Segnalazioni

Istituzioni e governance

Tre fondi per le politiche sociali con intesa in Conferenza Unificata

La Conferenza Unificata Stato-Regioni-Enti locali ha approvato il 7 novembre intese su tre risorse per le politiche sociali: 347 milioni del Fondo per la lotta alla povertà e all’esclusione sociale per il 2019, adozione del primo Piano triennale nazionale per la non-autosufficienza ed il riparto del Fondo per il 2019 (573 milioni di euro), e Fondo per l’assistenza alle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare, c.d. ”Dopo di noi” (più di 56 milioni di euro).

Leggi il giudizio del Presidente Bonaccini e le tabelle di riparto dei fondi tra le Regioni.

Famiglia, infanzia e adolescenza

Le bambine le prime vittime della violenza sui minori

Terre des Hommes ha presentato l’Ottava Edizione del Rapporto Indifesa, in occasione della prima Giornata Mondiale delle Bambine (11 ottobre). I minori vittime di violenza in Italia sono aumentati e oltre la metà è rappresentato da bambine. Un terzo dei maltrattamenti ha luogo tra le mura domestiche. Le tipologie di violenza e la loro distribuzione sul territorio nazionale sono altri dati presentati e discussi dal rapporto.

Persone con disabilità

Depressione: Libro Bianco per un Piano nazionale

Nel nostro Paese oltre 3 milioni di persone soffrono di depressione. Nonostante sia riconosciuta dall’Oms come prima causa di disabilità a livello mondiale, solo 1 paziente su 2 riceve un trattamento corretto e tempestivo. Fondazione Onda ha presentato il Libro Bianco sulla Salute mentale in Italia, con l’obiettivo di promuovere l’elaborazione di un Piano nazionale per la gestione della malattia. L’articolo su Redattore Sociale.

Famiglia, infanzia e adolescenza

La sfida demografica resta inascoltata dai politici italiani

Se il calo delle nascite non si arresta e non si torna al tasso di ricambio naturale (2,1 figli per donna), nel 2050 la popolazione italiana passerà da 60 a 50 milioni. Maurizio Ferrera, nel suo articolo per Percorsi di Secondo Welfare, dopo aver spiegato brevemente l’insostenibilità di tale scenario, volge lo sguardo ad altre esperienze europee (virtuose e non) per riflettere sulle politiche adottate negli ultimi anni. Conclude l’articolo denunciando la gravità della situazione italiana, in cui i politici non sembrano essere consapevoli dell’urgenza e della serietà della sfida demografica. Lo stesso allarme è lanciato da Alessandro Rosina, nell’intervista rilasciata a Sara De Carli per Vita, che mette l’accento sulla necessità di strumenti integrati all’interno di misure strutturali a sostegno della natalità.

Altre politiche

Report Gimbe: il definanziamento 2010-2019 del SSN

In vista dell’impegno del nuovo governo giallo-rosso nell’aggiornamento del Documento di Economia e Finanza 2019 e, soprattutto, nella stesura della Legge di Bilancio, la Fondazione Gimbe ha pubblicato un Report sul definanziamento 2010-2019 del Servizio Sanitario Nazionale al fine di stimare la reale entità delle risorse necessarie a rilanciare la sanità pubblica.

Persone con disabilità

Vita indipendente in Lombardia: la proposta di legge regionale promossa da Ledha

Il 19 settembre 2019, in occasione del convegno per i 40 anni di attività, Ledha – Lega per i diritti delle persone con disabilità – ha presentato una prima bozza del “Progetto di legge regionale per il diritto alla vita indipendente delle persone con disabilità”. Il link all’articolo su Persone con Disabilità.

Persone con disabilità

DI 03.07.2019: Fondo per il diritto al lavoro dei disabili 2019

Con il Decreto interministeriale 3 luglio 2019, pubblicato il 26 settembre 2019 sul sito istituzionale del Ministero del Lavoro e Politiche Sociali, sono stati attribuiti all’Inps ulteriori 19,1 milioni di euro a valere sul Fondo per il diritto al lavoro dei disabili per l’anno 2019. Scarica qui il Decreto.

Persone con disabilità

Piano nazionale per la non autosufficienza: verso l’intesa

Il Piano nazionale per la non autosufficienza è stato presentato dalla Ministro Nunzia Catalfo alla Rete per la protezione e l’inclusione sociale. È previsto un assegno di cura aggiuntivo all’indennità di accompagnamento, da erogare nelle aree dove mancano i servizi di assistenza alle persone con disabilità grave e gravissima. Il lancio stampa sul sito del Ministero del Lavoro e Politiche Sociali e l’articolo su Vita con le dichiarazioni di Fand, Fish e Forum del Terzo Settore.

Altre politiche

Istat: indagine sui centri antiviolenza

Istat, in collaborazione con il Dipartimento per le Pari Opportunità, il CNR e le Regioni, ha condotto la prima indagine sui 281 Centri antiviolenza (CAV) che svolgono attività a sostegno delle donne maltrattate e dei loro figli. Nel 2017 si sono rivolte ai CAV più di 43 mila donne; di queste il 67% ha iniziato un percorso di uscita dalla violenza. Tra le donne che hanno iniziato tale percorso, il 64% ha figli, la maggior parte dei quali minorenni. La quasi totalità dei CAV offre servizi di accoglienza, supporto psicologico e legale. Meno diffusi i servizi di accompagnamento verso l’autonomia abitativa e lavorativa, di sostegno alla genitorialità e di mediazione linguistica.

Scarica il testo integrale e le tavole statistiche.