Politiche e governo del welfareSegnalazioni nella sezione “Normativa regionale”

Regione Veneto: DGR 2031/2019, Integrazione il Reddito di Inclusione Attiva (RIA) per soggetti a rischio di esclusione sociale

Con il passaggio dai 7 capoluogo di provincia ai 21 enti capofila degli Ambiti Territoriali Sociali come punto di riferimento della governance e coordinamento della misura RIA, vengono integrati ulteriori fondi aggiuntivi che includono, fra l’altro, azioni di sistema, formazione integrata e assistenza tecnica. Viene approvata l’integrazione del finanziamento, di cui alla DGR 1106/2019, per le progettualità finalizzate all’inclusione e al reinserimento sociale e/o lavorativo delle fasce deboli – Reddito d’Inclusione Attiva, Sostegno all’Abitare e Povertà Educativa, determinato in € 150.000,00.

 

DGR 30 dicembre 2019, n. 2031

Regione Puglia: DGR 2232/2019, Piano regionale straordinario di potenziamento dei Centri per l’Impiego e delle politiche attive del lavoro 2019/2020

In relazione a quanto disposto dalla normativa statale, nel contesto dell’attuazione del Reddito di Cittadinanza, per il potenziamento dei Centri per l’impiego, viene approvata la proposta di “Piano regionale straordinario di potenziamento dei Centri per l’Impiego e delle politiche attive del lavoro 2019-2020” e nominata ARPAL Puglia soggetto attuatore del Piano, cui demandare l’esecuzione, gestione e rendicontazione dello stesso, con la supervisione e il coordinamento del competente assessorato, e alla quale verranno trasferite le risorse.

 

DGR 28 novembre 2019, n. 2232

Regione Liguria: DCR 21/2019, Documento di Economia e Finanza Regionale 2020/2022

Nel contesto del DEFR è individuata la Missione: “Rafforzare il sostegno alla fragilità sociale ed implementare gli interventi di sostegno per la famiglia”, con obiettivi specifici concernenti la prima infanzia, minori collocati in struttura, e miglioramento dei servizi, famiglia, persone anziane, donne vittime di violenza, persone sottoposte a provvedimenti dell’autorità giudiziaria, persone senza fissa dimora.
Sono altresì specificati interventi per contrastare la povertà, ridurre il disagio abitativo.

 

DCR 31 luglio 2019, n. 21

Regione Lazio: DGR 606/2019, Trasformazione delle Comunità Montane

Viene istituito un Tavolo interistituzionale tra la Regione e le associazioni rappresentative degli enti locali e delle comunità montane, al fine di favorire la condivisione e il confronto in ordine a tematiche e criticità connesse al complesso processo di trasformazione ed estinzione delle Comunità montane.

È composto: dall’Assessore regionale competente: Presidente UNCEM Lazio; Presidente ANCI Lazio; Direttore della Direzione Regionale “Affari Istituzionali, Personale e Sistemi Informativi”.

 


DGR 6 agosto 2019, n. 606

Regione Lazio: DGR 565/2019, Programmazione delle risorse regionali per gli interventi sociali e sociosanitari per il 2019

Le risorse sono riferite a: Progetto TE Lazio per la terza età; soggiorni estivi delle persone con disabilità; recupero architettonico di Corviale; finanziamento Ipab S. Alessio Margherita di Savoia per i Ciechi per sottoscrizione accordo di programma annuale; modifica degli strumenti di guida e adattamento dei veicoli di guida; progetto PIPPI; ricoveri nelle RSA e centri di riabilitazione; interventi a favore dei disagiati psichici; finanziamento progetto Lingua dei segni; Case Famiglia per soggetti con handicap.

 

DGR 30 luglio 2019, n. 565

Regione Puglia: DGR 1317/19, Convenzione con ANCI Puglia per sviluppo attività di supporto ai Comuni nell’attuazione degli interventi sociali

Nell’ambito del programma di collaborazione per supportare gli Enti locali nell’attuazione delle politiche pubbliche in materia di welfare, viene approvato lo schema di convenzione tra Regione Puglia-Assessorato al Welfare e ANCI Puglia, per realizzare un programma di azioni di sistema e di attività di affiancamento specialistico ai Comuni pugliesi, associati in ambiti territoriali, al fine di qualificarne l’azione innovativa e le capacità istituzionali per la crescita e l’efficienza dei sistemi di welfare locali.

