Tag “risorse finanziarie”

Istituzioni e governance

Legge di bilancio 2018: norme e risorse per il sociale e il sociosanitario

Anci offre una lettura sintetica delle principali norme e risorse per il sociale e il sociosanitario in seguito alla Legge n. 205 del 27 dicembre 2017, Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2018 e bilancio pluriennale per il triennio 2018-2020. Il documento offre una disamina delle linee di finanziamento relative ai principali fondi in tema di politiche sociali: quello per la povertà, la non autosufficienza, l’infanzia e l’adolescenza, le persone con disabilità e i caregiver familiari. Il tema è stato approfondito da Francesco Bertoni su questo sito.

Istituzioni e governance

I fondi sociali nella legge di bilancio 2018

La Legge di bilancio 2018, in particolare attraverso il consolidamento del REI, sembra avviare un percorso di rafforzamento del sistema dei servizi alla persona. Il confronto con gli anni passati, in particolare, sembra infatti delineare una situazione favorevole per poter realmente avviare l’implementazione dei livelli essenziali delle prestazioni sociali. Tuttavia, permane la necessità di consolidare quanto delineato dalla Legge di bilancio, anche oltre l’arco temporale da essa considerato, a causa del cronico sottofinanziamento del sistema dei servizi alla persona. Leggi >

Istituzioni e governance

Analisi dei bilanci di regioni, comuni e città metropolitane

L’Istat ha pubblicato il 3 novembre 2017 un Report sui bilanci di comuni, province ed aree metropolitane e la Banca d’Italia ha reso nota la sua Relazione sull’economia delle regioni italiane nel periodo 2013-15. Sono due importanti materiali per approfondire i trend e la composizione di entrate e spese delle amministrazioni locali, anche con attenzione alle differenze tra territori del paese e alla finalità dell’uso delle risorse. Ne dà ampio conto anche Regioni.it nella newsletter n. 3262 del 6 novembre 2017. Il rilievo di questa componente dell’economica è evidente considerando che le amministrazioni locali gestiscono all’incirca un quinto delle entrate tributarie e il 30% della spesa dell’intero aggregato della pubblica amministrazione. La spesa corrente è in tendenziale aumento, e oltre la metà (i tre quarti se si considerano solo le Regioni) è dedicata alla sanità. La spesa per il personale sanitario risulta in diminuzione da sei anni. La spesa in conto capitale risulta invece significativamente in diminuzione.

Povertà e disuguaglianze

I soldi per la povertà si possono trovare… nei soldi per la povertà

Per diventare più efficaci il REI e il Piano contro la povertà richiedono di mettere in campo maggiori risorse finalizzate al contrasto alla povertà. Ma importanti risorse si possono trovare anche tramite modifiche ad attuali criteri distorti e ad assetti operanti contro la povertà, recuperando dunque risorse da quelle già esistenti. Leggi >

Politiche europee

L’internazionalizzazione, leva per l’innovazione e la crescita del Terzo Settore

In un contesto di risorse pubbliche ormai insufficienti, le realtà del Terzo Settore hanno sempre maggiori necessità di ricercare e attivare risorse finanziarie provenienti da più fonti, tra cui i bandi dell’UE e dei diversi enti filantropici internazionali. Nonostante l’UE costituisca un’importante risorsa per la crescita e l’innovazione delle organizzazioni del Terzo Settore e dei territori in cui esse operano, i bandi europei sono ancora poco utilizzati ed esplorati da parte delle organizzazioni. Fondazione Triulza, in partnership con Fondazione Cariplo, ha dato vita all’iniziativa “BEEurope: Bet on European Energies” per mettere in condizioni le organizzazioni del Terzo Settore, anche quelle di piccole dimensioni, di sviluppare progetti innovativi da presentare ai bandi dell’UE e dei diversi enti filantropici internazionali. Leggi >

