Tag “progetto individuale / personalizzato”

Persone con disabilità

Ci vuole un Progetto di Vita

La persona con disabilità può collaborare, partecipare e scegliere il suo percorso di vita, anche in presenza di una fragilità fisica o comportamentale. Ancora oggi, sebbene si parli di progetto di vita, ci si scontra con una parcellizzazione di interventi che rivolge l’attenzione al “qui e ora”. Chi ha in carico la persona con disabilità ha il compito fondamentale di aiutare a pensarsi in una dimensione completa, in continuo cambiamento, ponendosi obiettivi di crescita a partire dalla proprie caratteristiche, dai propri bisogni, dai propri ambienti di vita e dalle proprie risorse personali. Leggi >

Persone con disabilità

Sostenere i progetti individuali di vita: quali garanzie e criteri guida?

Un dialogo con Roberto Speziale, presidente di Anffas Nazionale e coordinatore della Consulta Disabilità e Non autosufficienza in seno al Forum Terzo Settore, soffermandoci sulle novità normative a livello nazionale e sull’attuazione di politiche innovative come la legge 112/2016 sul Dopo di Noi. Il primo spunto, focalizzando l’attenzione sul tema dei progetti individuali di vita, è cruciale in quanto parliamo di risorse finanziarie e organizzative. Leggi >

Persone con disabilità

Budget di salute: un dispositivo a sostegno del diritto a una vita autonoma

A un anno di distanza dal seminario organizzato da IRS e Welforum a Milano (ottobre 2016 – vedi anche il n. 4.3 di Prospettive Sociali e Sanitarie) riprendiamo alcune questioni allora proposte in una fase in cui molti degli auspici e delle ipotesi sembrano oggi trovare maggiore spazio, anche grazie all’introduzione della Legge 112/2016 sul Dopo di Noi e all’avvio dei lavori per l’assunzione del II Piano Biennale dell’Osservatorio Nazionale Disabilità. Leggi >

Persone con disabilità

Dopo di Noi: concentrarsi sulle persone più che sulle strutture

“Vogliamo mettere la persona al centro. Preferiamo concentrarci sulle persone, piuttosto che sulle strutture”. La Toscana stanzia 11,2 milioni di euro per finanziare, nei prossimi tre anni, progetti nell’ambito dell’autonomia dei disabili rimasti senza familiari. Oltre 5 milioni arrivano dal Governo, i restanti sono aggiunti dall’Amministrazione regionale e altrettanti potrebbero arrivare da privati mediante la coprogettazione. Le dichiarazioni dell’Assessore regionale alle politiche sociali Stefania Saccardi pubblicate da Redattore Sociale.

Persone con disabilità

Progetto individuale: riconosciuto l’obbligo per Comuni e ASL (ex L. 328, art. 14)

Il TAR della Lombardia, con Sentenza 703-2017, ha intimato al Comune di Caponago e all’Agenzia di Tutela della Salute della Brianza di rispondere alla legittima richiesta di elaborare un piano individuale ex legge 104/1992, indicando il termine di 30 giorni e il contenuto (il piano deve ricomprendere oltre alla valutazione diagnostico funzionale, le prestazioni di cure di riabilitazione a carico del servizio sanitario nazionale, i servizi a la persona cui provvede il Comune in forma diretta o accreditata, con particolare riferimento al recupero all’integrazione sociale, nonché le misure economiche necessarie per il superamento di condizioni di povertà emarginazione ed esclusione sociale nonché le potenzialità e gli eventuali sostegni per il nucleo familiare”). La sentenza condanna il Comune e la ATS al pagamento delle spese di causa in favore del ricorrente.

Persone con disabilità

Attuare la legge sul Dopo di Noi: Stato e Regioni alla prova dei fatti

La legge 112/2016 sul Dopo di Noi è in fase di implementazione. Abbiamo raccolto il commento di Giuseppe Arconzo, giurista, professore di diritto costituzionale all’Università degli Studi di Milano, titolare della cattedra di Diritti delle persone con disabilità. Le riflessioni richiamano un suo contributo pubblicato dal Corriere Giuridico (G. Arconzo, La legge n. 112 del 2016: i diritti delle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare, in il Corriere Giuridico, 4/2017, pagg. 515-523). Leggi >

Persone con disabilità

Home Care Premium: il nuovo bando Inps

Nell’arco temporale del progetto HCP 2017, e con un finanziamento complessivo di oltre 200 milioni di euro, si intende favorire la creazione di una rete che a fronte di una domanda della persona con disabilità assicuri, mediante un unico soggetto pubblico interlocutore, la piena e completa informazione delle opportunità e tutele che i servizi possono offrire, nei limiti dei bisogni della persona, evitando duplicazioni e sovrapposizioni di attività e di prestazioni. Leggi >

Persone con disabilità

Disabilità grave, Dopo di Noi e attuazione legge 112/2016

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, di concerto con i Ministeri della Salute e dell’Economia, ha emanato il decreto che delinea i requisiti per l’accesso alle misure di assistenza, cura e protezione a carico del Fondo per l’assistenza alle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare. Si tratta del passaggio attuativo previsto dalla legge 112/2016 con il quale, tra l’altro, si precisa la ripartizione alle Regioni delle risorse per l’anno 2016 pari a complessivi 90 milioni di euro. Leggi >

Persone con disabilità

Piani individuali di assistenza: a breve anche in Sicilia

Il Presidente della Regione Sicilia annuncia l’intenzione di avviare i piani individuali di assistenza, strumenti che “dovranno comprendere non solo l’assistenza sanitaria domiciliare, ma anche l’accudienza, sulla base dei livelli di gravità”. Nella finanziaria sarà previsto un fondo aggiuntivo di 10 milioni di euro. Le associazioni come ANFFAS stanno facendo da tempo pressione sul governo regionale affinché venga riconosciuto il diritto a predisporre un progetto individuale di vita, come previsto all’articolo 14 della Legge 328/2000.

Vai al collegamento esterno per leggere l’articolo su Regioni.it