Terzo settoreSegnalazioni nella sezione “Esperienze”

Servizio civile, parte il bando per 39 mila volontari

Pubblicato un bando per 39.646 posti di servizio civile indirizzati a giovani tra i 18 e 28 anni, che possono presentare domanda di partecipazione entro le ore 14.00 di giovedì 10 ottobre 2019. Potranno indirizzarsi ad uno dei 3.797 progetti di durata compresa tra gli 8 e i 24 mesi, che si realizzeranno tra il 2019 e il 2020 su tutto il territorio nazionale e all’estero. Le informazioni complete sono presenti sul sito istituzionale del Servizio civile universale.

Premio IRS-CNOAS-PSS “Costruiamo il Welfare dei Diritti sul Territorio” – IV edizione

In occasione del suo cinquantesimo anniversario, la rivista Prospettive Sociali e Sanitarie è lieta di annunciare l’avvio della quarta edizione del Premio IRS – CNOAS – PSS “Costruiamo il Welfare dei Diritti sul Territorio” 2019/2020.

Il Premio, mantenendo la sua cruciale attenzione alla dignità delle persone, continua a considerare gli interventi sociali come esclusivamente in risposta alla soddisfazione di diritti: è infatti in questa direzione che promuove la costruzione di un welfare sociale attivo, comunitario e integrato. Suo obiettivo è di contribuire a migliorare la qualità degli interventi e il coordinamento tra attori del welfare (pubblico e della società civile) per creare progettazioni condivise e visioni strategiche.

 

Termine per la consegna dei contributi: 15 dicembre 2019. Per ulteriori info: pss@irsonline.it

 

Scarica il bando completo e leggi l’articolo di presentazione del premio, firmato dal vicedirettore di PSS, Ugo De Ambrogio, pubblicato nel nuovo numero della rivista.

Il Forum del Terzo settore adotta le Linee guida del Codice di Qualità e autocontrollo

L’assemblea del Forum Nazionale del Terzo settore 27 marzo scorso, a seguito di un percorso partecipato che ha coinvolto anche stakeholder esterni e dopo la sperimentazione in alcune grandi reti nazionali, ha approvato le Linee guida del Codice di Qualità e autocontrollo che ambiscono a definire “l’insieme dei diritti, dei doveri e delle responsabilità delle organizzazioni di Terzo settore nei confronti di tutti gli stakeholders e dell’interesse generale”. Ora tali Linee guida saranno proposte come modello da adottare, con analoghi percorsi partecipati, da parte degli enti aderenti al Forum, con la prospettiva di farne un domani uno strumento valido per tutti gli Enti di Terzo settore, anche non aderenti al Forum.

Coprogettazione e collaborazione: un tema su cui cresce l’interesse

Welforum ha dedicato una notevole attenzione al tema della coprogettazione e della collaborazione tra Enti pubblici e Terzo settore (vedi Il Punto di Welforum.it del dicembre 2018 e i primi materiali del convegno “La coprogettazione in azione del 17/12/2018” 123), ma sul tema stanno uscendo in questo periodo altri contenuti che meritano di essere segnalati. Graziano Maino e Marco Cau pubblicano su Percorsi di SecondoWelfare un articolo con cinque consigli pratici e chi progetta in partnership mentre Sara De Carli su Vita pubblica un’interessante rassegna di esperienze di amministrazione collaborativa del nostro Paese.

“Coprogettazione e non solo” – I video delle relazioni

Si è tenuto a Milano in maggio, presso il cinema Ariosto, il II seminario di welforum.it: “Coprogettazione e non solo: esperienze e strumenti collaborativi fra pubblico e terzo settore”, importante occasione di confronto e dibattito fra esperti (amministrativi, giuridici, metodologi) e addetti ai lavori (portavoce del terzo settore, assessori, dirigenti regionali e locali, referenti di fondazioni e di cooperative).

Presentiamo qui di seguito i video delle singole relazioni del mattino e del pomeriggio.

