Emergenza Coronavirus

In questo periodo di emergenza pubblichiamo quotidianamente articoli e segnalazioni sul tema Covid-19. Gli articoli sono raccolti nel Punto di Welforum. Le segnalazioni, che quotidianamente aggiorniamo, sono distribuite su quattro percorsi di lettura:
Rassegna normativa | Dati nazionali e internazionali | Punti di vista | Prese di posizione

Segnalazioni con tag “senza dimora”

Politiche europee

Regolamentazione e qualità dei servizi per senza dimora in Europa

Feantsa ha recentemente pubblicato un report che esamina, in modo comparativo, il funzionamento e la qualità dei servizi per i senza dimora nell’Unione Europea. La ricerca si concentra in particolare su 16 paesi (Austria, Croazia, Repubblica Ceca, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Ungheria, Irlanda, Italia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Romania, Slovenia e Regno Unito) ed effettua un’analisi dei riferimenti normativi utilizzati per stabilire e monitorare gli standard di qualità nei servizi per i senza dimora, realizzando per ogni paese una scheda riassuntiva.

Povertà e disuguaglianze

Senza tetto, non senza diritti

L’Associazione Avvocato di strada ha pubblicato il Rapporto Senza tetto, non senza diritti frutto di un lavoro di ricerca su residenza anagrafica e persone senza dimora. L’indagine, svoltasi su 302 comuni italiani, ha analizzato il tema sia dal punto di vista giuridico che dal punto di vista pratico, con lo scopo di realizzare un vademecum fruibile da parte di volontari e operatori dei servizi rivolti a persone in povertà estrema e grave emarginazione.

Altre politiche

Esclusione abitativa in Europa

Il 22 marzo è stata presentata a Bruxelles la quarta panoramica sull’esclusione abitativa in Europa realizzata, in lingua inglese, da Feantsa e Fondazione Abbé Pierre. Dalla ricerca emerge come la spesa per l’alloggio continui ad assorbire quantità sempre crescenti di bilancio delle famiglie, in particolare di quelle povere. Negli ultimi dieci anni, l’esistenza di alloggi inadeguati sta incidendo negativamente sulla qualità della vita di molti cittadini: i più vulnerabili e colpiti dall’esclusione abitativa risultano essere i bambini, i giovani tra i 18 e il 24 anni, gli extracomunitari e i genitori soli con figli a carico. A queste problematiche si aggiunge inoltre una presenza sempre più elevata di homeless, che sta raggiungendo numeri record: le stime parlano di 700 mila senza dimora, registrando un aumento del 70% dal 2009.

Leggi l’articolo di commento su Vita.

Povertà e disuguaglianze

Giovani senza dimora: guida alle buone pratiche

A partire dal progetto Erasmus+ “Point: Home”, dedicato alla formazione specialistica di operatori del settore della grave marginalità giovanile, fio.PSD ha pubblicato un documento che raccoglie le riflessioni intorno al tema dei giovani senza dimora dal punto di vista degli operatori sociali, nonché alcune buone pratiche dedicate al contrasto del fenomeno e suggerimenti utili su come lavorare con i giovani homeless.

Povertà e disuguaglianze

Servizi per senza dimora in Europa

Feantsa ha pubblicato il report Homelessness Services in Europe, esito di un’analisi comparativa dedicata allo studio dei servizi per le persone senza dimora in 16 paesi europei. Tra le tipologie di servizi, il documento analizza: le sistemazioni temporanee ed emergenziali, i centri diurni e i servizi non abitativi, i servizi focalizzati sulla dimensione abitativa e quelli dedicati alla prevenzione del fenomeno. In Italia è stato effettuato un approfondimento in tre realtà locali (Torino, Pisa e Biella) rispettivamente rappresentative di città grandi, medie e piccole.

