Tag “inclusione sociale”

Povertà e disuguaglianze

Bene Comune: un Reddito d’inclusione per contrastare la povertà

Il n. 12/2017 di Bene Comune presenta una carrellata di contributi sul REI, sui principali punti di attenzione e sulle potenzialità attuative. In particolare si segnala quello di Maurizio Ferrera che sottolinea come la lotta alla povertà vada condotta su più fronti: lavoro e welfare innanzitutto, e poi istruzione, formazione, conciliazione, servizi per le famiglie, incentivi alla creazione di nuovi mercati.

Povertà e disuguaglianze

Regione Lombardia: DGR X-7773/2017, Percorsi di inclusione attiva a favore di persone in condizione di vulnerabilità

La sperimentazione di percorsi di inclusione attiva a favore di persone in condizione di vulnerabilità e disagio  si rivolge ad una fascia di popolazione eterogenea che, pur partendo da condizioni diverse di inclusione sociale e lavorativa, condivide un bisogno comune di «adattamento/riadattamento» all’attività formativa e/o occupazionale.
Lombardia_DGR_X-7773_2017

Istituzioni e governance

Premio IRS-CNOAS-PSS “Costruiamo il Welfare dei Diritti sul Territorio” – III edizione

In occasione del Convegno Croas Lombardia – Cnoas: Le politiche a sostegno dei diritti e contro la povertà, che si terrà a Milano il prossimo 13 febbraio, la rivista Prospettive Sociali e Sanitarie è lieta di annunciare la terza edizione del premio IRS – CNOAS – PSS: “Costruiamo il welfare dei Diritti sul territorio” , con l’intento di continuare a sensibilizzare gli attori del welfare affinché assumano un’ottica progettuale e strategica nella direzione di riformare il sistema, costruendo un welfare sociale “comunitario e integrato”, che investa risorse pubbliche anche attraverso forme di integrazione fra politiche sociali, sanitarie, educative, del lavoro e dell’inclusione sociale, e che stimoli la partecipazione attiva della società civile al benessere collettivo: un welfare sociale “attivo”.

Termine per la consegna dei contributi: 30 giugno 2018

Scarica il bando completo e guarda la presentazione video di Ugo De Ambrogio, vicedirettore di Prospettive Sociali e Sanitarie.

Famiglia, infanzia e adolescenza

Educazione inclusiva, Save the Children: cosa, come e perché

Il rapporto Inclusive Education: What, Why and How di Save the Children fa il punto su cosa significa educazione per tutti. Una classe inclusiva è rispettosa, bambino-centrica, salutare, protettiva, famigliare, un ambiente in cui “le diversità, di tipo fisico, socioeconomico, etnico e di genere vengono valorizzate così da dare a tutti pari possibilità di crescita in un sistema equo e coeso in grado di prendersi cura di tutti i cittadini”, garantendo dignità, rispetto delle differenze e pari opportunità.

Politiche europee

I Fondi strutturali a supporto delle politiche di inclusione sociale

Il 27 novembre a Milano (replicato il 4 dicembre a Bari) si è tenuto il primo evento di lancio del REI organizzato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. In quella occasione è stato anche presentato il PON Inclusione, il programma operativo che, grazie alle risorse messe a disposizione dal Fondo Sociale Europeo, ha permesso di impostare una strategia di sviluppo del welfare italiano coordinata e lungimirante. Il convegno ha infatti messo in luce un aspetto finora poco analizzato nel percorso che ha portato all’approvazione del ReI, ovvero il ruolo chiave giocato dalle politiche europee e dai fondi strutturali nell’accompagnare il processo definitorio dei livelli essenziali delle prestazioni sociali (LEA). Leggi >

Persone con disabilità

Accessibilità e usabilità digitale: impariamo a conoscerle

In un mondo che sta diventando sempre più digitale, l’accessibilità e l’usabilità dei sistemi informativi sono elementi importanti per l’inclusione delle persone con disabilità e di altre categorie di persone con qualche svantaggio (per esempio, gli anziani), evitando in tal modo una dannosa forma di discriminazione di una parte significativa della popolazione, con conseguenze non solo sociali, ma anche di carattere economico. E’ quindi importante conoscere meglio cosa sono, come si realizzano, come sono regolamentate a livello nazionale e internazionale. Leggi >

Istituzioni e governance

Se il sociale e il sanitario lavorano insieme

La Regione Emilia-Romagna si è recentemente dotata del nuovo Piano sociale e sanitario per il triennio 2017-2019, un documento di programmazione politico-strategica che traccia le principali linee di intervento che il sistema Regione-Enti locali è chiamato a realizzare. È un provvedimento che mette insieme la sfera del sociale e quella della sanità, lavorando per superare la tradizionale separatezza e frammentazione che spesso contraddistingue questi due mondi e per dare massima concretezza alla loro integrazione. Leggi >

Persone con disabilità

Regione Umbria: DGR 1079/2017, Linea guida in materia di Vita indipendente

La delibera punta a favorire la sperimentazione sull’intero territorio regionale di progetti innovativi e personalizzati d’inclusione sociale, nell’ambito di un più generale processo d’innovazione culturale, metodologica e organizzativa in materia di disabilità e non autosufficienza.
Umbria_DGR_1079_2017

Povertà e disuguaglianze

Il monitoraggio Anci sull’implementazione del SIA nei Comuni capoluogo

Nei primi mesi del 2017 Anci ha predisposto una rilevazione sullo stato di attuazione del SIA nei 110 Comuni capoluogo. È stato allo scopo somministrato un questionario semi-strutturato per la raccolta dei dati riferiti al periodo settembre 2016-aprile 2017. Il report illustra i principali risultati del monitoraggio con riferimento alle campagne informative effettuate, alle domande presentate ed accolte, alle tipologie di disagio prevalentemente intercettato ed allo stato dei progetti di presa in carico. Un affondo finale dell’analisi riguarda le principali criticità attuative incontrate dai territori.

Scarica il Pdf del report di Anci.

Povertà e disuguaglianze

Regione Valle d’Aosta: DGR 1103/2017, Modifica disposizioni applicative misure sostegno al reddito

Il provvedimento apporta modifiche alla DGR 102/2016  che contiene le  disposizioni applicative delle misure di inclusione e di sostegno al reddito introdotte dalla LR 18/2015. Le nuove domanda saranno finanziate attraverso le risorse già trasferite e presenti nel Fondo per il contrasto alla povertà e per il sostegno all’economia locale.
VDA_DGR_1103_2017_cop.

VDA_DGR_1103_2017_testo