Segnalazioni nella sezione “Normativa regionale”

Persone con disabilità

Tavolo di confronto per le persone con disabilità in Piemonte

Il 3 dicembre l’assessore alle Politiche sociali di Regione Piemonte, Chiara Caucino, ha annunciato l’istituizione di un Tavolo di lavoro e di confronto tecnico per mettere a punto interventi integrati e rispondenti alle reali necessità delle persone con disabilità. Sul territorio sono oltre 200 mila le persone con disabilità, 38 mila quelle prese in carico dai servizi sociali (fra cui 8 mila minori). Gli uffici preposti della Direzione Sanità e Welfare coordineranno la partecipazione degli altri Assessorati e delle altre Direzioni interessate a tematiche centrali come la scuola, il lavoro e i trasporti. L’Amministrazione regionale si è impegnata a confrontarsi con i rappresentanti delle associazioni.

Persone con disabilità

Vita indipendente in Lombardia: presentato il progetto di legge regionale

Il 23 novembre 2020 è stato presentato al Consiglio Regionale della Lombardia il progetto di legge regionale Politiche di welfare sociale regionale per il riconoscimento del diritto alla vita indipendente e all’inclusione sociale di tutte le persone con disabilità. Il progetto di legge ha l’obiettivo di garantire il diritto fondamentale per le persone con disabilità “a vivere nella società con la stessa libertà di scelta delle altre persone”. Il Progetto individuale di vita indipendente, sostenuto dal budget di progetto, ne costituisce lo strumento fondamentale. Qui il lancio stampa sul sito di Ledha.

Politiche e governo del welfare

Elementi di programmazione sociale e sanitaria in Toscana

Regione Toscana, insieme ad Anci e Federsanità Toscana, ha recentemente pubblicato il volume Elementi di programmazione sanitaria e sociale in Toscana, curato da Riccardo Nocentini e Michelangelo Caiolfa. Il documento presenta in modo sistematico gli strumenti di programmazione integrata zonale sviluppati nel corso del triennio 2017-2019 che, nel maggio 2020, hanno portato alla elaborazione dei Piani integrati di salute. La prima parte del volume si occupa dei principali elementi di riforma del Sistema sanitario e sociosanitario regionale; la seconda è dedicata ai Piani integrati di salute; la terza tratta del percorso di sviluppo triennale della programmazione zonale.

Persone con disabilità

Istituito un Tavolo politico per la disabilità in Emilia-Romagna

Con Delibera della Giunta n. 1215 del 21 settembre 2020 la Regione Emilia-Romagna si impegna a costituire un Tavolo politico di coordinamento sugli interventi a favore delle persone con disabilità con i seguenti compiti: “i) approfondire tematiche specifiche in merito alla programmazione ed organizzazione delle politiche regionali che hanno impatto sulla qualità della vita delle persone con disabilità; ii) promuovere il coordinamento delle politiche per le persone con disabilità nei diversi ambiti di intervento regionale (in particolare casa, scuola, formazione, lavoro, mobilità, sanità e servizi sociali) anche attivando una valutazione congiunta delle politiche regionali integrate e delle linee di indirizzo per le politiche future, nello spirito della Convenzione internazionale e di un superamento della settorialità delle politiche”.

Persone con disabilità

Regione Lazio: Determinazione G08546/2020, Aggiornamento e approvazione dell’Elenco patrimonio immobiliare solidale

Allegato A della Determinazione dirigenziale 3 ottobre 2019 n. G13118, in relazione a quanto disposto dalla legge 112/2016 “Disposizioni in materia di assistenza in favore delle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare”, a seguito della ricognizione effettuata da soggetti del terzo settore, vengono individuate le unità abitative da inserire nell’elenco del patrimonio immobiliare solidale, per favorire percorsi di deistituzionalizzazione e di supporto alla domiciliarità in abitazioni o gruppi-appartamento che riproducano le condizioni abitative e relazionali della casa familiare delle persone con disabilità.

 

Determinazione 20 luglio 2020, n. G08546

 

Persone con disabilità

Regione Lazio: Determinazione G09141/2020, Aggiornamento delle linee guida per i programmi di indipendenza abitativa “Durante e dopo di noi”

In relazione agli incontri con gli ambiti territoriali, ASL, associazionismo, terzo settore e analisi dei dati sulla attuazione degli interventi e servizi, che hanno evidenziato elementi di criticità nella realizzazione dei programmi del “Durante e Dopo di Noi”, e a seguito di incontri con Consulta Regionale, Consulta Capitolina, Consulte municipali per l’handicap e associazioni di familiari in riferimento all’avvio e alla gestione dei programmi di indipendenza abitativa, vengono aggiornate le relative linee guida.

