Segnalazioni con tag “lavoro di cura”

Migrazioni

Il lavoro delle straniere nelle case di Roma

L’area romana rappresenta da sempre uno dei principali fulcri del panorama dell’immigrazione in Italia. L’Osservatorio romano sulle migrazioni, nella sua dodicesima edizione, mette in luce il processo di femminilizzazione dei flussi migratori della capitale dagli anni ’70 ad oggi. Tra i cittadini stranieri a Roma le donne sono più della metà, e lavorano soprattutto come collaboratrici domestiche e famigliari, con ruoli di cura della casa e della persona.

Per approfondire il tema leggi l’articolo di Mariapaola Nanni su InGenere.

Anziani

Trent’anni di mercato, la cura degli anziani in Europa

Un bell’intervento di Barbara Da Roit, docente all’Università di Venezia, sul lavoro di cura in Italia e in Europa, di respiro ampio, in termini spaziali e storici, di cui abbiamo veramente bisogno. Il sistema dei servizi e il “fai da te” familiare non sono legati da una compensazione reciproca, mentre il lavoro di cura familiare “si sta indebolendo”. I cambiamenti demografici e nelle strutture familiari sembrano davvero confermarlo.

Vai al collegamento esterno per leggere l’articolo pubblicato su InGenere.

 

 

Famiglia, infanzia e adolescenza

Comune di Milano: Reddito di maternità e Buono assistenza familiare

Comune di Milano: introdotte due nuove misure per le famiglie a basso reddito per alleviare il peso delle spese relative alla cura di bambini e anziani.

Il Reddito di maternità darà un contributo di 150 euro mensili per 12 mesi per ogni nuovo figlio alle neomamme residenti con Isee fino a 17.000 euro. Il contributo sarà trasferito attraverso una carta elettronica con la quale sarà possibile acquistare prodotti per la prima infanzia e servizi di cura offerti dai fornitori accreditati presenti sul portale www.wemi.milano.it.

Stesso limite Isee per il Buono assistenza familiare, destinato ai nuclei che necessitano di un aiuto nella cura di bambini fino a 8 anni o di anziani non autosufficienti sopra i 60 anni. Il contributo consiste in un rimborso spese una tantum di 1.500 euro per servizi acquistati attraverso lo sportello CuraMi.

Approfondisci la notizia qui.

Anziani

Parmense: per assistere anziani e disabili arriva la badante di quartiere

Il progetto, promosso da 13 Comuni dell’area di Parma, prevede la creazione di un database che incrocerà domanda e offerta di assistenti familiari, chiamate a frequentare corsi di formazione sanitaria e culinaria. Si procederà inoltre a una mappatura degli anziani in difficoltà.

Scarica qui l’articolo pubblicato su Redattore Sociale, che ringraziamo per l’autorizzazione a pubblicare l’articolo riservato ai loro abbonati.

Anziani

Viaggio nel lavoro di cura

Ediesse ha curato la più recente indagine sulle assistenti familiari in Italia, che compendia elementi quantitativi e qualitativi, a livello nazionale. Ne esce un affresco di una realtà ancora molto sommersa, su cui le politiche locali hanno finora inciso poco. Una ulteriore conferma della necessità di interventi strutturali, di livello nazionale.

Persone con disabilità

Le demenze: la cura e le cure

Il volume di A. Guaita e M. Trabucchi, approfondimento del Network per la Non Autosufficienza, si colloca in un’area di confine: discute di demenze nella prospettiva clinica, con un’attenzione particolare ai luoghi ove le persone vengono assistite e alle modalità organizzative adottate. Si propone che le cure, intese in senso tecnico e nelle loro varie espressioni organizzative, debbano abbandonare atteggiamenti autoreferenziali per incentrarsi su risultati raggiungibili.

Vai al link esterno per scaricare il volume in pdf.