Segnalazioni

Anziani

Regione Lombardia: DGR X-5648/2016, Piano delle azioni regionali e delle linee guida per l’istituzione degli sportelli per l’assistenza familiare e dei registri degli assistenti familiari

Approvazione del piano delle azioni regionali e delle linee guida per l’istituzione degli sportelli per l’assistenza familiare e dei registri territoriali degli assistenti familiari in attuazione della LR n. 15/2015.

Link alla delibera 

Politiche e governo del welfare

Riflessioni sul welfare fiscale

Due articoli appena pubblicati sul Menabò di Etica ed Economia offrono una riflessione sull’utilizzo della leva fiscale a sostegno del welfare.

Il welfare fiscale. Alcuni limiti etici, di Elena Granaglia. L’autrice richiama l’attenzione sui limiti etici, sottovalutati, del welfare fiscale, fra cui il fatto che le agevolazioni sono fonte d’iniquità distributive e rischiano di accentuare ulteriormente la frammentazione del welfare italiano.

Quale welfare fiscale è migliore alleato del pubblico?, di Nicola Salerno.  Dopo avere illustrato le ragioni dello sviluppo del welfare fiscale, l’autore sostiene che esso presenta il duplice limite di essere accessibile a pochi e di venire finanziato con logiche simili alla ripartizione (pay-go) che regge il welfare pubblico.

Famiglia, infanzia e adolescenza

Minori stranieri non accompagnati e accoglienza familiare

Tavolo Nazionale Affido: riflessioni e proposte

 

Il Tavolo di lavoro delle associazioni nazionali e delle reti nazionali e regionali di famiglie affidatarie ha pubblicato un documento che illustra, per punti, le condizioni per fare una buona accoglienza familiare nel caso dei minori stranieri non accompagnati.
Scarica qui il documento 

Migrazioni

Tutti politici i costi della crisi dei rifugiati

Se la crisi dei rifugiati è una sfida per i singoli paesi e per le prospettive future dell’Unione europea, la risposta può essere solo in un nuovo quadro normativo comune. Secondo Christian Dustmann, Francesco Fasani, Tommaso Frattini, Luigi Minale e Uta Schonberg, nel’articolo pubblicato su LaVoce, è necessaria la gestione comune delle domande di asilo prima dell’arrivo in Europa e un meccanismo di distribuzione dei migranti “flessibile”.
Link all’articolo 

Povertà e disuguaglianze

La povertà in Italia: il momento delle scelte

Il disegno di legge delega per la lotta alla povertà in Italia, presentato a febbraio 2016, è stato discusso dalla Camera ed ora è all’esame del Senato per la seconda lettura. Nelle prossime settimane, dunque, l’Italia vedrà la nascita della prima misura di contrasto alla povertà assoluta con l’istituzione del Rei, il reddito d’inclusione.
Secondo l’Alleanza contro la povertà, che riunisce 35 organizzazioni fra cui le Acli e la Caritas, affinché la riforma possa considerarsi completa occorre non solo completare il disegno del Rei in modo da renderlo una vera misura d’inclusione, ma anche prevedere un Piano pluriennale per raggiungere chiunque si trovi in povertà assoluta.
Scarica qui il documento.