Segnalazioni nella sezione “Rassegna normativa”

Migrazioni

Piano d’azione per l’integrazione e l’inclusione 2021-2027

È stato recentemente presentato dalla Commissione Europea il Piano d’azione per l’integrazione e l’inclusione 2021-2027, che pone attenzione sulla necessità di adottare uno stile di vita inclusivo in Europa. Integrazione ed inclusione risultano infatti fondamentali per il benessere delle persone (migranti e non solo) e della società, e per la stabilità economica. Il Piano individua quattro aree di azione principali: istruzione e formazione, lavoro e competenze, salute, casa.

Approfondisci la notizia sul sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Politiche e governo del welfare

DL 18.12.2020: Ulteriori disposizioni urgenti per fronteggiare i rischi sanitari connessi alla diffusione del Covid-19

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto legge n. 172 del 18 dicembre 2020 recante ulteriori disposizioni urgenti per fronteggiare i rischi sanitari connessi alla diffusione del virus Covid-19 durante il periodo delle feste natalizie, dal 24 dicembre al 6 gennaio. La norma prevede inoltre lo stanziamento di 645 milioni di euro da destinare alle attività di ristorazione che vedranno un calo del fatturato a causa di tali misure.

Sul sito del Ministero della Salute sono disponibili le slide presentate durante la conferenza stampa.

Povertà e disuguaglianze

Avviso 1/2019-PaIS: Nuova proroga della scadenza per la presentazione dei progetti

Con il Decreto Direttoriale n. 422 del 20 novembre è stata nuovamente prorogata la scadenza per la presentazione dei progetti a valere sull’Avviso 1/2019 PaIS del PON Inclusione. In considerazione del perdurare dello stato di emergenza sanitaria e dei conseguenti ritardi da ciò derivati, sia per i territori sia per l’espletamento delle verifiche necessarie, tutti i beneficiari, indipendentemente dalla percentuale di spesa approvata sul precedente Avviso 3/2016, potranno presentare i loro progetti entro il 31 gennaio 2021, ritenendosi dunque superata la precedente scadenza di fine novembre.

Povertà e disuguaglianze

Nota Mlps 04.12.2020: Ulteriori chiarimenti in tema di programmazione dei PUC

La Nota Ministeriale n. 8054 del 14 ottobre fornisce chiarimenti in merito alla programmazione dei PUC richiamando il fatto che sulla dashboard interna della Piattaforma GePI, a seguito dei recenti aggiornamenti, gli operatori accreditati possono conoscere, per ogni Comune, il dato relativo al numero delle domande dei nuclei familiari beneficiari RdC in gestione ai servizi sociali con almeno un componente tenuto agli obblighi e il dato relativo al numero di quelle in gestione ai Centri per l’Impiego. Per quanto riguarda i beneficiari in gestione presso i servizi sociali, tramite GePI è possibile accedere alla lista in ordine di priorità delle persone da attivare nelle posizioni aperte dei PUC. Infine la Nota n. 10003 del 4 dicembre fornisce ulteriori chiarimenti in materia di PUC, relativamente alla possibilità di inserire in piattaforma anche la durata minima del progetto, oltre alla sua data di inizio e di fine.

Povertà e disuguaglianze

DL 23.11.2020: Nuovi interventi urgenti di solidarietà alimentare

L’articolo 2 del Decreto legge n. 154 del 23 novembre dispone un nuovo stanziamento di 400 milioni di euro da parte del Ministero dell’Interno, da destinare ai Comuni a sostegno dei bisogni alimentari delle famiglie nella perdurante fase di emergenza sanitaria. Per il contributo spettante a ciascun Comune, così come per le modalità di erogazione, si rimanda all’Ordinanza della Protezione Civile n. 658 del 29.3.2020 (Allegati 1 e 2), che aveva regolato la distribuzione nella primavera scorsa. Con le suddette risorse sarà nuovamente possibile l’acquisizione di buoni spesa e di generi alimentari o prodotti di prima necessità anche da distribuirsi grazie agli enti di terzo settore già coinvolti nel PO FEAD. La norma non prevede un termine per l’utilizzo delle risorse da parte dei Comuni, né un obbligo di rendicontazione di quanto speso. Qui un’utile nota di indicazioni di Anci Lombardia in merito all’attuazione della nuova misura.

Politiche europee

Convenzione del Consiglio d’Europa sulla prevenzione e la lotta contro la violenza nei confronti delle donne e la violenza domestica

Nel corso della 16ª legislatura l’Italia ha firmato la Convenzione del Consiglio d’Europa sulla prevenzione e la lotta contro la violenza nei confronti delle donne e la violenza domestica, ossia la cosiddetta Convenzione di Istanbul aperta alla firma l’11 maggio del 2011. Si tratta del primo strumento internazionale giuridicamente vincolante volto a creare un quadro normativo completo a tutela delle donne contro qualsiasi forma di violenza. La Convenzione interviene specificamente anche nell’ambito della violenza domestica, che non colpisce solo le donne, ma anche altri soggetti come bambini ed anziani, ai quali altrettanto si applicano le medesime norme di tutela.

