Covid-19: rassegna normativa

Riportiamo di seguito i principali provvedimenti normativi presi dal Governo per contenere e contrastare l’emergenza sanitaria legata alla diffusione del virus Covid-19 nel nostro Paese, decretata dal Consiglio dei Ministri il 31 gennaio 2020.

29 marzo 2020: Ocdpc n. 658 del 29.03.2020 – Interventi urgenti di solidarietà alimentare in risposta all’emergenza Coronavirus

25 marzo 2020: Approvato il decreto legge 25 marzo 2020, n.19 Coronavirus – Misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica

22 marzo 2020: firmato il DPCM contenente ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull’intero territorio nazionale.

22 marzo 2020: circolare del Ministro dell’Interno recante misure urgenti in materia di  contenimento  e  gestione dell’emergenza epidemiologica da  COVID-19,  applicabili  sull’intero territorio nazionale.

22 marzo 2020: allegato al DPCM recante l’elenco delle attività essenziali delle quali non è disposta la chiusura fino al 3 aprile.

17 marzo 2020: Approvato dal Consiglio dei Ministri e firmato da Presidente della Repubblica, entra in vigore il “Decreto Cura Italia” – Misure di potenziamento del servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19.

16 marzo 2020: Rapporto ISS Covid-19. Si tratta di indicazioni per la riduzione del contagio per chi opera in strutture residenziali sociosanitarie.

14 marzo 2020: il Governo, i sindacati e le imprese sottoscrivono il Protocollo condiviso di regolazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro.

11 marzo 2020: il Presidente del Consiglio firma il nuovo Dpcm recante ulteriori misure in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 sull’intero territorio nazionale. Il decreto sospende, a decorrere dal 12 marzo e fino al 25 marzo 2020, le attività commerciali al dettaglio; le attività dei servizi di ristorazione quali bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie; le attività inerenti ai servizi alla persona come parrucchieri, barbieri ed estetisti. Sono invece consentite le attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità; restano aperte edicole, tabaccai, farmacie e parafarmacie; sono garantiti i servizi bancari, finanziari, assicurativi nonché l’attività del settore agricolo, zootecnico di trasformazione agro-alimentare.

9 marzo 2020: viene pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto-Legge del 9 marzo 2020, con il quale si dispongono misure straordinarie per il potenziamento delle risorse umane del SSN, delle reti assistenziali, incentivi per la produzione di dispositivi medici; possibilità di  rimodulare o sospendere l‘attività di ricovero e ambulatoriali differibili e non urgenti; sanzioni amministrative per violazione degli obblighi imposti dalle misure di contenimento.

8-9 marzo 2020: il Presidente del Consiglio firma il Dpcm del 9 marzo 2020 recante nuove misure per il contenimento e il contrasto del diffondersi del virus Covid-19 sull’intero territorio nazionale. Il provvedimento estende a tutto il territorio nazionale le misure di cui all’art. 1 del Dpcm dell’8 marzo 2020 attivate per Regione Lombardia e 14 province italiane. Tali disposizioni producono effetto dalla data del 10 marzo 2020 e sono efficaci fino al 3 aprile 2020.

28 febbraio 2020: il Consiglio dei Ministri vara il Decreto legge per alleviare le specifiche conseguenze della crisi, sia dal lato delle imprese, che sono state sollevate dall’onere di versare imposte, contributi previdenziali, premi assicurativi ed eventualmente stipendi, sia dal lato delle famiglie, con la sospensione di tasse, assicurazioni, mutui e bollette.

23-24 febbraio 2020: per fronteggiare le implicazioni negative del Covid-19 sull’economia italiana, il Ministero dell’Economia e delle Finanze emana il Decreto ministeriale del 24 febbraio intervenendo sugli adempimenti a carico dei contribuenti residenti nelle zone interessate dal Dpcm del 23 febbraio. Nello specifico, sono stati sospesi i versamenti delle imposte, delle ritenute e gli adempimenti tributari per i contribuenti e le imprese residenti o che operano negli undici Comuni interessati dalle misure di contenimento del contagio da Coronavirus.

 

Ricordiamo a tutti i nostri lettori che, al fine di limitare quanto più possibile la diffusione del virus, è estremamente importante che tutti i cittadini rispettino le dieci regole di comportamento definite dal Ministero della Salute in collaborazione con l’Istituto Superiore di Sanità.

Segnaliamo inoltre le FAQ predisposte dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e il modulo di autocertificazione da utilizzare per la necessità di spostamenti per comprovate esigenze. Qui il link diretto agli aggiornamenti quotidiani delle misure adottate dal Governo.

L’Istituto Superiore di Sanità ha inoltre fornito una serie di indicazioni e vademecum relativi al contrasto del contagio.

 

Approfondimenti

Approfondimenti generali

Coronavirus: circolari ministeriali e regole spostamenti, n. 3811 – Regioni.it, 1 aprile 2020

Coronavirus: nuovi provvedimenti e questioni economiche – Regioni.it, 1 aprile 2020

Coronavirus: l’epidemia rallenta, Governo proroga misure fino al 13 aprile – Regioni.it, 1 aprile 2020

Coronavirus, interventi normativi, Costituzione. 10 domande e risposte, di Francesco Pallante su volerelaluna, 27 marzo 2020

 

Servizi sociali

Circolare Mlps 1/2020: Sistema dei Servizi Sociali – Emergenza Coronavirus

 

Terzo settore

Cura Italia: i provvedimenti che riguardano il Terzo settore, di Gianfranco Marocchi, welforum.it, 19 marzo 2020

Forum Terzo Settore, Coronavirus – Aggiornamenti e disposizioni per il Terzo Settore

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.