Famiglia, infanzia e adolescenza

Aumentano i minori stranieri non accompagnati. Irreperibili triplicati in 4 anni

Il rapporto Unicef – CNR-Irpps Sperduti. Storie di minorenni arrivati soli in Italia fotografa la allarmante realtà dei minori stranieri non accompagnati. Nel 2016, su un totale di 181.436 persone sbarcate in Italia, 28.223 erano minori di 18 anni (dato che supera quello del 2014 quando era attiva l’operazione umanitaria Mare Nostrum), per lo più provenienti da Siria, Eritrea, Egitto e Somalia. In particolare, il numero di minori non accompagnati è in continuo aumento. Se nel 2015 ne erano stati identificati 12.360, pari al 75% di tutti i minorenni sbarcati, nel 2016 il dato è più che raddoppiato, con 25.846 identificazioni, pari al 92% dei minorenni sbarcati. Al mese di ottobre 2016 i minorenni stranieri non accompagnati che hanno presentato domanda d’asilo in Italia sono stati 4.168, ovvero il 48,3% dei minorenni arrivati (accompagnati e non). È in aumento, inoltre, il numero dei minori migranti che si rendono irreperibili all’arrivo in Italia, dai 1.754 del 2012 ai 6.508 di fine novembre 2016; nel corso del 2015 si stima si sia reso irreperibile oltre un terzo dei minorenni non accompagnati. I dati confermano il ruolo cruciale della recente legge sui minori stranieri non accompagnati, e l’urgenza di sostenerne la piena implementazione.