Politiche e governo del welfare

Dpcm 03.12.2020: Ulteriori misure urgenti per fronteggiare l’emergenza sanitaria Covid-19

Il 3 dicembre il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha illustrato in conferenza stampa le nuove misure per il contrasto e il contenimento dell’emergenza da Covid-19 contenute nel Dpcm del 3 dicembre 2020, pubblicato in Gazzetta Ufficiale, che sarà in vigore dal 4 dicembre al 15 gennaio 2021. Il provvedimento mantiene la diversificazione delle restrizioni, già adottata dal Dpcm del 3 novembre 2020, nelle tre aree corrispondenti ai differenti livelli di criticità nelle Regioni del Paese.

Politiche e governo del welfare

Gazzetta Ufficiale: raccolta degli atti recanti misure urgenti relative all’emergenza Covid-19

Sul sito della Gazzetta Ufficiale è disponibile la raccolta completa degli atti recanti misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19. La rassegna, ordinata cronologicamente, è suddivisa in sezioni relative alle diverse tipologie di provvedimento: atti emanati dal Governo, atti emanati dal Dipartimento della Protezione Civile e atti emanati dai singoli Ministeri. Segnaliamo come di particolare interesse per i nostri lettori la raccolta degli atti emanati dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Persone con disabilità

Nota Miur 05.11.20: Didattica in presenza per gli alunni con disabilità

A seguito del Dpcm 3 novembre 2020, il Ministero dell’Istruzione ha emanato la Nota n. 1990 del 5 novembre 2020 nella quale, richiamando “il principio fondamentale della garanzia della frequenza in presenza per gli alunni con disabilità”, afferma la necessità che “tali attività in presenza realizzino un’inclusione scolastica effettiva e non solo formale”. Sembra quindi garantito il diritto all’inclusione con un gruppo di compagni in presenza. L’Ufficio per l’Inclusione Scolastica della Direzione Generale dello Studente, tuttavia, ha affermato successivamente la semplice “possibilità” di frequentare le lezioni in presenza, citando in tal senso il contenuto del Dpcm.

Povertà e disuguaglianze

Nota Mlps 14.10.2020: Chiarimenti sulla gestione del RdC al termine dei 18 mesi

Con la Nota Ministeriale n. 7605 del 30 settembre, sono forniti chiarimenti e indicazioni circa la gestione delle attività previste dai Patti per l’Inclusione e dai PUC al termine dei 18 mesi di fruizione del beneficio. Si specifica che i PaIS possono continuare, seppur su base volontaria, anche una volta scaduto il beneficio economico, e possono continuare ad essere spesati sul PON Inclusione o sulla Quota Servizi del Fondo Povertà, mentre i PUC debbono essere sospesi. In questo caso, la copertura assicurativa Inail, applicabile solo ai beneficiari del RdC, sono sarebbe più attiva. Con la Nota successiva n. 8054 del 14 ottobre, il Ministero chiarisce, anche a parziale correzione della nota precedente, che per i casi in cui non si vogliano sospendere le attività dei PUC che siano state avviate in capo ai beneficiari, che pur hanno cessato di percepire il beneficio, è possibile attivare polizze assicurative private per responsabilità civile e danni verso i terzi. I costi relativi potranno anch’essi essere spesati su PON Inclusione e Fondo Povertà.

Povertà e disuguaglianze

Nota Anpal 01.10.2020: Linee guida per la gestione dei PUC da parte dei Centri per l’Impiego

Il beneficiario di Reddito di Cittadinanza è tenuto ad offrire la propria disponibilità alla partecipazione ai PUC, qualora attivati, sia nell’ambito del Patto per il Lavoro che del Patto per l’Inclusione Sociale. Con Nota n. 9217 del 1° ottobre, l’Agenzia Nazionale delle Politiche Attive del Lavoro (Anpal) comunica le Linee Guida per la Gestione dei PUC da parte dei Centri per l’Impiego, specificando anche la procedura tecnica che verrà messa a disposizione degli operatori e che consentirà l’assegnazione dei PUC ai candidati.

Povertà e disuguaglianze

Messaggio Inps n. 3627: Presentazione domanda di rinnovo RdC

Nel mese di settembre i nuclei familiari che hanno beneficiato della prestazione senza soluzione di continuità fin dalla prima erogazione (aprile 2019) hanno ricevuto la diciottesima mensilità e pertanto la domanda è stata posta in stato “Terminata”. Con il Messaggio n. 3627, Inps fornisce indicazioni e precisazioni circa la presentazione della domanda di rinnovo RdC (a partire dal mese di ottobre 2020), anche in caso di variazione della situazione familiare, per interruzioni dovute a modifiche della situazione economica o in seguito ad un provvedimento di revoca o di decadenza sanzionatoria.