Politiche e governo del welfare

Il nostro addio a Bruno Dente

Ci ha lasciati Bruno Dente, maestro che ha introdotto e implementato in Italia la scienza della valutazione delle politiche pubbliche, con elaborazioni teoriche, applicazioni a diversi settori, sperimentazioni concrete sul campo.

Per tanti anni è stato direttore delle ricerche dell‘Istituto per la Ricerca Sociale sulla valutazione delle politiche pubbliche, componente il Cda e, dal 1995 al 1997, presidente dell’Istituto dove ha raccolto stima, affetto e riconoscenza per la sua creatività, la sua intelligenza, il suo rigore, la sua disponibilità anche didattica verso i giovani ricercatori. Leggi >

“Ora basta con le disuguaglianze”, in ricordo di David Sassoli

All’età di 65 anni è morto David Sassoli, dal 3 luglio 2019 presidente del Parlamento europeo cui due mesi prima era stato eletto per la seconda volta.

Era stato giornalista, per anni nel TG1 di cui era divenuto vicedirettore, nel 2009 decide di entrare in politica candidandosi per il Parlamento europeo. Significative le parole che gli dedica Paolo Gentiloni: “Ricorderemo la tua figura di leader democratico e europeista. Eri uomo limpido generoso, allegro, popolare”.

Al Consiglio europeo del 16 dicembre 2021 propone nel suo intervento la sua visione di Europa mentre la sua attenzione al sociale è espressa in un altro suo intervento al Consiglio europeo del 8 maggio 2021: “Ora basta con le disuguaglianze” che qui riproduciamo. Leggi >

Legge di Bilancio 2022 e non profit

Sulla Gazzetta ufficiale del 31.12.2021 è stata pubblicata la legge n. 234/2021 “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2022 e bilancio pluriennale per il triennio 2022-2024” contenente interventi riguardanti fisco, famiglie, lavoro, imprese, cultura, sport e innovazione. Rispetto a quello inizialmente presentato al Parlamento per la discussione e l’approvazione, il testo definitivamente approvato dalle Camere contiene diverse modifiche, integrazioni e soppressioni normative. In generale, gli interventi fiscali presenti nella legge di bilancio 2022 sono molteplici e regolati nei commi 1-1013 dell’art. 1. Di seguito alcune misure di possibile interesse per gli enti del Terzo settore. Leggi >

Due a quaranta

#fuoridalcoro Pochi giorni prima di Natale è stata inaugurata la prima Casa della comunità (Cdc) della città di Milano. Dove ne sorgeranno 24, in luoghi già individuati, e 218 nella regione. È la struttura di via Rugabella, nota a molti milanesi come grande poliambulatorio e centro di prenotazione di visite ed esami. L’operazione si traduce quindi nella riconversione/potenziamento di qualcosa di già esistente. Ma il punto interessante è stata la presentazione dell’organico che lavorerà nella struttura. Leggi >

Il welfare nel PNRR a Milano e in Lombardia

A Milano il 13 dicembre sono state presentate le misure del PNRR in via di definizione per il territorio lombardo e per la città di Milano. L’articolo presenta le principali direttrici degli interventi previsti in tema di salute, abitare ed istruzione. In tema di salute l’articolo approfondisce il legame tra tali interventi e la nuova riforma sanitaria lombarda approvata il 30 novembre scorso. Leggi >

I LEP tra Corte costituzionale e legge di Bilancio 2022

Su questo sito abbiamo già affrontato le questioni giuridiche e istituzionali relative ai LEP. A distanza di mesi da quel contributo, i LEP si ritrovano oggetto di una pronuncia della Corte costituzionale e dell’art. 43 del disegno di legge di Bilancio 2022. Prima di analizzare i contenuti della sentenza in parola e dell’art. 43, si ritiene opportuno richiamare alcuni profili dei LEP. Leggi >

