Politiche e governo del welfarePost nella sezione “Normativa internazionale”

Gli ETS e le procedure amministrative di affidamento dei servizi

Il diritto dell’Unione europea permea il diritto nazionale, in specie, per quanto attiene al principio di concorrenza, che costituisce un “obiettivo” specifico dell’azione comunitaria.
L’Unione europea ha perseguito l’obiettivo sopra richiamato attraverso tre strumenti: la libertà di circolazione delle merci, dei lavoratori, dei servizi e dei capitali; la disciplina della concorrenza; la limitazione degli aiuti statali alle imprese.
Gli Stati membri non possono creare barriere ovvero cercare di impedire la creazione di un mercato comune. Tuttavia, le regole della concorrenza sono state temperate a seguito dell’approvazione del Trattato di Lisbona, che ha introdotto nell’art. 3.3 del Trattato UE la previsione di “un’economia sociale di mercato”, che mira sì all’affermazione della competizione, ma allo stesso tempo è finalizzata a realizzare un obiettivo di piena occupazione e di progresso e coesione sociale. Da ciò consegue che il principio di concorrenza è chiamato a recedere di fronte alla necessità di assicurare il perseguimento di scopi di interesse generale, che possono essere realizzati sia da enti pubblici ovvero da soggetti privati cui gli ordinamenti nazionali affidano una particolare “mission” pubblica. Leggi >

“Ora basta con le disuguaglianze”, in ricordo di David Sassoli

All’età di 65 anni è morto David Sassoli, dal 3 luglio 2019 presidente del Parlamento europeo cui due mesi prima era stato eletto per la seconda volta.

Era stato giornalista, per anni nel TG1 di cui era divenuto vicedirettore, nel 2009 decide di entrare in politica candidandosi per il Parlamento europeo. Significative le parole che gli dedica Paolo Gentiloni: “Ricorderemo la tua figura di leader democratico e europeista. Eri uomo limpido generoso, allegro, popolare”.

Al Consiglio europeo del 16 dicembre 2021 propone nel suo intervento la sua visione di Europa mentre la sua attenzione al sociale è espressa in un altro suo intervento al Consiglio europeo del 8 maggio 2021: “Ora basta con le disuguaglianze” che qui riproduciamo. Leggi >

1.6. Reti di prossimità: obiettivi del PNRR e nodi da approfondire

Il Punto di Welforum Alcune riflessioni sulle priorità di scelta rispetto alle reti di prossimità, alla luce delle attuali indicazioni internazionali e delle proposte contenute nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), ritenendo opportuno che sia data la priorità, nella realizzazione della Missione Salute del PNRR, agli investimenti più coerenti con le indicazioni internazionali, come “la casa come primo luogo di cura” e la presa in carico della persona. Leggi >