Tag “assegno di cura”

Istituzioni e governance

Come rendere conveniente il Budget di cura. Intervista a Chiara Saraceno

Chiara Saraceno è una nota sociologa e studiosa della famiglia e dei sistemi di welfare. Nell’intervista riflette attorno alla proposta di riforma dell’Indennità di Accompagnamento presentata sul Punto di Welforum. Il colloquio ha consentito di evidenziare i punti di forza e di debolezza della proposta, e anche di identificare possibili integrazioni. Leggi >

Istituzioni e governance

Riforme del welfare e impatto sulle realtà territoriali con sistemi di welfare avanzato

Grazie alla sua autonomia e ai legami con le realtà del Centro e Nord Europa, la Provincia di Bolzano ha introdotto con decenni di anticipo misure che a livello nazionale sono di recente introduzione o non ancora presenti. La questione posta dall’articolo, e affrontata sulla base dell’esperienza della Provincia, può essere così riassunta: come sviluppare il proprio sistema locale di welfare, che prima si trovava ad operare in un sostanziale “vuoto” a livello nazionale, e ora deve invece coesistere con leggi e misure statali che vanno ad incidere in misura crescente sui medesimi ambiti di azione? Leggi >

Anziani

Regione Puglia: DD 618/2017, Domanda per l’Assegno di cura

Il decreto, oltre ad approvare l’Avviso pubblico per la presentazione delle domande e per la concessione dell’Assegno di cura, introduce il criterio della precedenza  in base all’ordine temporale di trasmissione delle domande, nel caso di richieste sovrabbondanti rispetto alle risorse disponibili, con parità di punteggio.
Puglia_DD_618_2017

Persone con disabilità

Regione Puglia: DGR 1152/2017, Assegno di cura per disabili gravissimi

Con il provvedimento, il quadro regionale delle politiche per la non autosufficienza si arricchisce della misura denominata “Assegno di cura” per disabili gravissimi o in condizione di gravissima non autosufficienza, che
si configura come trasferimento economico incondizionato, e non soggetto a rendicontazione analitica da
parte dei nuclei familiari degli utenti beneficiari.
Puglia_DGR_1152_2017

Persone con disabilità

Liquidati i primi assegni di cura in Sicilia

Il fondo per la disabilità in Sicilia, dopo l’ultima finanziaria, è di 240 milioni di euro per l’assistenza e 300 milioni per l’assistenza integrata da parte delle Asp. Le Aziende sanitarie hanno già ricevuto i fondi per l’assegno di cura da destinare alle persone con disabilità gravissima. L’assegno ammonta a 18 mila euro l’anno. Per poter accedere alla misura, i beneficiari siglano un patto di cura per assicurare che le risorse siano utilizzate per il benessere della persona con disabilità. Le dichiarazioni del Governatore Crocetta sul sito della Conferenza delle Regioni.

Persone con disabilità

Regione Umbria: DGR 454/2017, Assistenza indiretta. Sperimentazione

Con la delibera vengono promosse azioni sperimentali per implementare l’offerta di assistenza a persone con gravissime patologie invalidanti associate a malattia rara. E’ prevista la corresponsione di un assegno di cura ad hoc, quale misura complementare agli interventi sanitari e socio-sanitari per sostenere un’assistenza qualificata all’interno del contesto familiare.
Umbria_DGR_454_2017

Persone con disabilità

Disabili gravi: gli ultimi interventi delle Regioni

Nelle scorse settimane sono stati promossi degli interventi per le persone con disabilità grave, rilevanti anche dal punto di vista finanziario, in Sicilia, Sardegna, Lombardia e Provincia Autonoma di Bolzano. Ne fa cenno il comunicato 10 maggio 2017 della Conferenza delle Regioni.