Segnalazioni nella sezione “Normativa nazionale”

Istituzioni e governance

Tre fondi per le politiche sociali con intesa in Conferenza Unificata

La Conferenza Unificata Stato-Regioni-Enti locali ha approvato il 7 novembre intese su tre risorse per le politiche sociali: 347 milioni del Fondo per la lotta alla povertà e all’esclusione sociale per il 2019, adozione del primo Piano triennale nazionale per la non-autosufficienza ed il riparto del Fondo per il 2019 (573 milioni di euro), e Fondo per l’assistenza alle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare, c.d. ”Dopo di noi” (più di 56 milioni di euro).

Leggi il giudizio del Presidente Bonaccini e le tabelle di riparto dei fondi tra le Regioni.

Persone con disabilità

Depressione: Libro Bianco per un Piano nazionale

Nel nostro Paese oltre 3 milioni di persone soffrono di depressione. Nonostante sia riconosciuta dall’Oms come prima causa di disabilità a livello mondiale, solo 1 paziente su 2 riceve un trattamento corretto e tempestivo. Fondazione Onda ha presentato il Libro Bianco sulla Salute mentale in Italia, con l’obiettivo di promuovere l’elaborazione di un Piano nazionale per la gestione della malattia. L’articolo su Redattore Sociale.

Persone con disabilità

DI 03.07.2019: Fondo per il diritto al lavoro dei disabili 2019

Con il Decreto interministeriale 3 luglio 2019, pubblicato il 26 settembre 2019 sul sito istituzionale del Ministero del Lavoro e Politiche Sociali, sono stati attribuiti all’Inps ulteriori 19,1 milioni di euro a valere sul Fondo per il diritto al lavoro dei disabili per l’anno 2019. Scarica qui il Decreto.

Persone con disabilità

Piano nazionale per la non autosufficienza: verso l’intesa

Il Piano nazionale per la non autosufficienza è stato presentato dalla Ministro Nunzia Catalfo alla Rete per la protezione e l’inclusione sociale. È previsto un assegno di cura aggiuntivo all’indennità di accompagnamento, da erogare nelle aree dove mancano i servizi di assistenza alle persone con disabilità grave e gravissima. Il lancio stampa sul sito del Ministero del Lavoro e Politiche Sociali e l’articolo su Vita con le dichiarazioni di Fand, Fish e Forum del Terzo Settore.

Terzo settore

Agenzia delle Entrate: la fiscalità di APS, OdV e Onlus

L’Agenzia delle Entrate, rispondendo ad un quesito del Forum del Terzo settore, è intervenuta per chiarire le conseguenze del mancato adeguamento degli Statuti alle previsioni del Codice del Terzo settore entro il termine stabilito del 30 giugno 2020. Le Organizzazioni di volontariato, le Associazioni di promozione sociale e le Onlus, anche qualora non adempissero a tale obbligo, non perderebbero i benefici fiscali vigenti sino al momento della operatività del Registro unico nazionale, in quanto iscritte ai rispetti Albi e Registri. Approfondisci il tema su Cantiere Terzo settore, il canale del Forum del Terzo settore legato al progetto Capacit’Azione, su questo articolo di Redattore Sociale e leggi la risposta dell’Agenzia delle Entrate.

Migrazioni

DM 04.10.2019: Individuazione dei Paesi di origine sicuri

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto del Ministero degli Affari Esteri del 4 ottobre 2019 relativo all’individuazione dei Paesi di origine sicuri ai sensi dell’articolo 2-bis del D.Lgs 25/2008. Tredici i Paesi “sicuri” individuati dal DM (Algeria, Marocco, Tunisia, Albania, Bosnia, Capo Verde, Ghana, Kosovo, Montenegro, Macedonia del nord, Senegal, Ucraina e Serbia) per i quali verranno respinte le richieste d’asilo, a meno che il singolo richiedente non riesca a dimostrare che la sua situazione è tale che un ritorno in patria gli potrebbe arrecare gravi danni.

Povertà e disuguaglianze

Reddito di Cittadinanza: dati Inps aggiornati ad ottobre

L’Osservatorio statistico sul Reddito/Pensione di Cittadinanza che periodicamente fornisce le statistiche essenziali sui nuclei familiari percettori del beneficio economico, ha pubblicato gli ultimi dati riferiti al periodo aprile-settembre 2019. All’8 ottobre 2019 risultano pervenute all’Inps 1 milione e 522 mila domande, di cui il 65% accolte, l’8% attualmente in lavorazione e il 28% respinte o cancellate. Le persone che beneficiano di Reddito/Pensione di Cittadinanza sono 2,3 milioni, di questi quasi il 65% vive nel Mezzogiorno.

Migrazioni

Ius culturae: 5 cose da sapere

Dopo il brusco arresto nella precedente legislatura, il 3 ottobre alla Camera è ripartito l’esame della legge che introduce il principio dello ius culturae per l’acquisizione della cittadinanza italiana. Ma cos’è lo ius culturae? Chi ne potrebbe beneficiare? Quanti sono gli alunni stranieri nelle scuole italiane? Quante sono le acquisizioni di cittadinanza ogni anno?

Leggi l’articolo di Redattore Sociale.

Sul tema leggi anche il contributo di Giulia Gori pubblicato sulla rivista de Il Mulino.

Povertà e disuguaglianze

Povertà e PON Inclusione

Con Decreto del Direttore Generale per la Lotta alla povertà e per la programmazione sociale del 27 settembre 2019 è stato adottato l’Avviso pubblico n. 1/2019 PaIS. Si tratta di un bando non competitivo rivolto agli Ambiti Territoriali, in continuità con l’Avviso 3/2016 e finalizzato al finanziamento degli interventi di inclusione attiva e di contrasto alla povertà e all’esclusione sociale previsti nei Patti per l’Inclusione Sociale sottoscritti nell’ambito del Reddito di Cittadinanza e di altre misure regionali e locali di contrasto alla povertà. Lo stanziamento previsto è di 250 milioni di euro, ripartiti tra le Regioni, in base al livello di avanzamento della spesa del progetto finanziato sull’Avviso 3/2016 alla data del 6 dicembre 2019. Sulla pagina dedicata è possibile scaricare tra l’altro le tabelle regionali di riparto delle risorse, la scheda intervento e lo schema di convenzione di sovvenzione.

Famiglia, infanzia e adolescenza

Assegno unico e dote unica: memorie presentate alla XII Commissione Affari sociali

Sul sito del Parlamento italiano è stato pubblicato l’elenco delle memorie presentate alla XII Commissione Affari sociali in occasione delle audizioni sulla proposta di legge C. 687 Delrio ed altri: Delega al Governo per riordinare e potenziare le misure a sostegno dei figli a carico attraverso l’assegno unico e la dote unica per i servizi. Per la rilevanza delle prese di posizione segnaliamo in particolare:

Sul tema leggi anche l’analisi di Chiara Saraceno su welforum.it.

Povertà e disuguaglianze

Reddito di Cittadinanza e formazione

Sul sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, sezione dedicata al Reddito di Cittadinanza, è stata attivata un’apposita pagina dedicata all’attività formativa rivolta gratuitamente agli operatori del sociale. L’obiettivo degli interventi formativi che il Ministero sta promuovendo è quello di assicurare metodologie uniformi e appropriate su tutto il territorio nazionale, finalizzate ad accompagnare i cittadini nel loro percorso di fuoriuscita dalla condizione di povertà. La formazione prevista, sviluppata con la collaborazione di Banca Mondiale, Università di Padova ed il prezioso supporto del Cnoas, secondo differenti articolazioni e livelli di approfondimento, è disponibile sia online che in presenza. L’accesso alla formazione online, strutturata secondo una modalità interattiva, è possibile registrandosi al portale Cliclavoro. Qui seguito le istruzioni relative.