Tag “genitorialità”

Persone con disabilità

L’esperienza dei genitori di fronte alle cause e alla diagnosi di autismo dei figli

La ricerca presentata origina nel contesto del servizio sociale ed esplora il vissuto di sedici famiglie in merito alle cause e al riconoscimento della sindrome dei propri figli. Le testimonianze dei genitori, raccolte nel 2013, vengono proposte per favorire la comprensione dell’esperienza del genitore e dei famigliari: il supporto dei genitori del bambino autistico, in quanto care-givers principali, dovrebbe essere un obiettivo centrale per la rete socio-sanitaria. Leggi >

Anziani

Welfare, arrivano i nonni “sociali” per i genitori in difficoltà

Interventi che sostengono quelle necessità che i nidi e le scuole materne non sono in grado di soddisfare: in tre anni oltre 1000 bambini e famiglie coinvolti e un finanziamento che supera i 2 milioni. Progetto promosso da Auser Lombardia e finanziato dal Bando Prima infanzia dell’Impresa Sociale “Con i Bambini”.

Leggi l’articolo pubblicato su Redattore Sociale.

Famiglia, infanzia e adolescenza

Congedo di paternità: dimezzato nel 2017, tornerà nel 2018?

Il congedo di paternità in Italia esiste da pochi anni e, di anno in anno, la sua configurazione è già cambiata più volte. Inizialmente introdotto per soli tre giorni, dei quali solo uno obbligatorio e due facoltativi, per i nati nel periodo 2013-2015. In seguito, prorogato per i nati nel 2016 ed esteso a due giorni obbligatori più due facoltativi. La legge di Stabilità per l’anno 2017 (n. 232/2016) ha confermato il congedo obbligatorio di due giorni per il 2017, ampliandolo a quattro giorni per il 2018, cui si aggiungerà un ulteriore giorno facoltativo. In questo passaggio si sono però persi per strada i due giorni facoltativi per l’anno in corso. Una nota dell’INPS precisa, infatti, che il congedo facoltativo di paternità non è stato prorogato per l’anno 2017. Sarà dunque possibile fruirne solo per chi è diventato padre entro il 31 dicembre 2016: il numero di giorni a disposizione dei neo-padri dipende dunque, più che da qualsiasi altra cosa, dal momento in cui è capitato loro di diventare genitori. Speriamo sia solo un incidente di percorso nel processo di estensione del congedo di paternità a livelli europei, già estremamente prudente.

Scarica il documento dal sito dell’Inps.

 

Famiglia, infanzia e adolescenza

Veneto: fondi per i consultori pubblici

La Regione Veneto destina un milione di euro del Fondo Nazionale Politiche Sociali alle 9 Aziende ULSS per il potenziamento della rete di consultori familiari pubblici (DGR 59/2017). Tra gli obiettivi, la realizzazione di attività a sostegno della neo-genitorialità e della genitorialità, con la valorizzazione delle risorse e delle competenze genitoriali, il sostegno alla costruzione di reti, l’accompagnamento alla crescita, l’attivazione di spazi di riflessione e di confronto.

Scarica qui il documento della Regione Veneto.