Tag “servizi sociali”

Istituzioni e governance

Aiutanti di mestiere, la web serie dedicata agli assistenti sociali

La web serie, nata da un’intuizione di COeSO SDS Grosseto e dall’Associazione Storie di Cinema/Scuola di Cinema Grosseto, e realizzata con il patrocinio del Cnoas, narra le vicende del lavoro quotidiano di due colleghi assistenti sociali. I temi trattati nelle puntate spaziano dalla devianza giovanile alla ludopatia, dalla violenza all’allontanamento di minore, dalla disabilità all’immigrazione, dall’emarginazione degli anziani alle problematiche dell’adozione. Come si legge sul sito Aiutanti di mestiere, dove è anche possibile guardare la serie, lo scopo di questo progetto è quello di rafforzare il senso di appartenenza degli operatori alla comunità professionale e di avviare una sorta di “contradditorio” con l’opinione pubblica, in modo da rendere più vicino alle persone il mondo dei servizi sociali.

Povertà e disuguaglianze

Il Reddito di Inclusione e i poveri da mancanza di lavoro: alcuni dilemmi dell’attivazione

Il coordinamento tra servizi sociali territoriali e servizi per l’Impiego si è rivelato un punto critico nella sperimentazione del SIA. Liliana Leone, in un recente articolo su Menabò di Etica ed Economia, affronta il tema dell’attivazione dei beneficiari del SIA/REI e della condizionalità ad essa legata.

Migrazioni

Minori stranieri soli dalla vita in ‘bilico’

La legge Zampa del 7 aprile 2017 riunisce e riafferma in 22 articoli quanto, nell’ordinamento italiano, sulla tutela e sulla protezione dei minori soli era stabilito in precedenti testi di legge. Essa pone l’Italia come primo Paese europeo ad avere un provvedimento normativo dedicato a questo specifico argomento minorile, nel quale la condizione giuridica del “minore non accompagnato” s’intreccia in modo considerevole con lo statuto di “straniero”. Gli operatori del settore sono, pertanto, sollecitati a riconsiderare gli aspetti storici macro e micro, educativi, formativi e sociali, che incontrano quotidianamente nella pratica, secondo la prospettiva di cambiamento tracciato dalla nuova legge. L’articolo si sofferma sull’esperienza dei servizi sociali di Trieste. Leggi >

Povertà e disuguaglianze

Il ruolo degli enti nella gestione del REI

Franco Pesaresi, noto esperto in materia di politiche e servizi sociali e Direttore dell’Azienda Servizi alla Persona “Ambito 9” di Jesi, fornisce un’utile e doviziosa disamina del ruolo degli enti che ai diversi livelli istituzionali sono coinvolti nella gestione del Reddito di Inclusione. Sono evidenziati per ciascun attore compiti previsti e tempistiche relative, con uno sguardo alle risorse messe a disposizione sia a livello statale che attraverso i fondi strutturali.

Scarica qui le slide.

Povertà e disuguaglianze

REI: passa l’emendamento che autorizza le assunzioni di assistenti sociali

Sara De Carli su Vita approfondisce la notizia circa il passaggio dell’emendamento relativo all’assunzione di assistenti sociali per l’attuazione del REI. Si tratta di un risultato sicuramente importante per il servizio sociale professionale, seppur parziale in quanto vengono autorizzate solo le assunzioni a tempo determinato e comunque nei limiti di un terzo del budget destinato al rafforzamento dei servizi per l’attuazione del REI previsto nel decreto 147.

Istituzioni e governance

Istat: la spesa dei Comuni per i servizi sociali

Il 27 dicembre scorso l’Istat ha pubblicato il report sulla spesa sociale dei Comuni nel 2015 (scaricabile qui): il totale della spesa è di circa 7 miliardi di euro, con una lieve crescita dello 0,2% rispetto al 2014, le cui componenti più rilevanti sono dirette alle famiglie con figli (il 38,5%), ai disabili (il 25,4%) e agli anziani (18,9%). La spesa pro capite per residente risulta molto inferiore al sud (Sardegna esclusa) rispetto al nord del paese.