 

DGR 16 luglio 2019, n. 1317

Regione Lazio: DCR 1/19, Piano sociale regionale “Prendersi Cura, un Bene Comune”

Il Piano sociale triennale della Regione Lazio ha come principio guida la centralità della persona nella comunità e la sua partecipazione attiva; intorno ad essa devono ruotare politiche, progettualità, servizi e strutture specifiche. In particolare, sono individuabili cinque principi chiave:

  • l’impostazione centrata sui livelli essenziali delle prestazioni;
  • la logica dell’integrazione, che va perseguita a diversi livelli;
  • l'approccio di prossimità alla persona, che privilegia interventi domiciliari;
  • l’innovazione nei processi partecipativi e nella valutazione di impatto;
  • un approccio basato sulla conoscenza, per la programmazione di interventi personalizzati.

 

Piano sociale regionale “Prendersi Cura, un Bene Comune”

Regione Lazio: DGR 250/2019, Composizione e funzionamento dell’Osservatorio regionale delle politiche sociali

Viene istituito l’Osservatorio regionale delle politiche sociali, quale soggetto che coordina e realizza le azioni di monitoraggio del sistema dell’offerta e della domanda dei servizi sociali, della spesa sociale della Regione e degli enti locali, dello stato di attuazione del Piano sociale regionale e dei Piani sociali di zona, della qualità dei servizi erogati, nonché dei risultati delle politiche sociali adottate a livello regionale e locale.

L’Osservatorio relaziona annualmente il Consiglio regionale sulle attività svolte.

 

Regione Lazio, DGR 24 aprile 2019, n. 250

Regione Molise: DCR 104/19, Approvazione del Documento di Economia e Finanza Regionale 2019/2021

Il Documento di Economia e Finanza Regionale (DEFR) per il triennio 2019/2021 della Regione Molise è articolato in tre sezioni. Nella prima viene analizzato lo scenario economico-sociale in cui si colloca l'azione di programmazione dell'Esecutivo, a livello sia internazionale sia nazionale e regionale. Segue una ricognizione sul contesto organizzativo della macchina amministrativa e del sistema delle partecipazioni regionali.
La seconda sezione è dedicata all'esame del quadro finanziario regionale, mentre la terza individua diciotto priorità regionali, per la realizzazione delle quali sono riportati gli strumenti attuativi. Le priorità riguardano quattro ambiti di intervento, convenzionalmente individuati in: economico-produttivo; sanità e sociale; cultura, turismo e sport; ambiente e territorio.
Leggi una breve presentazione del documento sul sito del Consiglio Regionale del Molise.
Scarica un estratto del documento, contenente anche l’analisi delle priorità riguardanti l’ambito sanità e sociale.

Regione Veneto: DGR 426/19, Linee Guida per i Piani di Zona 2020/2022

La Regione Veneto ha approvato le Linee Guida regionali per la predisposizione dei Piani di Zona dei servizi sociali e sociosanitari 2020/2022. Il provvedimento costituisce modello di riferimento ai fini della pianificazione sociale, che traccia sia il sistema istituzionale, basato sul ruolo della Conferenza dei Sindaci e dei Comitati dei Sindaci di distretto e sul ruolo della Regione, del Comune/ambito sociale, degli altri soggetti pubblici e del terzo settore.
Le aree funzionali di intervento: famiglia, infanzia, adolescenza, minori in condizioni di disagio, donne e giovani; persone anziane; persone con disabilità; dipendenze; salute mentale; povertà e inclusione sociale.

 

DGR 9 aprile 2019, n. 426

Regione Piemonte: Bilancio di previsione finanziario 2018-2020

Nella definizione del bilancio di precisione finanziario 2018–2020, la Regione Piemonte ha iscritto o rimodulato risorse e fondi statali ed europei per la realizzazione di diverse politiche sociali: