Segnalazioni nella sezione “Normativa nazionale”

Politiche e governo del welfare

Dpcm 18.10.2020: Nuove misure di contrasto e contenimento dell’emergenza Covid-19

Dopo il Dpcm del 13 ottobre 2020 sulle nuove misure di contrasto e contenimento dell’emergenza Covid-19, firmato dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il nuovo Dpcm del 18 ottobre 2020 riportante ulteriori disposizioni attuative del Decreto-legge 25 marzo 2020, n. 19. Accanto alle disposizioni sull’uso dei dispositivi di protezione, sui divieti di assembramento dentro e fuori casa e alle nuove regole e limitazioni per locali pubblici e privati, si torna a parlare di anziani in RSA e di persone con disabilità. Attenzione anche ai minori e alla loro “attività ludica e ricreativa”.

Persone con disabilità

PNNR e disabilità: le proposte di Fish e Fand

Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) elaborato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri è attualmente in discussione con la Commissione Europea. Le federazioni Fand e Fish hanno avanzato delle proposte concrete, con relative previsioni di spesa, per integrare il documento alla luce dei diritti delle persone con disabilità e della Convenzione ONU. I principi su cui basare le azioni “devono coniugare le politiche per affrontare le criticità emerse nel periodo più acuto della pandemia Covid-19 e costruire una modalità migliore di tutelare i diritti delle persone con disabilità e dei loro familiari”. Vengono indicati “gli obiettivi e le modalità per rendere ancora più condivisibile, equo ed efficace il PNRR”. Qui il documento e il lancio sul sito web della Fish.

Migrazioni

Asgi: aggiornato il manuale operativo su stranieri e accesso ai servizi sociali

Asgi, l’Associazione per gli studi giuridici sull’immigrazione, ha pubblicato il manuale operativo sulla normativa e sulla giurisprudenza italiana ed europea relativa all’accesso degli stranieri alle prestazioni e ai servizi sociali, aggiornato con le ultime novità a settembre 2020. Il documento, a cura di Alberto Guariso, contiene anche una rassegna delle sentenze della Corte Costituzionale in materia di accesso alle prestazioni sociali e ai servizi, e un’analisi sintetica delle singole prestazioni sociali e dei relativi requisiti di accesso.

Persone con disabilità

Circolare Inps n. 107 su maggiorazioni pensioni di invalidità

Il 23 settembre 2020 l’Inps ha diramato indicazioni e chiarimenti alle proprie Direzioni in merito all’attuazione dell’articolo 15 del decreto legge 14 agosto 2020, n. 104, nella parte in cui, nel recepire la sentenza della Corte Costituzionale n. 152 del 23 giugno 2020, estende ai soggetti invalidi civili totali o sordi o ciechi civili assoluti titolari di pensione o che siano titolari di pensione di inabilità (di cui all’art. 2 della legge 12 giugno 1984, n. 222), di età compresa tra i diciotto e i sessanta anni, i benefici di cui all’articolo 38, comma 4, della legge 28 dicembre 2001, n. 448. Qui il testo della circolare.

Migrazioni

Il nuovo testo su sicurezza e immigrazione

Il Consiglio dei Ministri ha varato, su proposta del presidente del Consiglio e del ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, il Decreto legge che modifica alcuni punti dei Decreti Sicurezza introdotti dall’ex ministro dell’Interno Matteo Salvini. Il testo prevede variazioni importanti rispetto sia al sistema di accoglienza sia ai requisiti in base ai quali verrà concessa la protezione internazionale. L’articolo di Alessandro Puglia su Vita riassume le principali novità.

Terzo settore

DM 26.08.2020: Modalità di remunerazione dei comitati di sorveglianza delle imprese sociali

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 244 del 2 ottobre 2020 il Decreto del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze, del 26 agosto 2020, che individua i criteri e le modalità di remunerazione dei commissari liquidatori e dei membri dei comitati di sorveglianza nelle procedure di liquidazione coatta amministrativa delle imprese sociali non aventi la forma di società cooperativa, ai sensi dell’articolo 14, comma 3 del decreto legislativo 3 luglio 2017, n. 112.

Professioni sociali

Professione educatore e rappresentanza

La comunità professionale degli educatori è chiamata a eleggere i propri rappresentanti negli organi della Federazione degli ordini dei Tecnici sanitari di radiologia medica, delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione che contempla, fra i suoi diciassette Albi, anche quello di Educatore. Interessanti novità nella rappresentanza di questa professione per l’impegno sulle questioni cruciali sono delineate nell’articolo di Francesco Crisafulli pubblicato su Vita.

Politiche e governo del welfare

Approvate le Linee guida per l’introduzione dell’infermiere di famiglia

Il 10 settembre la Conferenza delle Regioni ha approvato le Linee guida per l’introduzione della figura dell’infermiere di famiglia e di comunità, volte a definirne ruolo, compiti, competenze e formazione necessaria. In sinergia con il medico di famiglia, tale figura – il Decreto Rilancio permette di assumerne quasi 10 mila unità – fornirà una prima risposta per il corretto svolgimento delle cure a livello territoriale, promuovendo così l’integrazione sanitaria.

Persone con disabilità

Gli impegni del Governo per la disabilità

Il 23 settembre 2020 il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha presieduto per la prima volta la riunione dell’Osservatorio nazionale sulla condizione delle persone con disabilità. Ha testimoniato l’impegno del Governo su obiettivi quali il consolidamento delle tutele economiche nel quadro di una ampia riforma di sistema, l’adozione del Codice della disabilità, l’aggiornamento della legge sul Dopo di noi e l’adozione della Direttiva europea sull’accessibilità. La Fish, rappresentata dal presidente Falabella, ha sottolineato la necessità di prevedere le risorse necessarie ad attuare politiche mirate a migliorare la qualità di vita delle persone con disabilità, anche con riferimento al Piano per l’utilizzo del Recovery Fund che il Governo è chiamato a presentare in Europa entro il prossimo 15 ottobre. L’articolo di Chiara Ludovisi su Redattore Sociale.

Politiche e governo del welfare

Il Piano nazionale della prevenzione 2020-2025

Il 6 agosto è stato adottato il Piano nazionale di prevenzione 2020-2025, che rappresenta lo strumento di pianificazione centrale degli interventi di prevenzione e promozione della salute da realizzare sul territorio nazionale. Tenendo conto dell’attuale pandemia Covid-19, il Piano sottolinea la necessità di una programmazione basata sempre più sull’integrazione e il coordinamento delle diverse istituzioni, strutture e attività presenti nel territorio, in modo da garantire flessibilità, efficacia e tempestività di risposta sia alle situazioni di emergenza sia ai bisogni di salute della popolazione. Approfondisci la notizia sul sito del Ministero della Salute.

Famiglia, infanzia e adolescenza

Child Guarantee: in Italia un progetto pilota

La redazione di Vita segnala con un articolo che l’Italia è stata scelta dalla Commissione europea per un progetto pilota sulla Child Guarantee, una misura a cui è destinato il 5% del Fondo Sociale Europeo e che è volta a garantire a tutti i minori a rischio povertà ed esclusione sociale diritti fondamentali come l’accesso a sanità, educazione, cibo e alloggio. L’Italia è, infatti, uno dei paesi selezionati per avviare una sperimentazione, in preparazione di una raccomandazione prevista per il 2021.

Povertà e disuguaglianze

DD 287/2020: Rifinanziamento Avviso 4/2016 per il contrasto alla grave marginalità

Con il Decreto Direttoriale n. 287 del 14 agosto 2020 è stata avviata la procedura per il rifinanziamento dell’Avviso 4/2016, che sostiene gli interventi per il contrasto alla grave emarginazione adulta e alla condizione dei senza dimora, utilizzando in maniera complementare le risorse del PON Inclusione FSE 2014-2020 e del PO I Fead (Fondo di aiuti europei agli indigenti). Il rifinanziamento sarà assegnato agli Enti territoriali già beneficiari dell’Avviso 4/2016, secondo un sistema selettivo che tiene conto dell’avanzamento della spesa al 30 settembre 2020. Una specifica nota fornisce le prime indicazioni per la successiva presentazione delle proposte progettuali.