Segnalazioni con tag “RSA”

Anziani

Seminario di approfondimento: “Esiste qualcosa dopo le RSA?

Nodi e prospettive per le residenze di domani: un confronto.

Si terrà online il prossimo 5 ottobre dalle 10.30 alle 12.30 il seminario di approfondimento di Welforum.it dal titolo: “Esiste qualcosa dopo le RSA? Nodi e prospettive per le residenze di domani: un confronto.”

Il seminario, proposto dopo l’uscita del Punto di Welforum dedicato alle RSA, prevista per il 29 settembre, sarà l’occasione per un confronto sulle prospettive e i cambiamenti delle residenze resi necessari dopo un anno e mezzo di pandemia, sulle direzioni auspicabili e sostenibili di sviluppo. Un dibattito che vuole essere aperto, laico, concreto, per migliorare una realtà che deve, e vuole, tenere il passo con bisogni che cambiano.

Il programma completo è disponibile qui.

È possibile iscriversi al seminario tramite la piattaforma GoToWebinar a questo link. I posti sono limitati.

La registrazione dell’evento è ora disponibile sul canale You Tube Welforum Comunica.

Per informazioni: 02.46764276 – redazione@welforum.it

Anziani

Il futuro delle RSA in Lombardia

Mentre è aperto il dibattito sul futuro delle RSA, verso quali modelli dovrebbe tendere la residenzialità per le persone fragili, esce con tempismo un volume ricco e ragionato sul futuro delle RSA in Lombardia, ma con valutazioni e proposte che valgono per l’intero territorio nazionale. Il futuro delle RSA in Lombardia è un volume ad accesso libero, promosso dalla cooperativa La Meridiana in collaborazione con l’Università Cattolica di Milano. Per la quantità dei contributi esperti, dei punti di vista, delle proposte contenute, risulta essere una lettura più che opportuna per chi si occupa di questo delicato settore dell’assistenza.

Anziani

Rinnovamento delle RSA: le proposte del sindacato dei pensionati

I sindacati pensionati lombardi hanno lanciato una raccolta di firma per rinnovare le rete delle RSA verso un sistema di servizi più robusto, meglio finanziato, più integrato col territorio e più attrezzato dal punto di vista sociosanitario. Otto proposte che costituiscono una piattaforma di richieste in una Regione dove gli anziani ricoverati sono oltre 60 mila, la quota più alta rispetto alla popolazione residente delle Regioni italiane.

Anziani

DPCM 21/12/2020, Riparto del Fondo per le non autosufficienze per l’anno 2020

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il DPCM 21 dicembre 2020, con il quale vengono destinate alle Regioni ulteriori risorse, oltre a quelle già assegnate, al «Fondo per le non autosufficienze» per l’anno 2020, pari ad euro 90 milioni di cui 20 milioni destinati alla realizzazione di progetti per la vita Indipendente, secondo i criteri di riparto di cui al DM 26 settembre 2016, e le quote percentuali DPCM 21 novembre 2019.

 

Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, 21 dicembre 2020

 

Anziani

Regione Toscana: DGR 1687/2020, Misure per la gestione dell’emergenza sanitaria nelle RSA

Viene quantificata una quota integrativa giornaliera per le Residenze Sanitarie Assistenziali (RSA) che a causa della pandemia SARS-COV 2 hanno avuto un incremento di costi per necessità assistenziali e organizzative Covid correlate, nel periodo dal 16 ottobre al 31 dicembre 2020; tale costo integrativo è stato stimato pari a € 4,00 per posto letto. Viene assegnata alle Aziende UU.SS.LL. una cifra complessiva pari ad € 4.086.544,00.

 

DGR 29 dicembre 2020, n. 1687

 

Anziani

Un nuovo modello di RSA: le proposte dell’Auser

Il presidente nazionale di Auser Enzo Costa ha avuto una audizione presso la cosiddetta Commissione Paglia, istituita dal Ministero della Salute per riformare il sistema dell’assistenza sanitaria e sociosanitaria della popolazione anziana. Il diritto dell’anziano di invecchiare a casa propria e le RSA come “Centri Servizi” capaci di offrire assistenza a domicilio sono alcune delle proposte avanzate. Qui è possibile scaricare la nota presentata.

