Segnalazioni con tag “LEA”

Politiche e governo del welfare

Monitoraggio dei livelli essenziali del sistema sanitario nel 2017

Nel febbraio 2019 il Ministero della Salute ha pubblicato il Monitoraggio dei LEA attraverso la cd. Griglia LEA, che presenta la metodologia adottata per valutare se le diverse regioni adempiono agli obblighi di erogazione dei livelli essenziali, nonché i risultati di ogni regione nel 2017. Merita ricordare che sono oggetto di valutazione sia livelli essenziali sanitari che sociosanitari (sebbene gli indicatori per i secondi siano pochi). Il rapporto di monitoraggio espone i dati di ogni regione con un nuovo format, evidenziando anche qualità e variazioni dei dati.

Altre politiche

Cure palliative e terapia del dolore: il Rapporto al Parlamento

È stato presentato al Parlamento il Rapporto sullo stato di attuazione della legge n. 38 del 15 marzo 2010 “Disposizioni per garantire l’accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore” relativo agli anni 2015-2017. Nel triennio considerato, le strutture presenti sul territorio nazionale sono salite a 240 per un totale di 2.777 posti letto. Il documento descrive lo stato di attuazione della legge, i traguardi raggiunti e le criticità ancora presenti: di fronte ad un miglioramento della qualità e dell’offerta assistenziale per le cure palliative in regime residenziale e domiciliare, persistono forti disomogeneità regionali relative alle caratteristiche e alla tipologia di assistenza offerta.

Politiche e governo del welfare

Monitoraggio Livelli essenziali di assistenza 2017

Il Piemonte guida le otto Regioni che ottengono un punteggio superiore a 200, altre otto raggiungono il livello minimo accettabile (tra 200 e 160) mentre per cinque Regioni il punteggio è inferiore a 160, tra cui Campania e Calabria che risultano inadempienti. Sono i risultati della Griglia LEA 2017 pubblicati sul sito del Ministero della Salute. Per la prima volta vengono forniti anche i punteggi delle Regioni a statuto speciale non sottoposte a verifica adempimenti (Valle d’Aosta, Friuli Venezia Giulia, Sardegna, Province Autonome di Trento e Bolzano).

Altre politiche

VI Osservatorio civico sul federalismo in sanità

Il 18 ottobre scorso è stato presentato il Rapporto 2017 dell’Osservatorio civico sul federalismo in sanità, che auspica l’apertura del confronto sulla proposta di autonomia differenziata in modo da non ledere i principi fondanti del Servizio Sanitario Nazionale. Dal documento emerge inoltre la presenza di disuguaglianze sempre più nette tra le varie aree del Paese. Un esempio è rappresentato dalle Regioni che il Ministero della Salute valuta inadempienti rispetto all’erogazione dei Livelli essenziali di assistenza: Calabria e Campania registrano le performance peggiori, mentre è il Veneto ad avere il punteggio LEA più elevato.

Leggi il commento su CittadinanzAttiva.

Politiche e governo del welfare

Il “sociosanitario”: una scommessa incompiuta?

Sulla Rivista AIC (Associazione Italiana dei Costituzionalisti) Emanuele Rossi, professore ordinario di Diritto costituzionale alla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, riflette sulla difficile realizzazione dell’integrazione sociosanitaria nei nuovi e nei vecchi LEA. L’autore analizza la rilevanza costituzionale e l’emergere dell’esigenza dell’integrazione sociosanitaria nella normativa nazionale. Dove e come integrare? Quali risorse economiche per un’adeguata integrazione?

Altre politiche

Gimbe: 3° Rapporto sulla sostenibilità del Servizio Sanitario Nazionale

Il 5 giugno scorso la Fondazione Gimbe ha presentato il 3° Rapporto sulla sostenibilità del Servizio Sanitario Nazionale. Il documento analizza gli elementi che condizionano la sostenibilità della sanità pubblica proponendo un vero e proprio “piano di salvataggio”. Tale rapporto restituisce inoltre i risultati delle azioni di monitoraggio dell’Osservatorio Gimbe, mettendo in luce le criticità relative attualizzazione dei nuovi livelli essenziali di assistenza e analizzando i rischi di privatizzazione del SSN.

