Segnalazioni con tag “Isee”

Persone con disabilità

Misure FNA: quale Isee utilizzare?

L’esame della normativa nazionale e regionale fa emergere delle incoerenze applicative sul piano dell’accesso alle misure di natura sociosanitaria collegate al Fondo per la Non Autosufficienza. L’avv. De Luca, esperto del Servizio Legale di LEDHA, ne discute nell’intervista pubblicata da LombardiaSociale.

 

Povertà e disuguaglianze

Regione Lombardia: approvato il nuovo Fattore Famiglia Lombardo

La Regione Lombardia ha deliberato la (re)introduzione del nuovo Fattore Famiglia Lombardo (LR. n. 151/2017 ). L’iniziativa desta qualche perplessità. Per un approfondimento nel merito si rimanda ad alcuni articoli di Daniela Mesini e Massimiliano Giocanda pubblicati su LombardiaSociale.

Vai al collegamento esterno per scaricare il documento in pdf.

Famiglia, infanzia e adolescenza

Famiglie, servizi e Comuni alla prova della misura “Nidi Gratis”

In attesa che siano resi pubblici dati di monitoraggio puntuali da parte della Regione, “Lombardia Sociale” fa un primo punto sulla misura “Nidi gratis”, a dieci mesi dalla sua introduzione. A fronte di quasi 27 milioni di euro destinati ad abbattere le rette dei nidi per le famiglie con Isee inferiore a 20.000 euro, risulta aver fatto domanda meno di un terzo dei Comuni lombardi con nidi gestiti direttamente o in convenzione (412 su 1.356), il 90% dei quali dichiarati idonei. Le famiglie che pur risponderebbero ai requisiti ma che risiedono negli altri Comuni non hanno possibilità di richiedere l’accesso alla misura, il che ne limita fortemente la copertura. Resta da capire se la misura sarà confermata oltre il luglio 2017, e se l’adesione dei Comuni lombardi crescerà nel tempo.

Vai al collegamento esterno per leggere l’articolo di Elisabetta Dodi su LombardiaSociale.

Famiglia, infanzia e adolescenza

La Lombardia vara il “fattore famiglia”. Forum: lo Stato lo copi

Dopo una sperimentazione poco valorizzata e un aspro dibattito in Consiglio Regionale, la Lombardia è la prima Regione a introdurre un correttivo all’Isee regionale che considera la dimensione famigliare, i carichi di cura relativi alla presenza di membri disabili e le gravidanze in corso. Stanziati 1,5 milioni di euro l’anno per i prossimi tre anni. Primi ambiti di applicazione saranno la Dote Scuola, i progetti di inserimento lavorativo, i contratti di locazione a canone concordato e il trasporto pubblico locale.

Vai al collegamento esterno per leggere il comunicato della Regione Lombardia.

Leggi l’articolo pubblicato su Redattore Sociale.