Povertà e disuguaglianze

Save the Children: integrare il REI con misure ad hoc per i minori

La percentuale di famiglie con figli minori in povertà assoluta è quintuplicata dal 2006 al 2016, passando dal 2% al 10%. Il numero di minori in povertà assoluta ha registrato un incremento del 14% solo dal 2015 al 2016. Raffaella Milano, direttrice dei programmi Italia Europa di Save the Children, ha dichiarato che sono circa 700 mila i possibili minori beneficiari del Reddito di Inclusione: si tratterebbe perlopiù di bambini colpiti da deprivazioni relative agli aspetti essenziali della loro vita come la salute, la nutrizione e l’educazione. Il REI rappresenta secondo Save the Children un positivo passo avanti, da integrare con misure di sostegno specificamente mirate a bambini e adolescenti.

Istituzioni e governance

Assistenti sociali vittime di violenza

L’11 ottobre scorso è stata presentata al Cnel una ricerca promossa dal Consiglio nazionale assistenti sociali e dalla Fondazione nazionale degli assistenti sociali sul tema della violenza contro gli assistenti sociali. Dallo studio, che ha raccolto 20 mila testimonianze, emerge come nove professionisti su dieci abbiano subìto aggressioni verbali durante la propria carriera, e tre su venti una violenza fisica. Si tratta di un fenomeno preoccupante e in forte aumento, considerando poi che solo una minima parte dei casi vengono denunciati.

Approfondisci la notizia leggendo l’articolo di Redattore Sociale riservato agli abbonati.

Guarda qui il video della presentazione della ricerca.

Istituzioni e governance

Regione Toscana: rilevazione sui servizi sociali territoriali 2017

Sul sito della Regione Toscana è stata pubblicata la Rilevazione sui servizi sociali territoriali 2017 elaborata dall’Osservatorio Sociale Regionale nell’ambito dell’Accordo di collaborazione tra Regione Toscana, Ordine assistenti sociali Toscana e Fondazione degli assistenti sociali. Il documento ha l’obiettivo di conoscere e analizzare la presenza del servizio sociale professionale nel territorio toscano, in modo da tratte informazioni sull’articolazione e la collocazione lavorativa degli assistenti sociali, sulle attività dei servizi, contribuendo così a definire gli obiettivi di programmazione e le linee di intervento.

Istituzioni e governance

Regione Marche: assistenti sociali e medici di base per intercettare le criticità

Parte dalle Marche la sperimentazione del progetto nazionale che riguarda gli studi associati. Tale progetto, rivolgendosi principalmente alle persone non autosufficienti, agli anziani fragili e a rischio di ospedalizzazione, mira a garantire un nuovo approccio ai bisogni della persona nell’ambito delle cure primarie. Il progetto è coordinato dal Centro di Ricerca e Servizio sull’Integrazione Socio-sanitaria (Criss) dell’Università Politecnica delle Marche.

Leggi la notizia su Redattore Sociale.

Famiglia, infanzia e adolescenza

Luoghi del welfare: belli, e di tutti

Le qualità materiali degli spazi del welfare e il loro potenziale generativo ricevono in genere scarsa attenzione, ancor più nelle attuali condizioni di austerity. A Milano il progetto Welfare di Tutti sperimenta nuovi luoghi del welfare con l’obiettivo di captare domande sociali sempre più diversificate, mobilitare le risorse del territorio, mescolare le funzioni, ridurre lo stigma che accompagna i servizi sociali e i luoghi nei quali essi sono implementati e renderli più attrattivi e accessibili. Leggi >

Istituzioni e governance

Assistenti sociali: in prima linea e da soli

Lluis Francesc Peris Cancio e Giulia Moreschini presentano, su Scambi di prospettive, una ricerca sul tema delle strategie di autoprotezione e fronteggiamento delle aggressioni da parte degli assistenti sociali. A partire da 24 interviste ad assistenti sociali che hanno subito episodi di violenza, la ricerca approfondisce la natura, le conseguenze e la prevenzione delle aggressioni subite dai social worker durante il rapporto di aiuto con l’utenza.

Leggi l’articolo.