Anziani

Regione Lazio: Determinazione G15863/2020, Concorso finanziario della Regione agli oneri sostenuti dai Comuni per la partecipazione alla spesa sociale degli utenti ospiti in RSA

Con riferimento alla Legge regionale n. 7/2014, art. 2, commi 87-89, si provvede alla quantificazione in favore dei comuni del Lazio della spesa relativa alla compartecipazione alla quota sociale per gli utenti ospiti di RSA a titolo di seconda rata di acconto 2020 in misura pari al 14,5% del contributo regionale e viene impegnata la seconda rata di acconto del contributo regionale per le spese sostenute dai comuni in favore degli utenti ospiti di RSA relative all’annualità 2020 per l’importo complessivo di € 9.193.125,86.

 

Determinazione 21 dicembre 2020, n. G15863

 

Altre politiche

Dpcm 14.01.2021: Ulteriori misure urgenti per fronteggiare l’emergenza sanitaria Covid-19

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto del Presidente del Consiglio del Ministri 14 gennaio 2021, con cui vengono – anche a seguito del confronto con il Presidente della Conferenza delle Regioni e Province Autonome – dettate ulteriori disposizioni in materia di contenimento e prevenzione dell’emergenza Covid-19, ribadendo quanto già disposto in precedenza, e nel Decreto-legge 2/2021: sono interessate le aree di intervento già indicate nel Dpcm 13.10.2020, oltre alle migrazioni ed elezioni suppletive.

 

Anziani

Le misure prese in Europa per le strutture residenziali per anziani

Le strutture residenziali per anziani sono stati i luoghi più esposti all’attacco del Covid-19 in tutti i paesi del mondo: si ritiene che la percentuale di decessi correlati al Covid-19 nelle strutture residenziali europee sia mediamente del 40% del totale dei morti avvenuti per quest’ultimo. Franco Pesaresi nel suo blog offre una interessante e ben documentata rassegna delle misure che i diversi paesi europei hanno preso per le residenze per anziani per fronteggiare la pandemia: dalla gestione delle visite dei parenti, ai dispositivi di protezione individuale, ai tamponi e così via.

 

Anziani

Covid-19: nuove indicazioni ISS per la prevenzione e il controllo in strutture residenziali

Le nuove Indicazioni ad interim per la prevenzione e il controllo dell’infezione da SARS-CoV-2 in strutture residenziali sociosanitarie e socioassistenziali pubblicate il 24 agosto dall’Istituto Superiore di Sanità aggiornano quelle precedenti e forniscono indicazioni per: a) il rafforzamento dei programmi e dei principi fondamentali di prevenzione e controllo delle infezioni correlate all’assistenza; b) la formazione e addestramento del personale per la corretta adozione delle misure di prevenzione, protezione e precauzioni di isolamento; c) le misure di carattere organizzativo per prevenire l’ingresso di casi sospetti/probabili/confermati di Covid-19 nelle strutture residenziali; d) la preparazione della struttura e gestione dei casi sospetti o probabili/confermati di Covid-19.

Anziani

Morti da Covid-19 nelle RSA: tutto quello che non sappiamo

La diffusione del Covid-19 nelle RSA è sotto i riflettori in Italia e in tutto il mondo. L’Istituto Superiore di Sanità riporta 31.359 deceduti sopra i 60 anni fino al 10 giugno, pari al 95,4% del totale. Sono però profonde le differenze di misurazione e tante le carenze nei dati, attenzione perciò ai confronti e alle conclusioni affrettate. Su LaVoce il contributo di Sara Berloto, Adelina Comas-Herrera, Elisabetta Notarnicola, Eleonora Perobelli e Andrea Rotolo.

Altre politiche

Regione Lazio: Ordinanza Z00034/2020, Ulteriori misure per la gestione dell’emergenza COVID-19

Prevenzione, contenimento e gestione dei focolai da SARS-COV-2 nelle strutture sanitarie ospedaliere, nelle strutture residenziali e semiresidenziali sanitarie, sociosanitarie e socio assistenziali.

Tutte le strutture sanitarie ospedaliere e territoriali, sociosanitarie e socio-assistenziali devono garantire il rispetto delle misure per la prevenzione e controllo dell’infezione da SARS-COV-2 e della patologia correlata (COVID-19) con riferimento: al personale operante; all’adozione di adeguati dispositivi di protezione individuale, specifici percorsi formativi, controlli in entrata e uscita, sopralluoghi, compilazione di check-list per la valutazione delle situazioni ambientali e degli ospiti.

Ordinanza 18 aprile 2020, n. Z00034