Segnalazioni

Povertà e disuguaglianze

RdC: lettura comparata d.l. 4/2019 coordinato con legge di conversione

Un gruppo di lavoro Federsanità-ANCI Toscana ha recentemente messo a punto una lettura sinottica del decreto legge n.4 del 2019 pre e post conversione, comprensivo di rimandi ai riferimenti normativi citati nei vari articoli. Riteniamo possa rappresentare uno strumento utile e prezioso per orientarsi all’interno della normativa che ha introdotto nel nostro paese il Reddito di Cittadinanza e per una consultazione agevole e comparata dei relativi atti.

Povertà e disuguaglianze

Reddito di Cittadinanza: un meccanismo sfuggito di mano

Gaetano Proto, in un recente articolo su LaVoce, torna sul tema della penalizzazione delle famiglie con minori da parte del Reddito di Cittadinanza, su cui già si era espressa tempo fa su Welforum Chiara Saraceno. Come sappiamo la scala di equivalenza prevista nel meccanismo di calcolo della nuova misura risulta decisamente più sfavorevole dell’ormai collaudata scala ISEE. Quello che sostiene l’autore è che oltre ad una minore valorizzazione dei componenti minorenni nel nucleo, il fatto di avere inserito un ‘massimale’ nella scala penalizza particolarmente, ed anche dal punto di vista reddituale, le famiglie numerose, cioè quelle che in teoria dovrebbero essere più tutelate dal provvedimento.

Povertà e disuguaglianze

La dimanica della disuguaglianza in Italia dagli anni ’80 ad oggi

Negli ultimi decenni l’Italia, al pari degli altri Paesi Occidentali, ha registrato un forte aumento nella disuguaglianza nella distribuzione dei redditi che ha sicuramente contribuito ad acuire le disuguaglianze. Sul Menabò di Etica ed Economia Giovanni Gallo, ricercatore presso l’INAPP e membro del CAPP, fornisce alcune evidenze e confronti tra paesi a partire dai dati messi del World Inequality Database (WID), uno degli archivi più estesi sull’evoluzione storica della distribuzione mondiale dei redditi e delle ricchezze. Quello che emerge chiaramente dai dati è ad esempio che nel 2016 il 10% più ricco della popolazione deteneva il 29% del reddito lordo totale (contro il 23% del 1980), mentre il 50% più povero concentrava solo il 24% del reddito (contro il 50% di ventisei anni prima).

Povertà e disuguaglianze

BES – Indicatori di Benessere Equo e Sostenibile

Siamo giunti alla terza edizione dell’Allegato sugli indicatori di Benessere Equo e Sostenibile (BES) al Documento di Economia e Finanza (DEF), da quando essi sono stati introdotti nel ciclo di programmazione economico-finanziaria. Il documento monitora, in particolare, l’andamento di dodici indicatori di benessere quali, tra gli altri, il reddito medio disponibile pro-capite, l’indice di disuguaglianza, il tasso di mancata partecipazione al mercato del lavoro, la speranza di vita in buona salute. Nella presente edizione viene inoltre fornita una specifica valutazione di impatto del Reddito di Cittadinanza (RdC) sull’indice di povertà assoluta.

Persone con disabilità

Diritto al gioco e allo sport dei bambini e dei ragazzi con disabilità: il rapporto AGIA

Presentato a Roma il Documento di studio e proposta frutto del lavoro della Consulta di associazioni e organizzazioni, presieduta dalla Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza (AGIA), con il supporto tecnico dell’Istituto degli Innocenti. Nel Documento sono contenute raccomandazioni nell’ottica di implementare dei livelli essenziali delle prestazioni.

Persone con disabilità

In Lombardia due atti normativi sulle barriere e per un Fondo Unico

Approvati dal Consiglio regionale della Lombardia due atti importanti verso una gestione coordinata delle azioni a favore delle persone con disabilità. Si tratta della mozione concernente il Piano 2030 Lombardia senza barriere, con la quale si impegna la Giunta Regionale a dotarsi entro il 2020 di uno strumento di pianificazione e programmazione coordinata di interventi per l’eliminazione delle barriere fisiche e sensoriali, e di una risoluzione che impegna la Giunta a supportare e valorizzare le azioni «per la costituzione del “Fondo Unico per la Disabilità”, attraverso il coinvolgimento di tutte le Direzioni Regionali interessate. Il lancio stampa del 9 maggio 2019 su Superando.

Persone con disabilità

Politiche per le famiglie e disabilità nel 2019

Nella Conferenza Unificata del 17 aprile 2019 è stata sancita l’intesa sul Fondo per le politiche della famiglia 2019 con il quale si destinano alle Regioni 15 milioni di euro. Alle famiglie sono inoltre rivolte una serie di misure previste dalla legge di bilancio 2019. La pubblicazione curata dal Dipartimento per le politiche della famiglia comprende una sezione dedicata alla disabilità.

Persone con disabilità

Dopo di Noi: l’esperienza di ATS Milano

Evidenze e riflessioni che derivano da un lavoro di confronto che l’Agenzia di Tutela della Salute Città Metropolitana di Milano sta conducendo all’interno di un gruppo di lavoro tecnico con il coinvolgimento delle Aziende Socio Sanitarie Territoriali, degli Ambiti sociali e del Terzo settore. L’articolo di Alice Melzi su LombardiaSociale.it.

Persone con disabilità

Disabilità, termometro di innovazione

Le persone con disabilità sono un peso sociale o una risorsa? Valutare il contributo che le persone con disabilità possono dare è un tema che interroga le nostre società. L’editoriale di Giampiero Griffo, coordinatore del CTS – Osservatorio nazionale sulla condizione delle persone con disabilità, sul numero di aprile del megazine Vita.

Persone con disabilità

Le persone con disabilità al voto europeo: ancora molte barriere

Numerose e varie barriere, di natura legale e tecnica, impediranno a centinaia di migliaia di cittadini europei di esercitare il diritto di voto alle prossime elezioni per il rinnovo del Parlamento. Qui la Relazione informativa La realtà del diritto di voto delle persone con disabilità alle elezioni del Parlamento europeo edita dal Comitato economico e sociale europeo (CESE).