Scarica l’executive summary.

Anziani

Regione Veneto: DGR 1996/2017, Programmazione delle risorse per la Non Autosufficienza

Il provvedimento individua le risorse di fonte regionale e statale disponibili per gli interventi LEA in materia di non autosufficienza, stabilendone la destinazione e l’attribuzione alle aziende ULSS relativamente all’esercizio 2017, approva, inoltre, disposizioni di aggiornamento delle modalità organizzative e di gestione del servizio di telesoccorso e telecontrollo.
Veneto_DGR_1996_2017

Persone con disabilità

Persone con disabilità in Italia: rapporto OsservaSalute 2017

L’Osservatorio Nazionale sulla Salute nelle Regioni italiane, dell’Università Cattolica di Milano, ha pubblicato il rapporto 2017 focalizzando l’attenzione sulla condizione delle persone con disabilità in Italia (il 7,2% della popolazione generale). Vi sono contenuti dati aggiornati relativi ai bisogni e agli interventi e prestazioni erogati, disaggregati a livello di area geografica.

Politiche e governo del welfare

Monitoraggio LEA e disuguaglianze in sanità

Il documento Monitoraggio dei LEA attraverso la cd. Griglia LEA  relativo all’anno 2015 del Ministero della Salute, e il Rapporto 2016 dell’Osservatorio Civico sul Federalismo in Sanità, presentato da CittadinanzaAttiva e Tribunale per i diritti del malato (vedi il comunicato stampa e le info grafiche), evidenziano la presenza di disuguaglianze nell’accesso ai servizi sanitari da parte dei cittadini delle diverse regioni italiane. Le criticità, che interessano alcuni indicatori dei diversi livelli di assistenza (prevenzione, assistenza territoriale, assistenza ospedaliera) sono prevalenti nelle regioni del sud e interpellano sia le Regioni che lo Stato ad intervenire per garantire il diritto alla salute.

Altre politiche

2° Rapporto sulla sostenibilità del Servizio sanitario nazionale – Gimbe 2017

Il Rapporto, presentato il 6 giugno alle istituzioni, valuta le prospettive del SSN analizzando le quattro criticità che ne condizionano la sostenibilità (finanziamento pubblico, nuovi LEA,  sanità integrativa, sprechi e inefficienze) e formulando un “Piano di salvataggio” articolato in 6 azioni: graduale rilancio del finanziamento pubblico, rimodulazione dei LEA e ridefinizione dei criteri di compartecipazione alla spesa sanitaria tenendo conto del value delle prestazioni, riordino della sanità integrativa, riduzione degli sprechi e riallocazione delle risorse disinvestite, mettere la salute al centro di tutte le decisioni.

Scarica qui il comunicato stampa di Gimbe.

Scarica il rapporto dal sito di Gimbe.

Politiche e governo del welfare

Corte dei Conti su rendiconto Bilancio di Stato 2016

La Corte dei Conti ha pubblicato la Relazione sul rendiconto generale dello Stato per l’anno 2016. Relativamente alla Sanità, le incertezze dovute alle riforme istituzionali dello scorso anno, unite a stringenti condizioni finanziarie, hanno inciso sui tempi di definizione di numerose attività programmate. Tra i principali, il documento cita l’allungamento dei tempi di approvazione dei nuovi LEA, della definizione dei criteri di riparto del fabbisogno sanitario nazionale, dei meccanismi di raccordo tra rete ospedaliera e assistenza territoriale, e i limitati risultati sul fronte dell’attuazione del Patto di Salute.

Per approfondimenti scarica il Pdf della sintesi della relazione.

Altre politiche

La sfida delle cure palliative a casa

Punto di svolta per le cure palliative in Italia: con il Dpcm del 12 gennaio 2017, le cure palliative domiciliari sono state riconosciute come livello essenziale di assistenza. Il paziente con cronicità grave o terminale può quindi finalmente iniziare ad affrontare il suo decorso presso la propria abitazione, il luogo di cura più idoneo per le terapie palliative e maggiormente rispondente alle necessità di dignità e serenità della persona malata.

Scarica il Pdf dell’articolo pubblicato su Redattore Sociale.