Caritas: l’impatto della pandemia sui giovani in servizio civile

Durante la pandemia, il servizio civile, anche grazie al coinvolgimento delle energie giovanili, ha giocato il proprio ruolo nella mappa della solidarietà. Come i giovani hanno vissuto questa situazione, passata dall’iniziale incertezza alla consapevolezza di un ruolo positivo attivo? Caritas Italiana, dedicando al tema uno specifico approfondimento all’interno del suo Rapporto 2021 su povertà ed esclusione sociale, ha provato a cercare una risposta tra i giovani che hanno svolto il servizio civile nei primi mesi della pandemia. Leggi >

Le cure domiciliari alla popolazione della città di Torino

Il presente studio sulle Cure domiciliari dell’ASL Città di Torino, che integra una precedente analisi condotta sulla Lungassistenza domiciliare offerta alla popolazione anziana non autosufficiente torinese, rafforza la convinzione che sia necessario mettere mano ad una revisione delle cure e dell’assistenza domiciliare con integrazione degli interventi sanitari e socio-assistenziali. Solo un tale impianto può rispondere ai bisogni di una popolazione sempre più anziana, non autosufficiente e rappresentare una reale alternativa agli inserimenti in RSA. Tuttavia l’attuale Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) prevede solo un potenziamento strutturale e tecnologico dell’Assistenza Domiciliare Integrata (ADI). Leggi >

3. Missione salute

Il Punto di Welforum In questo Punto di Welforum diviso in quattro parti, troviamo nella prima parte il richiamo alle sofferenze prodotte dalla pandemia e la storica svolta nelle politiche pubbliche determinatasi per fronteggiarle, oltre che contributi di analisi e valutazione della impostazione, dei contenuti, delle risorse del nostro PNRR. La seconda parte è dedicata alla “Missione Inclusione e coesione sociale” e focalizza l’attenzione su “Infrastrutture sociali, famiglie, comunità e terzo settore” e in particolare su “Servizi sociali, disabilità e marginalità sociale”. La “Missione Salute” è trattata dagli scritti raccolti in questa terza parte. Tale missione si occupa di “Reti di prossimità, strutture e telemedicina per l’assistenza sanitaria territoriale”, e in particolare di “Servizi sociali, disabilità, e marginalità sociale“, assegnando anche le risorse fra le aree e gli interventi previsti. Leggi >

4. Le segnalazioni di welforum sul PNRR

Il Punto di Welforum Organizzata in ordine cronologico, la raccolta di segnalazioni che proponiamo in questa quarta parte del Punto sul PNRR comprende documenti e articoli ritenuti di interesse sul tema e a cui il lettore può liberamente accedere tramite link. Non si tratta quindi di indicazioni bibliografiche complete ed esaustive, ma dell’offerta di una diretta lettura di scritti interessanti di fonte diversa da welforum.it. Leggi >

L’inclusione chiama verbi, non categorie

#fuoridalcoro Quando parliamo di inclusione sociale dovremmo smettere di usare le note categorie di bisogno: anziani, minori, poveri, persone con disabilità e così via. Dovremmo usare verbi: vivere con dignità, abitare, lavorare, relazionarsi. Questo, oltre a obbligarci a “integrare” interventi diversi, ci aiuterebbe anche a uscire dal linguaggio un po’ tecnico che circola tra gli addetti ai lavori, a farci capire da tutti, soprattutto da chi è estraneo al mondo dei servizi, del welfare, dell’assistenza. Leggi >

Welfare e salute a Milano

Lamberto Bertolè è il neo assessore milanese a Welfare e Salute, ha un passato coerente con queste tematiche, da addetto ai lavori, sia come fondatore e operatore di una cooperativa sociale che si occupa di minori, che come insegnante di storia e filosofia al liceo. Negli ultimi 5 anni ha ricoperto il ruolo di Presidente del Consiglio Comunale e oggi si misura con questo nuovo compito amministrativo. Il direttore IRS, Ugo De Ambrogio, lo incontra nel suo ufficio del quartiere Corvetto, una storica periferia milanese. Il neo assessore lo saluta calorosamente dicendo che sta bene ed è ben motivato nell’assumere le sue nuove funzioni. Leggi >