 

Determinazione 31 luglio 2020, n. G09141

 

Politiche e governo del welfare

Covid-19, la fase 2 senza il territorio

Su Salute Internazionale Alessandro Bussotti e Gavino Maciocco criticano decisamente una recente delibera (897/2020) dell’ASL Toscana Centro, che intende rivoluzionare l’assetto dei servizi territoriali al fine di meglio affrontare la fase 2 dell’emergenza Covid-19. La filosofia di base può essere riassunta come segue: “Bisogna ottenere una presenza efficace della specialistica ospedaliera sul territorio e questo si deve realizzare con equipe medico infermieristiche che, a partenza dall’ospedale, si proiettano sul territorio ad intercettare i malati e curare efficacemente sul posto”. Una filosofia ospedalocentrica che contraddice quella del rafforzamento dei servizi territoriali.

Terzo settore

Normative Covid-19: le misure che riguardano il Terzo settore

Proseguono sul sito del Forum Nazionale del Terzo settore gli aggiornamenti sulle norme connesse alla gestione dell’emergenza Covid-19 che riguardano il Terzo settore. A questa pagina è possibile trovare gli aggiornamenti nazionali (tra cui il DL Rilancio del 14 agosto e il protocollo di intesa per la ripresa dei servizi educativi e delle scuole di infanzia del 25 agosto); a questa pagina sono invece raccolti i provvedimenti regionali. Si segnala inoltre anche questo schema riassuntivo aggiornato al 20 luglio sulle misure che riguardano il Terzo settore contenute del DL 18, DL 23 e DL 34 del 2020.

 

Persone con disabilità

Dopo di Noi: il programma operativo biennale in Lombardia

Con la DGR n. 3404 del 20 luglio 2020 la Giunta regionale lombarda ha approvato il “Programma operativo regionale” per il biennio 2018/2019 per la realizzazione degli interventi previsti dalla legge 112/2016, nota anche come legge per il Dopo di noi. Il Programma prevede uno stanziamento complessivo di oltre 18 milioni di euro per la realizzazione di interventi di carattere infrastrutturale e gestionale a favore di persone con disabilità di età compresa tra i 18 e i 64 anni. Cardine del Programma è il Progetto individuale di vita di cui all’articolo 14 della legge 328/2000. Il comunicato di Ledha e l’allegato A della Deliberazione.

Persone con disabilità

Regione Puglia: LR 15/2020, Interventi per l’autonomia, la vita indipendente e la qualità della vita delle persone con disabilità

La Regione Puglia riconosce come fondamentale e strategico per il benessere e il miglioramento della vita della persona con disabilità permanente il diritto alla vita indipendente, inteso come diritto all’autodeterminazione nella gestione della propria esistenza in tutte le sue espressioni.
A tal fine, la Regione promuove e sostiene progetti personalizzati di vita indipendente che si inseriscono nel progetto globale di vita, che accompagna la persona con disabilità nel processo di inclusione nei vari contesti: familiare, scolastico, formativo, lavorativo, ricreativo e sociale.
 

Legge regionale 7 luglio 2020, n. 15

Politiche e governo del welfare

La ripartenza delle attività sociosanitarie in Lombardia

L’articolo di Marco Noli pubblicato su Lombardia Sociale analizza la Delibera regionale n. 3226 del 9 giugno 2020 Atto d’indirizzo in ambito sociosanitario successivo alla “Fase 1” dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, che fornisce indicazioni per il ripristino delle attività sociosanitarie nella massima sicurezza per gli utenti e gli operatori, e definisce il ruolo delle ATS e degli Enti gestori nella cosiddetta “Fase 2”. Le indicazioni attengono sia alla prevenzione dell’epidemia sia al tempestivo riconoscimento di casi sospetti e alla conseguente attivazione degli interventi di contenimento del contagio.

Terzo settore

Forum del Terzo settore: il punto sui provvedimenti su Covid-19

Continua il monitoraggio da parte del Forum del Terzo settore dei provvedimenti di contrasto al Covid-19. Sul sito è presente una pagina dedicata ai provvedimenti nazionali e una dedicata ai provvedimenti regionali, aggiornata con la collaborazione dei Forum regionali. In entrambe le pagine sono evidenziati gli ultimi aggiornamenti inseriti.