Segnalazioni con tag “Corte dei Conti”

Famiglia, infanzia e adolescenza

La spesa europea per la parità di genere

Alessandra Casarico e Irene Solmone riprendono su La Voce i punti principali emersi dal rapporto sull’uguaglianza di genere nei bilanci e nei programmi di spesa europei a cura della Corte dei Conti. Il gender mainstreaming sembra essere ancora poco presente nei programmi di spesa europei, creando condizioni disomogenee: ad esempio in Italia tale disuguaglianza si manifesta specialmente nel gender gap occupazionale, pari a 20 punti percentuali. L’auspicio è che il report possa stimolare un utilizzo più equo delle risorse.

Politiche e governo del welfare

Sanità e assistenza nel Rapporto Corte dei Conti 2020

Il Rapporto 2020 di coordinamento sulla finanza pubblica della Corte dei Conti contiene la valutazione sulle prospettive di economia e conti pubblici del nostro Paese, messe alla prova della crisi sanitaria, economica e sociale provocata dalla pandemia da Coronavirus, e traccia alcune linee di intervento urgenti per il post-emergenza. Il Rapporto effettua inoltre un affondo sul tema della sanità e dell’assistenza, sottolineando la necessità di definire “un progetto di assistenza sanitaria territoriale condiviso su cui investire consapevolmente risorse adeguate, dando anche un assetto al sistema di assistenza territoriale e di solidarietà che ha accompagnato i giorni della crisi”.

Povertà e disuguaglianze

Corte dei Conti – Rapporto 2019

È stato recentemente pubblicato il Rapporto 2019 della Corte dei Conti sul coordinamento della finanza pubblica. Il Rapporto esamina le tendenze dell’economia italiana e dei conti pubblici, guardando sia agli andamenti recenti sia alle dinamiche di più lungo periodo. Due gli elementi che il documento evidenzia con forza: il primo è che siamo di fronte ad una caduta significativa della crescita con un ulteriore allargamento del divario storicamente conosciuto rispetto agli altri paesi dell’Area euro; il secondo è che nel 2018 il peggioramento del ciclo si è prodotto dopo una fase che aveva certamente segnato una ripresa, ma di dimensioni inadeguate a fronteggiare i nodi strutturali della nostra economia e del nostro mercato del lavoro. Interessante tra le varie disamine anche l’approfondimento relativo alle politiche di lotta alla povertà.

Politiche e governo del welfare

La Corte dei Conti presenta il Rapporto 2019 sul coordinamento della finanza pubblica

Il 28 maggio 2019 è stato presentato il Rapporto 2019 sul coordinamento della finanza pubblica che, come i precedenti, costituisce un materiale decisamente ricco di dati e riflessioni. Con riferimento ai temi del welfare questo Rapporto presenta tre ampi capitoli rispettivamente dedicati alle politiche previdenziali (“Il sistema previdenziale tra esigenze e sostenibilità”), assistenziali (“Assistenza e lotta alla povertà: i progressi compiuti e gli affinamenti necessari”) e sanitarie (“La sanità e le opportunità da cogliere”).

Famiglia, infanzia e adolescenza

La gestione del Fondo nazionale per l’infanzia e l’adolescenza 2014-16

La Corte dei Conti ha riferito al Parlamento sulla gestione del Fondo nazionale per l’infanzia e l’adolescenza (legge 285/1997). La maggior parte delle risorse ad esso originariamente destinate è negli anni confluita nel Fondo nazionale per le politiche sociali. Solo il 30%, destinato ai quindici comuni individuati nella legge istitutiva, ha conservato la propria autonoma destinazione ed è ripartito annualmente previa intesa della Conferenza Unificata. La banca-dati dei progetti finanziati, gestita dal Ministero ha consentito la realizzazione del monitoraggio e l’identificazione di alcune criticità.

Politiche e governo del welfare

Il Rapporto della Corte dei Conti

Il nuovo Rapporto della Corte dei Conti fotografa la spesa sociale in Italia e, in particolare con l’indagine Istat-RGS, emergono dimensioni complessive della spesa dei Comuni singoli o associati che si aggirano intorno ai 7 miliardi, con una tendenza recente verso una lieve crescita, dopo un triennio (il 2011-13) in riduzione. Le prestazioni sono orientate soprattutto a favore di famiglie con figli (circa 40%), poi a favore degli invalidi (25%), degli anziani (20%), degli adulti poveri (7%), degli immigrati e nomadi (4%), delle dipendenze (0,4%) ed altro (5%).

Migrazioni

Corte dei Conti: la “prima accoglienza” degli immigrati

La Corte dei Conti, con un comunicato stampa del 21 marzo scorso, ha reso noti i numeri relativi al Fondo nazionale per le politiche e i servizi dell’asilo, riferiti al periodo 2013-2016. Per l’accoglienza degli immigrati sul territorio italiano, tale fondo ha registrato nel 2016 impegni finanziari complessivi per 1,7 miliardi di euro. A questo si aggiungono, per la stessa annualità, finanziamenti per 46,8 milioni di euro provenienti dall’Unione Europea.

Scarica il testo della Deliberazione 7 marzo 2018, n. 3/2018/G.

Politiche e governo del welfare

Rapporto della Corte dei Conti sulla spesa sanitaria regionale del 2016

La Corte dei conti ha presentato il proprio Referto al Parlamento sulla gestione sanitaria 2016 dei servizi sanitari regionali, a confronto con gli anni precedenti. Dal rapporto emerge tra l’altro che la spesa sanitaria è stabilizzata e si riduce il deficit della sanità (passando dai 6 mld circa del 2006 a meno di 1 miliardo nel 2016), e vi è una relativa economicità del SSN a confronto con i principali Paesi Ocse. La spesa per investimenti ha un trend in discesa. La spesa per ticket a carico dei cittadini è in netto calo negli ultimi anni (da 1.548 mld di euro del 2012 a circa 1.300 mld di euro del 2016). Emergono ritardi nella definizione annuale del Fondo sanitario nazionale e nella ripartizione delle risorse, con riflessi sulla programmazione delle spese da parte delle Regioni.

Politiche e governo del welfare

Corte dei Conti su rendiconto Bilancio di Stato 2016

La Corte dei Conti ha pubblicato la Relazione sul rendiconto generale dello Stato per l’anno 2016. Relativamente alla Sanità, le incertezze dovute alle riforme istituzionali dello scorso anno, unite a stringenti condizioni finanziarie, hanno inciso sui tempi di definizione di numerose attività programmate. Tra i principali, il documento cita l’allungamento dei tempi di approvazione dei nuovi LEA, della definizione dei criteri di riparto del fabbisogno sanitario nazionale, dei meccanismi di raccordo tra rete ospedaliera e assistenza territoriale, e i limitati risultati sul fronte dell’attuazione del Patto di Salute.

Per approfondimenti scarica il Pdf della sintesi della relazione.

Politiche e governo del welfare

Corte dei Conti: Rapporto 2017 sul coordinamento della finanza pubblica

Sono 35 dense pagine pubblicate il 5/4/2017 (Scarica qui il Rapporto in pdf) che espongono sia dati che riflessioni sui trend della finanza pubblica, le politiche fiscali e di lotta all’evasione, nonché i tentativi di coordinamento delle politiche, il partenariato pubblico/privato, il ruolo dello Stato, le tariffe dei servizi per i cittadini. Con affondi su cruciali aree di spesa del welfare: previdenza, assistenza, sanità, e con riflessioni sulle dimensioni della loro efficienza e qualità.