Segnalazioni con tag “Europa sociale”

Politiche europee

Giustizia sociale in Europa: Index Report 2017

L’istituto Bertelsmann-Stiftung ha pubblicato il quarto rapporto annuale sulla giustizia sociale in Europa: il Social Inclusion Monitor Europe. Si basa sulla misurazione del Social Justice Index, composto da sei dimensioni, e relativi indicatori. Le dimensioni riguardano: 1) la prevenzione della povertà; 2) l’equità nell’istruzione, 3) l’accesso al mercato del lavoro; 4) la coesione sociale e la non-discriminazione, 5) la salute, 6) la giustizia intergenerazionale. L’Italia è al quartultimo posto, appena sopra la Grecia, la Romania e la Bulgaria. Si colloca tra il 23° e il 26° posto su 28 paesi UE in tutte le dimensioni, con l’eccezione della tutela della salute dove è 19°. La peggiore performance è comunque nell’ambito della giustizia intergenerazionale, dove si colloca al 26° posto: peggio di noi vi sono solo la Grecia e Cipro.

Scarica il rapporto in lingua inglese.

Politiche europee

Parlamento Europeo: l’educazione inclusiva degli studenti con disabilità

Il Parlamento Europeo ha pubblicato, in lingua inglese, uno studio sull’educazione inclusiva per i ragazzi con disabilità, nel quale vengono presentati i concetti chiave dell’educazione inclusiva, il ruolo delle organizzazioni internazionali e alcuni esempi di percorsi di educazione inclusiva realizzati del paesi europei.

Politiche europee

Unicef e IOM sui minori migranti

Unicef insieme all’International Organization of Migration (IOM) ha pubblicato un report su un tema di grande rilievo: la condizione dei bambini e degli adolescenti che arrivano in Europa come migranti attraverso le “vie del mare”. Il report analizza anche, attraverso interviste e survey ai ragazzi, i grandi rischi di sfruttamento e abuso a cui sono esposti.

Il report è disponibile in lingua inglese.

Politiche europee

Rapporto Ocse, uno sguardo all’educazione

Il 12 settembre è stato pubblicato il rapporto Ocse “Education at a Glance 2017 – Uno sguardo sull’educazione” che descrive lo stato dell’educazione nei Paesi Ocse. Insieme al rapporto complessivo, disponibile qui in inglese, francese e tedesco, sono state diffuse anche le schede paese: quella relativa all’Italia è consultabile in italiano.

Politiche europee

Proposte sulle politiche europee di coesione

Il Consiglio dei comuni e delle regioni d’Europa (il Ccre, presieduto dal presidente dell’Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, che raggruppa più di 150 mila governi locali attraverso 60 associazioni nazionali da 41 Paesi europei) ha presentato 14 proposte per migliorare le politiche europee di coesione (il documento può essere scaricato qui in lingua inglese). Tra le principali vi sono quelle di creare un unico regolamento per i cinque fondi europei esistenti, garantire un bilancio adeguato per mantenere gli impegni presi con regioni e partner internazionali, prevedere che la coesione europea non si concentri solo sulle aree più innovative ma anche su quelle rurali o meno sviluppate, e che sia garantito un approccio più flessibile basato sulle esigenze dei singoli territori.

In merito è utile anche ricordare il documento approvato dalla Conferenza delle Regioni italiane il 20 aprile 2017.