivo. Infine il 24 Marzo, anniversario della firma dei trattati di Roma, tra i molti temi al centro delle riflessioni anche quello della necessità di creare una “Unione sociale europea”. Leggi >