Segnalazioni nella sezione “Normativa regionale”

Famiglia, infanzia e adolescenza

Regione Toscana: DGR 89/2021, Interventi volti al recupero degli uomini autori di violenza

Viene approvata la partecipazione della Regione Toscana, in qualità di Capofila, all’Avviso pubblico adottato con decreto Ministeriale del 18 dicembre 2020 dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri per gli interventi previsti all’art. 26-bis del decreto legge n. 104 del 2020, per la presentazione di un progetto finanziato a valere sul fondo per le politiche relative ai diritti e alle pari opportunità.

 

DGR 8 febbraio 2021, n. 89

 

Famiglia, infanzia e adolescenza

Regione Piemonte: DD 206/2021, Progettazione operativa dei Centri antiviolenza regionali, nell’ambito del Piano Operativo contro la violenza maschile

In applicazione degli indirizzi di cui alla normativa vigente (LR4/2016, DGR n. 2-1658 del 23.7.2020), viene previsto un sostegno economico per la realizzazione di quattro interventi finalizzati al contrasto della violenza sessuale e di genere, con 4 Azioni: sostegno abitativo, reinserimento lavorativo e accompagnamento nei percorsi di fuoriuscita dalla violenza (€ 508.000,00); progetti rivolti anche a donne minorenni vittime di violenza e minori vittime di violenza assistita (€ 150.000,00); informazione, comunicazione e formazione (€10.000,00); programmi rivolti agli uomini maltrattanti (€50.000,00).

 

Determinazione dirigenziale 12 febbraio 2021, n. 206

 

Famiglia, infanzia e adolescenza

Regione Marche: DGR 120/2021, Accordo di programma per l’attuazione del servizio di istruzione domiciliare in ospedale

Viene approvato l’“Accordo di programma per l’attuazione del servizio di istruzione domiciliare in ospedale” tra Regione Marche e Ufficio Scolastico Regionale per le Marche, che prevede l’impegno della Regione a consentire l’utilizzo dei locali necessari allo svolgimento delle attività didattiche previste dai progetti di istruzione domiciliare rivolti agli alunni ospedalizzati nelle strutture ospedaliere della regione ove non sono presenti sezioni ospedaliere o docenti dell’ordine di scuola frequentato dall’alunno.

 

DGR 8 febbraio 2021, n. 120

Allegato A

 

Famiglia, infanzia e adolescenza

Regione Marche: DGR 118/2021, Approvazione linee di indirizzo per la concessione di contributi straordinari a favore delle famiglie

Revoca DGR 1008/2020 e DGR 1221/2020. Viene disposto, a seguito della pandemia Covid-19, di destinare risorse finanziarie, approvando le relative linee di indirizzo, per la concessione di un contributo straordinario alle famiglie marchigiane in situazioni di svantaggio economico e con figli studenti del primo o secondo ciclo di istruzione o di percorsi di istruzione terziaria, per l’acquisto di dispositivi informatici necessari per garantire l’accesso alla didattica digitale integrata. L’investimento regionale è pari a 2,5 milioni di euro, a valere sul POR Marche FSE 2014/2020 – Asse III, PdI 10.1, R.A. 10.1.

 

DGR 8 febbraio 2021, n. 118

Allegato A

 

Famiglia, infanzia e adolescenza

P.A. di Trento: LP 3/2021, Modifiche alla LP 6/2010 in materia di assegno di autodeterminazione per le donne che hanno subito violenza

Modificazioni della legge provinciale 9 marzo 2010, n. 6, “Interventi per la prevenzione della violenza di genere e per la tutela delle donne che ne sono vittime”: viene definita la violenza contro le donne: violazione dei diritti umani e forma di discriminazione contro le donne, comprendente tutti gli atti di violenza fondati sul genere, suscettibili di provocare danni o sofferenze di natura fisica, sessuale, psicologica o economica, comprese le minacce di compiere tali atti, la coercizione o privazione arbitraria della libertà, sia nella vita pubblica che privata. Vengono altresì specificate le modalità dell’assegno di autodeterminazione per le donne che hanno subito violenza.

 

Legge provinciale 9 febbraio 2021, n. 3

 

Persone con disabilità

Regione Toscana: DGR 107/2021, Proroga convenzione con INAIL per prestazioni sanitarie integrative di riabilitazione in favore di infortunati sul lavoro e tecnopatici

Viene confermato il ruolo dell’INAIL ai fini del raggiungimento degli obiettivi del servizio sanitario regionale, nel rispetto dei principi di appropriatezza definiti dalla programmazione nazionale e regionale.

Si procede alla proroga della convenzione tra Regione Toscana e INAIL, per l’erogazione di prestazioni integrative di assistenza sanitaria riabilitativa da parte dell’INAIL, finalizzate al reinserimento sociale e lavorativo degli infortunati sul lavoro e tecnopatici, con oneri a carico di INAIL.