 

Mattina

Sergio Pasquinelli, Sessione di apertura ▶️

Ugo De Ambrogio, Relazione Introduttiva: Coprogettazione e non solo: a che punto siamo? ▶️

Guido Ciceri, Procedimenti amministrativi per promuovere la collaborazione fra enti pubblici e organizzazioni private ▶️

Felice Scalvini, L’art. 55 del codice terzo settore come opportunità ▶️
Luciano Gallo, Dalla competizione alla collaborazione, nel rispetto dei principi della P.A. ▶️

Claudia Fiaschi, Dalla competizione alla collaborazione: dalla teoria alla pratica ▶️

Dibattito e conclusione dei lavori del mattino ▶️

 

Pomeriggio – Esperienze regionali e territoriali a confronto

Gianfranco Marocchi, Sessione di apertura ▶️

 

Le Regioni

Augusto Ferrari, Regione Piemonte ▶️

Monica Raciti, Regione Emilia Romagna ▶️

Tiziana Biolghini, Regione Lazio ▶️

 

Il territorio

Riccardo Mariani, Comune di Lecco ▶️

Valerio Balzini, Confcooperative Regionale Liguria ▶️

 

Le Fondazioni

Monica Villa, Fondazione Cariplo ▶️

Elena Bottasso, Fondazione CRC ▶️

 

Dibattito finale ▶️

“Coprogettazione e non solo” – Le slide del seminario

Giovedì scorso, il 10 maggio, si è tenuto a Milano al cinema Ariosto, il II seminario di welforum.it: “Coprogettazione e non solo: esperienze e strumenti collaborativi fra pubblico e terzo settore”.

Il Seminario, al quale hanno partecipato oltre 200 persone, è stato un’importante occasione di confronto e dibattito fra esperti (amministrativi, giuridici, metodologi) e addetti ai lavori (portavoce del terzo settore, assessori, dirigenti regionali e locali, referenti di fondazioni e di cooperative).  Gli spunti offerti sono stati molti e il dibattito, rispetto ad un tema di così ampio interesse, nella difficile fase che stanno attraversando i nostri sistemi di welfare, non si è certamente esaurito.

Per questo, rispondendo a molte sollecitazioni che ci sono pervenute, presentiamo le slide dei principali interventi che si sono susseguiti nel corso della giornata, ricordando che molti di questi saranno poi, una volta rivisti dagli autori, pubblicati nei prossimi giorni.

L’auspicio è che il dibattito sugli strumenti collaborativi fra pubblico e terzo settore ne sia alimentato e possa pertanto continuare su welforum.it.

Lavoro, povertà, diritti. Nasce il Forum contro le disuguaglianze

È stato lanciato qualche giorno fa a Roma il Forum sulle Disuguaglianze e le Diversità siglato il giugno scorso. Il Forum nasce su iniziativa della Fondazione Basso, e aggrega un gruppo di organizzazioni da anni attive in Italia sul terreno dell’inclusione sociale, ricercatori ed accademici
impegnati nello studio della disuguaglianza e delle sue negative conseguenze sullo sviluppo.

Il link al sito.

Fqts, parte la decima edizione: ecco le linee formative

Il Forum del Terzo settore ha presentato le linee formative della decima edizione di Fqts, il progetto di formazione dei dirigenti del Terzo settore del Sud Italia; la prima è centrata sugli Obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs) dell’Agenda 2030 dell’ONU; la seconda sugli strumenti della finanza per il Terzo settore; l’ultima rivolta agli esperti di “emersione delle competenze”. Per ciascuna di queste linee sono previsti 100 partecipanti, individuati dai Forum Terzo Settore e CSV regionali tra i dirigenti delle reti.

Fondosviluppo, 500 mila euro per le cooperative di comunità

È aperto dal 15 gennaio il bando di Fondosviluppo – l’ente che gestisce il versamento del 3% degli utili delle cooperative aderenti a Confcooperative per reinvestirli in progetti di sviluppo – a sostegno delle cooperative di comunità. Il bando ha una dotazione di 500 mila euro ed è attivo sino al 31 marzo. Qui ulteriori informazioni e tutti i documenti utili.

Venti di partecipazione: vent’anni di Forum del Terzo settore

Il 15 dicembre il Forum Nazionale del Terzo settore festeggia a Roma i 20 anni dalla sua costituzione con l’iniziativa Venti di partecipazione. Nel corso dell’iniziativa saranno presentate tre ricerche: il Rapporto Il Terzo settore e gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile, uno studio che mira a verificare il contributo apportato dal Terzo settore nel perseguimento dei 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile approvati dall’ONU nel 2015; il  Rapporto Le reti del Terzo settore, che fotografa le reti del Terzo settore italiano, attraverso numeri ed attività svolte, e le Linee Guida per un Codice di Qualità e Autocontrollo (CQA), un modello di cui le organizzazioni potranno avvalersi per autocertificare la qualità e la trasparenza del loro operato.

Leggi la relazione della portavoce Claudia Fiaschi.