Segnalazioni con tag “osservatorio”

Politiche e governo del welfare

Cisl: Rapporto Osservatorio Sociale 2019

Il Rapporto dell’Osservatorio sociale della Cisl, giunto alla sua settima edizione, consente di rileggere l’azione negoziale in ambito sociale sviluppata nei territori e di delinearne le linee portanti, i punti di forza e le criticità. Da quest’ultima edizione emerge che l’azione sindacale di prossimità si conferma una leva incisiva – forse ancora dal valore troppo poco riconosciuto – che consente di migliorare le condizioni di vita di lavoratrici, lavoratori, pensionati e delle loro famiglie, fronteggiando con flessibilità e innovazione bisogni crescenti e sempre più complessi.

Scarica l’infografica e la nota di lettura.

Altre politiche

Suicidi: nasce il primo osservatorio epidemiologico in Italia

Nel 2016 in Italia i decessi per suicidio, con solo riferimento alla popolazione residente con più di 15 anni, sono stati 3.780; a questi si aggiungono 80 persone non residenti e 10 casi di suicidio nella fascia di età 10-14 anni. Con l’obiettivo di fornire dati aggiornati capaci di stimare i tentativi di suicidio nel nostro Paese e delineare un quadro aggiornato ed esaustivo del fenomeno, nasce l’Osservatorio epidemiologico sui suicidi e tentativi di suicidio (OESTeS), progetto di Istat, Ministero della Salute e Università La Sapienza, che si prefigge lo scopo di rielaborare, per la prima volta, gli accessi al pronto soccorso, le schede di dimissione ospedaliera e i dati sulla mortalità raccolti da Istat.

Leggi la notizia su Redattore Sociale.

Persone con disabilità

Disabilità: il programma di attività triennale dell’Osservatorio

Il 10 luglio 2019 è stato diffuso il “Documento di proposte di attività dell’Osservatorio nazionale sulla condizione delle persone con disabilità”, articolato in 9 aree tematiche e 13 gruppi di lavoro. Qui il link al sito dell’Osservatorio e il documento elaborato dal Comitato Tecnico Scientifico. L’avvio dei lavori è annunciato a settembre.

Politiche e governo del welfare

Regione Lazio: DGR 250/2019, Composizione e funzionamento dell’Osservatorio regionale delle politiche sociali

Viene istituito l’Osservatorio regionale delle politiche sociali, quale soggetto che coordina e realizza le azioni di monitoraggio del sistema dell’offerta e della domanda dei servizi sociali, della spesa sociale della Regione e degli enti locali, dello stato di attuazione del Piano sociale regionale e dei Piani sociali di zona, della qualità dei servizi erogati, nonché dei risultati delle politiche sociali adottate a livello regionale e locale.

L’Osservatorio relaziona annualmente il Consiglio regionale sulle attività svolte.

 

Regione Lazio, DGR 24 aprile 2019, n. 250

Famiglia, infanzia e adolescenza

Povertà minorile

A fronte dell’aumento della povertà assoluta tra i minori di 18 anni, triplicata rispetto a dieci anni fa, Openpolis e Con i Bambini sottolineano in questo articolo la necessità di strutturare maggiormente il dibattito sulla povertà minorile e sulla carenza di servizi rivolti a questa fascia di popolazione. Le specificità italiane si riassumono in una forte immobilità sociale e nell’ereditarietà del livello di educazione. Consci del fatto che la povertà non si misura solo in termini di reddito, come sottolinea la Banca Mondiale nel rapporto Poverty and Shared Prosperity 2018, Openpolis e Con i Bambini mirano a costruire un osservatorio sulla povertà educativa e sui servizi per contrastarla, raccogliendo e strutturando i dati a livello municipale, e sub-municipale per le grandi città, e pubblicando approfondimenti periodici e report.

