Tag “disoccupazione”

Politiche europee

Attivazione inclusiva: un nuovo approccio basato sulla persona

Lo European Social Network (ESN) pubblica un nuovo toolkit che raccoglie strumenti ed esempi di buone pratiche in vari paesi europei per dare supporto alle persone più distanti dal mercato del lavoro rivolto ai professionisti dei servizi sociali. La pubblicazione si basa sui risultati di un questionario condiviso con i membri del network, un’analisi della letteratura sull’argomento e le discussioni tenutesi durante il seminario “Inclusive activation: social inclusion of people furthest from the labour market” tenutosi a Vienna il 5-6 novembre 2018. Leggi >

Politiche europee

Politiche europee. A che punto siamo

Il Punto di Welforum Il 12 dicembre è stato pubblicato lo stato di avanzamento delle azioni promosse sotto la Presidenza Junker nell’ambito delle priorità sociali. Il quadro che emerge rende chiaramente evidente come il contesto italiano sia marcatamente più problematico rispetto alla media europea, a partire dalle condizioni del mercato del lavoro. Leggi >

Povertà e disuguaglianze

Reddito di Cittadinanza: contrasto alla povertà o sussidio di disoccupazione?

Sembra che il Reddito di Cittadinanza stia abbracciando sempre più un approccio lavoristico. L’obiettivo principale è l’inserimento lavorativo di disoccupati poveri attraverso misure di politica attiva da realizzarsi grazie al rafforzamento dei Centri per l’Impiego, che con la nuova misura acquisirebbero un ruolo centrale. Ma siamo proprio sicuri che l’unico bisogno dei poveri sia il lavoro? E che il lavoro sia sempre garanzia di fuoriuscita dalla povertà? Leggi >

Politiche europee

Perché questa disparità tra i tassi di disoccupazione in Europa?

La rivista on line Social Europe, ha pubblicato il 27 luglio un articolo molto interessante firmato da Denis MacShane (Ministro degli affari europei del precedente governo labourista in Gran Bretagna), sul tema della disparità tra i tassi di disoccupazione, soprattutto di quella giovanile, in Europa. L’articolo, che qui riprendiamo ampiamente, non offre risposte ma una serie di interessanti riflessioni che proponiamo alla discussione. Leggi >