Povertà e disuguaglianze

Regione Lombardia: DGR 987/2018, Interventi e servizi a favore delle persone in condizione di povertà estrema

In attuazione della DGR 662/2018 di approvazione delle “Linee di sviluppo delle politiche regionali di prevenzione e contrasto alla povertà 2018-2020” e del DM 155/2018, Regione Lombardia ha approvato le finalità, gli obiettivi e il criterio di riparto delle risorse in favore delle persone in condizione di povertà estrema e senza dimora.
Lombardia_DGR_987_2018

Povertà e disuguaglianze

Regione Piemonte: DGR 7726/2018, Utilizzo delle risorse in favore di persone in condizione di poverta’ estrema

Il provvedimento dispone le modalità di utilizzo delle risorse per interventi e servizi in favore di persone in condizione di poverta’ estrema e senza dimora assegnate agli Ambiti Territoriali dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali (Decreto 18 maggio 2018).
Piemonte_DGR_7726_2018

Povertà e disuguaglianze

Senza dimora: ecco come cambia l’accoglienza a Milano nel 2019

Su Redattore Sociale Cosimo Palazzo, della Direzione Emergenze Sociali, Diritti e Inclusione del Comune di Milano, illustra le novità in tema di contrasto alla grave marginalità per l’anno 2019: housing first, housing led, micro e macro-comunità, unità di strada e residenze fittizie. In gioco, da destinare al terzo settore, vi sono quasi 2,5 milioni tra fondi PON e risorse del Decreto Povertà Estreme del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, a cui vanno aggiunti altri 4 milioni e 226 mila euro di fondi europei.

Leggi sul tema anche l’intervista a Miriam Pasqui pubblicata a maggio su welforum.it.

Povertà e disuguaglianze

Homeless: da Torino nuove riflessioni e prospettive di intervento

Una recente indagine promossa dalla Città Metropolitana di Torino ha cercato per la prima volta di approfondire il fenomeno della homelessness sul territorio metropolitano. Su Percorsi di SecondoWelfare Cesare Bianciardi presenta in sintesi i risultati di tale studio, concentrandosi in particolare su come negli ultimi anni siano cambiati gli stereotipi connessi ai senza dimora, e di conseguenza la visione rispetto alle responsabilità degli attori che a livello territoriale si occupano di povertà estrema.

Per eventuali approfondimenti sul tema della homelessness  e sull’esperienza del Comune di Milano in materia di povertà estrema e senza dimora si rimanda a due articoli recentemente pubblicati su questo stesso sito.

Povertà e disuguaglianze

In 688 hanno sperimentato la vita in casa grazie all’housing first

È stato pubblicato Prima la casa, volume edito da Franco Angeli, promosso da fio.PSD e curato da Paolo Molinari e Anna Zenarolla. Il testo presenta i risultati della sperimentazione italiana dell’approccio housing first, che propone un metodo innovativo di contrasto alla povertà estrema e alla grave emarginazione adulta. Secondo la ricerca sarebbero 668 le persone coinvolte nei 35 progetti realizzati tra il 2014 e il 2016 nel territorio nazionale. Tra queste, le persone senza dimora sono circa il 37% e i cittadini italiani quasi il 58%.

Leggi l’articolo di Redattore Sociale sul tema.

Povertà e disuguaglianze

RacCONTAMI 2018: censimento dei senza dimora a Milano

Il 9 aprile scorso sono stati resi noti i risultati del progetto RacCONTAMI, terzo censimento dei senza dimora a Milano realizzato dalla Fondazione Rodolfo Debenedetti. Il censimento mostra che, rispetto a 5 anni fa, la presenza dei senza dimora a Milano risulta nel complesso stabile e che un’elevata percentuale di essi (77%) trova ospitalità nelle strutture di accoglienza notturna del territorio: il dato risulta essere significativamente superiore a quelli di altri contesti italiani ed internazionali.

Povertà e disuguaglianze

Piano d’interventi per le persone in povertà estrema e senza dimora

Nel corso della conferenza sul REI del 28 marzo scorso, Raffaele Tangorra, direttore generale per la lotta alla povertà e per la programmazione sociale del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, ha ricordato l’impegno verso le persone più fragili e senza dimora, fino a poco tempo fa invisibili nelle statistiche ufficiali proprio perché senza abitazione. Tra gli interventi e i servizi di contrasto alla povertà estrema, il Ministero ha realizzato la strategia Housing First, prima di tutto la casa. Obiettivo raggiungibile con il fondo di 20 milioni di euro all’anno destinati, a partire dal 2018, ai senza dimora.

Leggi la scheda riassuntiva degli interventi e dei servizi per le persone in povertà estrema e senza dimora.