Tag “compartecipazione ai costi”

Famiglia, infanzia e adolescenza

La spesa per i servizi socio-educativi durante la crisi

 

La rilevazione ISTAT sui nidi e gli altri servizi socio-educativi per la prima infanzia registra nel 2014 una minore spesa impegnata dai Comuni (-5,4% rispetto al 2012), a fronte di un aumento della compartecipazione delle famiglie attraverso le rette, pari a un quinto della spesa complessiva. Permangono forti sperequazioni territoriali sia nell’entità sia nella composizione della spesa. Leggi >

Anziani

LEA sociosanitari nelle regioni del Nord

Di recente è stato pubblicato il rapporto di mantenimento dell’erogazione dei LEA riferito al 2015, che si inserisce nella verifica degli adempimenti LEA, il monitoraggio annuale affidato al Comitato LEA presso il Ministero della Salute. Il contributo intende monitorare l’andamento dei LEA sociosanitari per le persone anziane e disabili in Lombardia a confronto con le regioni del Nord Italia. Leggi >

Anziani

Quali risorse per i LEA sociosanitari?

Dopo una breve ricognizione sulle politiche nazionali di finanziamento dell’assistenza sociosanitaria, si fotografa l’andamento del settore sulla base di recenti evidenze statistiche. Come cambiano le risorse dedicate ai bisogni sociosanitari e la loro importanza nell’ambito della sanità? Quanto compartecipano le famiglie? Cosa è successo nelle singole regioni? Leggi >

Famiglia, infanzia e adolescenza

Nidi e disuguaglianze sociali

Dopo la pausa estiva riaprono i nidi. Questi servizi hanno registrato nel corso degli anni un certo grado di espansione, con l’obiettivo di sostenere i bisogni di conciliazione e di sviluppare il capitale umano. Diversi studi, tuttavia, hanno messo in evidenza come questi servizi possano paradossalmente avere un impatto negativo sulle diseguaglianze, in particolare quando ne beneficiano più famiglie di classe medio-alta che le altre. Fra i fattori che possono determinarne l’impatto, vi sono le scelte delle istituzioni in merito ai criteri di accesso e compartecipazione al costo di questi servizi. Leggi >

Anziani

P.A. di Bolzano: DP 26/2017, Assistenza economica e sociale, modifiche

Il provvedimento apporta diverse modifiche al Regolamento di esecuzione relativo all’assistenza economica sociale e al pagamento delle tariffe nei servizi sociali. Fra le prestazioni e i servizi interessati dalla norma vi sono l’assegno per le spese personali, la prestazione economica per Continuità della vita familiare e domestica e autonomia abitativa, l’assistenza residenziale.
PABolzano_DP_26_2017

Anziani

Come definire le rette delle strutture residenziali per anziani

In Italia, di norma, l’ospite della struttura residenziale fa fronte alla retta alberghiera con tutte le proprie risorse. Il comune di residenza dell’anziano interviene solo nel caso in cui il suo reddito risulti insufficiente a coprire l’intera retta. Come si può regolamentare la compartecipazione alla spesa dell’utente nelle strutture residenziali per anziani? Come si può determinare la retta alberghiera di una struttura residenziale per anziani nel rispetto del Decreto legislativo n. 159/2013 sull’Isee? Leggi >

Persone con disabilità

Lazio: contribuzioni degli utenti alla retta di ricovero in RSA

La Giunta Regionale del Lazio ha approvato il 20 dicembre 2016 una deliberazione per definire i meccanismi per le integrazioni pubbliche comunali al costo della retta in strutture per non autosufficienti (R.S.A. e strutture riabilitative di mantenimento in regime residenziale e semiresidenziale, accreditate con il SSR), nonché le modalità per calcolare le contribuzioni a carico degli utenti. Il meccanismo utilizza il nuovo ISEE e prevede che in ogni caso il ricoverato debba versare per pagare la retta l’intera indennità di accompagnamento che percepisce. In merito va segnalato che si tratta di un tema di grande attualità e rilievo, anche perché diversi territori hanno adottato criteri assai diversificati, oppure hanno allo studio ipotesi da valutare.

Vai al collegamento estero per saperne di più e accedere agli atti regionali