Emergenza Coronavirus

In questo periodo di emergenza pubblichiamo quotidianamente articoli e segnalazioni sul tema Covid-19. Gli articoli sono raccolti nel Punto di Welforum. Le segnalazioni, che quotidianamente aggiorniamo, sono distribuite su quattro percorsi di lettura:
Rassegna normativa | Dati nazionali e internazionali | Punti di vista | Prese di posizione

Segnalazioni

Famiglia, infanzia e adolescenza

I bambini in lutto al tempo del Coronavirus

Recentemente molti bambini, a causa della pandemia Covid-19, hanno subito la perdita di un familiare o di una persona cara. L’associazione Maria Bianchi fornisce una guida, a cura di Marcella Oliva, dettagliata e semplice su come aiutare e supportare in casa i più piccoli a elaborare la perdita di un familiare, parente, amico o conoscente per Coronavirus, fornendo una serie di indicazioni, suggerimenti utili e azioni concrete.

Famiglia, infanzia e adolescenza

Famiglie in difficoltà per le misure di contenimento

Non da soli – cosa dicono le famiglie?, rapporto di Save the Children, indaga l’impatto delle misure di contenimento su 300 nuclei familiari. L’indagine si focalizza sulle condizioni lavorative ed economiche, fotografando un disagio diffuso ma diversificato, che rende difficile l’accesso agli aiuti per molti degli interessati. Preoccupano anche i dati relativi al divario digitale, che evidenziano una difficoltà diffusa rispetto all’accesso e alla gestione della didattica online, che riguarda famiglie in condizioni diverse e per diversi motivi, ma con un considerevole impatto sul capitale culturale e umano dei bambini e dei ragazzi.

Povertà e disuguaglianze

La proposta di un Reddito di Emergenza contro la crisi: un bilancio

Il 30 marzo scorso Forum Disuguaglianze Diversità e ASviS, insieme a Cristiano Gori, avevano presentato la proposta del Reddito di Emergenza rivolto a chiunque si trovasse in grave difficoltà economica dopo la diffusione del Covid-19 e non fosse tutelato da altre misure di sostegno al reddito. Il REM è stato in effetti inserito nel Decreto Rilancio, ma vi sono alcune preoccupazioni circa la capacità della nuova misura, così come è stata introdotta, di riuscire effettivamente a sostenere la popolazione economicamente più fragile. La nota pubblicata il 3 giugno mette a confronto il REM entrato in vigore con la proposta originaria.

Povertà e disuguaglianze

DD 18.05.2020: Proroga Avviso 1/2019-PaIS

Dopo il Decreto Direttoriale n. 79 del 14.04.2020 con cui era stato posticipato al 31 maggio il termine per la presentazione dei progetti sull’Avviso 1/2019-PaIS, con un livello di spesa approvata uguale o superiore al 50% rispetto all’Avviso 3/2016, il Decreto Direttoriale n. 124 del 18.05.2020 posticipa ulteriormente le scadenze. Tenuto conto dei ritardi e dei rallentamenti dovuti all’emergenza in corso, la presentazione di tutti i progetti, indipendentemente dalla percentuale di spesa approvata sul precedente Avviso, sono posticipati al 30.09.2020. Di seguito i Decreti che presentano gli elenchi dei 36 progetti già approvati sull’Avviso 1/2019-PaIS:

Migrazioni

La migrazione irregolare in Europa

Quanti sono i migranti irregolari in Europa, dove vivono e da dove provengono? Su Neodemos Massimo Livi Bacci commenta i risultati di un’indagine del Pew Research Center che sembrerebbe indicare che, tra il 2014 e il 2017, il numero degli irregolari in Europa abbia smesso di crescere. l numero degli irregolari, stimato in 3,0-3,7 milioni nel 2014, dopo essere rapidamente salito a 3,3-4,9 nel 2015 e a 4,1-5,3 nel 2016, a causa dell’ondata di profughi siriani in parte poi regolarizzati in Germania, torna a scendere a 3,9-4,8 milioni nel 2017. Cosa possiamo aspettarci per il 2020?

Politiche e governo del welfare

Istat: rapporto SDGs 2020

Il 14 maggio Istat ha pubblicato la terza edizione del Rapporto sui Sustainable Development Goals (SDGs) adottati con l’Agenda 2030 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite. Il report fa riferimento ai 17 obiettivi di sviluppo sostenibile e ai relativi 169 target, volti ad analizzare la dimensione sociale, economica, ambientale ed istituzionale dello sviluppo sostenibile. Il documento, sebbene contenga prevalentemente informazioni aggiornate al 2019, cerca di dare conto dell’impatto dell’emergenza sanitaria in corso attraverso uno schema che presenta le interazioni tra il Covid-19 e i diversi Goal, e tramite una valutazione controfattuale che stima la riduzione delle emissioni generate dai comportamenti assunti da famiglie e imprese durante il lockdown.

