Migrazioni

Ridurre i tempi per diventare italiani

Su Neodemos, Salvatore Strozza commenta la legge sulla cittadinanza in vigore nel nostro Paese – una delle più restrittive in Europa – che risulta troppo poco attenta alle possibili istanze della crescente immigrazione straniera. L’autore ricorda che tra il 1999 e il 2016 i nati da entrambi i genitori stranieri sono stati quasi 1.050.000: il riconoscimento in tempi ragionevoli della cittadinanza italiana agli immigrati e ai loro figli è dunque una questione centrale. Solo in questo modo chi vive, studia e lavora in Italia potrà avere gli stessi diritti politici degli altri italiani che vivono nel nostro Paese e nel mondo.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.