Autore: Cristiana Pregno

Professioni sociali

Quanti centottanta giorni per i profili delle professioni sociali?

A vent’anni di distanza dall’entrata in vigore della legge 328/2000, molti contributi hanno analizzato il percorso evolutivo, e non di rado involutivo, che il sistema di welfare ha da allora compiuto. Ci soffermiamo sulle figure professionali sociali che, ai sensi dell’art. 12, avrebbero dovuto essere oggetto di decreti attuativi volti a definirne il profilo e i percorsi formativi. Un’attesa prolungata e tradita che continua a esporle a condizioni di scarsa legittimazione e a rischi di usurpazione. Leggi >

Professioni sociali

Le parole armoniose: la vicinanza nel tempo del distanziamento sociale

Il Punto di Welforum Gli operatori sociali guardano le persone negli occhi, stringono loro la mano, vanno a trovarli a casa, si siedono accanto a loro, per poterle consolare, o vivono con loro, nelle comunità, e condividono ogni momento della giornata. Tutto questo, oggi, deve essere rimodulato, affinché tutela della salute pubblica, sicurezza dei lavoratori ed interazione umana si compenetrino. Il distanziamento sociale è l’unica misura efficace per la prevenzione del contagio da Covid-19: scenario inedito, mai praticato prima, che costringe a rimodulare il concetto di vicinanza. Leggi >

Professioni sociali

Considerazioni provvisorie sull’operare nei servizi sociali ai tempi del coronavirus

Il Punto di Welforum In questi giorni terribili la fragilità umana è sotto gli occhi di tutti, ripetuta e ripetuta con il numero dei letti di terapia intensiva occupati, con il numero dei morti ed anche, per fortuna, con il numero dei guariti. In questo scenario, chi opera nel sociale come può mettersi a disposizione? Non si può continuare con le stesse modalità di sempre, questo è ovvio, bisogna contemperare la tutela della salute pubblica con la tutela della salute dei lavoratori con la vicinanza alle persone. Una sfida inedita, mai sperimentata. Leggi >