Povertà e disuguaglianze

Nuovo Manuale per i beneficiari del PON Inclusione

È stato pubblicato il nuovo manuale per la gestione e rendicontazione degli interventi finanziati tramite il PON Inclusione. Esso si pone l’obiettivo di fornire ai beneficiari dei progetti ammessi a finanziamento nell’ambito del PON Inclusione FSE 2014-2020 una guida operativa in relazione agli obblighi a loro carico. Di particolare rilievo: le operazioni ed i costi ammissibili a finanziamento; le modalità di rendicontazione delle attività; la nota metodologica per l’individuazione delle unità di costo standard; la costruzione del fascicolo di progetto ai fini della corretta archiviazione della documentazione; l’ambito di utilizzo del Sistema Informativo Sigma; gli adempimenti in materia di informazione e pubblicità, ulteriormente sviluppati nelle Linee guida per le azioni di comunicazione.

Professioni sociali

Studio osservazionale sulla figura dell’educatore professionale

L’Associazione Nazionale Educatori Professionali ha realizzato uno studio con tecniche psicometriche, per rilevare la presenza di un’identità professionale diffusa e sull’eventuale incidenza, nella sua costruzione delle aree d’impiego, della formazione e degli anni di esperienza, i cui risultati sono presentati e discussi in un articolo pubblicato nel marzo 2020 su Journal of Avdanced Healht Care. Nelle conclusioni emergono sia plurimi elementi identitari condivisi, sia tratti divergenti riferibili all’incertezza normativa che grava sulla professione.

Politiche e governo del welfare

Istat: l’occupazione nella sanità pubblica

Il 6 maggio Istat ha pubblicato il report L’occupazione nella sanità pubblica riferito all’anno 2018. Lo studio mette in evidenza come, al 31 dicembre 2018, fossero occupati nella sanità pubblica circa 650 mila dipendenti a tempo indeterminato, un quinto del personale stabilmente assunto nella pubblica amministrazione. A partire dal 2009 si è assistito ad una contrazione progressiva del personale a tempo indeterminato. Nel 2018 si contano circa 44 mila dipendenti in meno: la contrazione è stata per il 5,4% tra i medici. L’età media dei dipendenti del SSN è pari a 52,3 anni per gli uomini e a 49,9 anni per le donne. Le figure dirigenziali sono prevalentemente maschili e oltre il 60% ha più di 55 anni.

Povertà e disuguaglianze

Nota Ministeriale 14.04.2020: Indicazioni relative alla rendicontazione e gestione delle operazioni sul PON

La Nota n. 3013 del 14.04.2020 amplia le tipologie di spesa ammissibili e servizi attivabili con riferimento al periodo 1° febbraio-31 luglio, a valere sia sull’Avviso 3 che sull’Avviso 1/PaIS:

  • rafforzamento del personale (in lavoro agile ed in presenza) per fronteggiare l’emergenza (sia di ente pubblico che in house a cui è stata delegata la gestione dei servizi)
  • potenziamento dell’offerta di servizi a distanza (acquisto di deviceper gli operatori e da mettere a disposizione degli utenti; ore di formazione)
  • tutela della salute (sanificazione degli ambienti, acquisto e distribuzione di DPI)
  • copertura dell’indennità da tirocinio ove sospese in seguito all’emergenza

La modifica della convenzione in considerazione delle nuove spese potrà avvenire anche in un momento successivo e comunque precedente alla rendicontazione delle spese. La platea di riferimento potrà essere ampliata e corrispondere al target previsto dalle amministrazioni per gli interventi di solidarietà alimentare.

Politiche e governo del welfare

Antigone: il carcere al tempo del Coronavirus

Antigone ha recentemente pubblicato il suo XVI Rapporto dal titolo Il carcere al tempo del Coronavirus. Il documento, idealmente suddiviso in tre parti, prima, durante e dopo la pandemia, si realizza intrecciando dati quantitativi (il calo di quasi 9 mila persone detenute, i contagi tra operatori e ristretti, la situazione in Europa) e dati qualitativi (una lettura critica delle rivolte dell’8 e 9 marzo, le azioni intraprese da legislatore, amministrazione e garanti delle persone private della libertà). Il rapporto affronta inoltre il delicato tema delle scarcerazioni di persone detenute nelle sezioni 41bis ed alta sicurezza.

Professioni sociali

Covid-19 – Fase 2: Aggiornamento Linee guida per EP

L’Associazione Nazionale Educatori Professionali ha provveduto, attraverso integrazioni e approfondimenti, all’aggiornamento delle linee guida dedicate agli/alle Educatori/Educatrici Professionali (già segnalate su welforum.it il 20 aprile 2020) così da rispondere alle esigenze correlate alla riapertura dei servizi  nella Fase 2 dell’emergenza sanitaria Covid-19, come previsto dal Dpcm del 26 aprile 2020.