 

DGR 15 febbraio 2021, n. 107

 

Persone con disabilità

Regione Piemonte: DD 212/2021, Costituzione del Tavolo di lavoro e di confronto sulle tematiche della disabilità

Con riferimento alla DGR n. 2-2432 del 1.12.2020, il Tavolo di lavoro e di confronto sulle tematiche della disabilità, è composto, data la trasversalità della materia, dalle seguenti Direzioni ed in particolare dai competenti Settori: Direzione Sanità e Welfare: Programmazione socio-assistenziale e socio-sanitaria; Welfare abitativo; Formazione professionale; Lavoro; Istruzione; Direzione opere pubbliche e trasporti; Direzione Agricoltura e Cibo; Direzione Risorse Finanziarie Patrimonio. Inoltre: F.A.N.D. Piemonte; F.I.S.H. Piemonte.

 

Determinazione Dirigenziale 15 febbraio 2021, n. 212

 

Altre politiche

Regione Lombardia: DCR 1564/2020, Ordine del giorno concernente il potenziamento delle Usca

Viene rilevato che su 200 Unità speciali di continuità assistenziale (Usca) previste (una ogni 50.000 abitanti) per la gestione domiciliare dei pazienti affetti da Covid-19, che non necessitano di ricovero ospedaliero, ne sono attive 157, con 422 medici. L’attività delle Usca ha permesso di non gravare eccessivamente il sistema ospedaliero e il lavoro dei medici di medicina generale, e pertanto la Giunta regionale viene invitata a prevedere congrua dotazione economica per l’acquisto di apparecchi sanitari da fornire alle Usca lombarde.

 

DCR 17 dicembre 2020, n. XI/1564

 

Politiche e governo del welfare

P.A. di Bolzano: DGP 63/2021, Programmazione dei servizi volontari 2021

Ai sensi della legge provinciale del 19 novembre 2012, n. 19, viene definito, a favore del servizio civile provinciale, del servizio sociale volontario e il servizio volontario estivo il numero massimo degli inserimenti di nuovi volontari/rie e relativa durata; il rimborso spese mensile per i volontari/rie in 450,00 € netti; il rimborso spese mensile per i volontari/rie in servizio sociale fra 400,00 € e 300,00 € netti mensili; 80,00 € netti a settimana per i giovani in servizio volontario estivo.

 

DGP 2 febbraio 2021, n. 63

 

Anziani

Regione Toscana: DGR 125/2021, Progetto “Pronto Badante” per il sostegno dell’assistenza familiare

Viene approvato il Progetto “Pronto Badante. Interventi di sostegno e integrazione nell’area dell’assistenza familiare in Toscana”, le cui azioni inizieranno presumibilmente il 25 marzo 2021 e si concluderanno dopo 12 mesi.

Obiettivo del Progetto, svolto da operatore autorizzato, è quello di sostenere e supportare la famiglia nella prima fase di disagio che si manifesta in modo evidente con la difficoltà dell’anziano, in modo che queste situazioni non siano affrontate in solitudine ma con l’intervento attivo della comunità territoriale. L’impegno di spesa è di euro 2.999.850,00.

 

DGR 15 febbraio 2021, n. 125

 

Politiche e governo del welfare

Regione Sardegna: Decreto 16/2021, Nomina componenti della Consulta regionale per i servizi sociali, socio-sanitari e sanitari

Con riferimento a L.R. n. 23/2005, art. 24, e D.P.Reg. n. 4/2008, art. 49, la Consulta, presieduta dall’Assessore regionale dell’igiene e sanità e dell’assistenza sociale, è così composta: a) direttore della Direzione generale delle politiche sociali e un rappresentante della Direzione generale sanità; b) cinque componenti delle organizzazioni delle professioni sociali, socio-sanitarie e sanitarie; c) tre rappresentanti amministrazioni comunali d) due rappresentanti amministrazioni provinciali; e) da un rappresentante Tribunali per i minorenni; f) sei rappresentanti associazioni promozione sociale, volontariato e cooperazione sociale; g) tre rappresentanti delle organizzazioni sindacali.

 

Decreto presidenziale 11 febbraio 2021, n. 16

 

Altre politiche

Regione Lombardia: DCR 1576/2020, Ordine del giorno sulla medicina di prossimità

Viene rilevato che per governare situazioni di emergenza come quelle connesse a pandemie quali il Covid-19 è indispensabile un sistema capillare e radicato di medicina di prossimità, e i consultori sono unità di offerta ad alta integrazione sociosanitaria con finalità di prevenzione e promozione del benessere psicofisico del singolo e del nucleo familiare. La Giunta regionale viene invitata a individuare le necessarie risorse per potenziare l’offerta delle prestazioni e degli interventi erogati dai consultori.

 

DCR 17 dicembre 2020, n. XI/1576