Persone con disabilità

Regione Piemonte: DGR 5478/2017, Fondo Dopo di Noi, criteri assegnazione

Il provvedimento stabilisce i criteri di assegnazione della quota regionale del Fondo nazionale per l’assistenza alle persone con disabilità prive di sostegno familiare  agli Enti gestori delle funzioni socio-assistenziali. Le risorse relative all’anno 2016 assegnate alla regione Piemonte sono pari ad Euro 6.480.000.
Piemonte_DGR_5478_2017

Istituzioni e governance

L’assistente sociale comunale: strategie professionali per un ruolo complesso

La mancanza di adeguati finanziamenti statali alle politiche sociali fa sì che molto spesso le risorse economiche per sostenere i servizi gravino sui bilanci delle amministrazioni locali. Questa situazione induce molti Comuni ad agire per salvaguardare le proprie risorse economiche, percepite sempre come insufficienti. Quali strategie professionali può mettere in campo l’assistente sociale comunale per riuscire, da un lato, a gestire queste pressioni e, dall’altro, a mantener fede alla propria etica deontologica?

Leggi l’articolo di Giulia Ghezzi su Sapere Sociale.

Famiglia, infanzia e adolescenza

Intesa tra Stato e Regioni sul riparto del Fondo per le politiche della famiglia 2017

Con questo comunicato stampa del 22 giugno il presidente della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini, ha commentato questa intesa raggiunta in Conferenza Unificata: “Oggi abbiamo raggiunto l’intesa Stato, Regioni ed Enti locali sul decreto di riparto del fondo per le politiche della famiglia 2017. È un risultato positivo perché queste risorse, pari a 2.780.000 euro, si integreranno con fondi regionali e saranno destinate ad azioni a favore della natalità, così come sono previste dalle programmazioni regionali, in accordo con i Comuni”.

Scarica la tabella sul riparto.

Istituzioni e governance

Servizi sociali: se le risorse sono insufficienti

Rassegna Sindacale riporta la sintesi dell’articolo pubblicato nel n. 3-4/2016 da La Rivista delle Politiche Sociali che dedica un’intera sezione al tema dei servizi sociali (accesso completo ai testi riservato agli abbonati). La riflessione proposta: nonostante il crescente aumento della povertà, complice un federalismo che ha privato lo Stato della capacità di dettare gli indirizzi, i finanziamenti per i servizi sociali sono stati ridotti e stabilizzati a un livello che condanna alla marginalità.

 

Vai al link esterno per leggere la sintesi dell’articolo.

Terzo settore

Le fondazioni garantiscono il reinserimento dei detenuti

Parte il 13 giugno 2017 dal carcere Lorusso e Cutugno di Torino un progetto di “Social Impact Bond” con nuovi rapporti tra Stato e privato sociale: un certo numero di detenuti saranno inseriti in un percorso fortemente individualizzato e, qualora un valutatore indipendente giudichi positivo il risultato, la pubblica amministrazione ripagherà gli investitori privati che avranno anticipato il finanziamento, riducendo per lo Stato il rischio d’investimento ed i contributi fiscali dei cittadini.

Il progetto è descritto sul sito di Human Foundation.

 

Terzo settore

Lo scenario finanziario delle imprese sociali

Aiccon (Associazione Italiana per la Promozione della Cultura della Cooperazione e del Non Profit, che è un Centro Studi promosso dall’Università di Bologna e dall’Alleanza delle Cooperative Italiane) nel contesto di un progetto attivato da Legacoop Romagna ha presentato un rapporto di ricerca che si articola in due documenti. L’obiettivo è da un lato l’analisi del contesto economico finanziario per le imprese sociali a livello locale e nazionale, dando evidenza anche ad alcune buone pratiche europee; e dall’altro l’analisi delle dinamiche e degli snodi finanziari delle cooperative sociali, anche tramite l’analisi dei bilanci di un consistente campione di cooperative sociali.

Scarica il documento “Analisi del contesto economico e finanziario delle imprese sociali“.

Scarica il documento “Analisi dei gap finanziari delle cooperative sociali“.