Famiglia, infanzia e adolescenza

La dispersione scolastica è un’emergenza

Un contributo sulla rivista Il Mulino denuncia un dibattito politico eccessivamente concentrato sulle bocciature e che non considera il tema dell’abbandono scolastico. Il fenomeno era già consistente prima della pandemia, ma la didattica online ha aggravato le difficoltà di apprendimento per i minori più fragili, anche a causa del divario digitale. In Italia la dispersione scolastica esplicita è una delle più alte in Europa (13,5%) e, assieme a quella implicita, porta ad un’elevata incidenza di Neet.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.