Altre politiche

Osservatorio Gimbe: monitoraggio dei programmi elettorali

La Fondazione Gimbe mette sotto la lente del suo Osservatorio i programmi delle forze politiche protagoniste delle prossime elezioni per effettuare un’analisi delle proposte relative a sanità, salute, welfare e ricerca. Il report di monitoraggio riporta dettagliatamente i programmi ufficiali dei partiti, riassumendo in una scheda sinottica le dichiarazioni di intento e le proposte specifiche relative ai temi sopracitati. Successivamente ogni scheda viene incrociata con i 12 punti del “piano di salvataggio” del SSN elaborato da Fondazione Gimbe. Quali i risultati?

Persone con disabilità

OPG: dopo la chiusura nasce l’Osservatorio sulle Rems

La campagna StopOpg, in collaborazione con Antigone, lancia la propria attività di monitoraggio sulle Rems, le residenze per l’esecuzione delle misure di sicurezza, e sul loro funzionamento. L’Osservatorio si propone lo studio del processo di superamento degli OPG e la conduzione di una serie di visite alle Rems, in modo da valutarne la qualità. A oggi sono 600 le persone ospitate nelle strutture, meno della metà di quelle presenti negli OPG nel 2011. A livello nazionale manca però ancora uniformità tra le diverse strutture, che dovranno essere ispirate ai principi della legge Basaglia.

Approfondisci la notizia su Redattore Sociale.

Altre politiche

Elezioni 2018: Gimbe monitora la salute nei programmi politici

La fondazione Gimbe mette sotto la lente del suo Osservatorio i programmi delle forze politiche protagoniste delle prossime elezioni per effettuare un’analisi delle proposte relative a sanità, welfare e ricerca. Tra le proposte della fondazione per “salvare” il servizio sanitario nazionale vi sono: mettere la salute al centro di tutte le decisioni politiche, rimodulare i LEA per garantire servizi e prestazioni sanitarie ad alto valore, ridefinire i criteri di compartecipazione alla spesa sanitaria e avviare un piano nazionale di prevenzione e riduzione degli sprechi.

Vedi anche Sanità 24.

Famiglia, infanzia e adolescenza

Emilia-Romagna: nuovo osservatorio contro la violenza di genere

Si è insediato ufficialmente il 18 dicembre a Bologna l’Osservatorio Regionale contro la violenza sulle donne. 12 membri interni alla Regione e 18 rappresentanti di enti locali, aziende sanitarie, Ufficio scolastico regionale, centri antiviolenza e associazionismo per sostenere le donne vittime di violenza nel costruire percorsi di autonomia. Università e sindacati collaborano esternamente ai lavori dell’Osservatorio.

Persone con disabilità

Attivare l’Osservatorio per l’Inclusione Scolastica

Fish e Fand richiamano l’urgenza di costituire, insediare e avviare l’Osservatorio Permanente sull’Inclusione Scolastica, previsto dalla legge sulla Buona Scuola, che si raccordi con l’Osservatorio Nazionale sulla Condizione delle Persone con Disabilità. Ad esso sono attribuite importanti competenze in termini di monitoraggio e proposta, anche sul piano degli strumenti di progettazione educativa e personale. Il post su Superando.it.

Terzo settore

Emilia-Romagna: una legge per la partecipazione del Terzo settore alla concertazione regionale

La LR 20/2017 della Regione Emilia Romagna si propone di intervenire sulla “ridefinizione, semplificazione e armonizzazione delle forme di partecipazione dei soggetti del terzo settore alla concertazione regionale e locale”. Accanto al riconoscimento degli organismi unitari di rappresentanza maggiormente rappresentativi (art. 2) come il Forum del Terzo settore, la legge promuove la partecipazione del Terzo settore attraverso l’istituzione di un Osservatorio regionale del Terzo settore che ha il compito di analizzare e valutare le priorità di intervento, favorire la circolazione delle esperienze, promuovere proposte e iniziative di studio (art. 3). È anche prevista la convocazione di un’Assemblea regionale del Terzo settore “quale momento di confronto, verifica e proposta sulle politiche di interesse per il volontariato e l’associazionismo di promozione sociale” (art. 4). Vedi il commento su Il portale della Regione Emilia-Romagna e su Regioni.it.