Tag “territori”

Povertà e disuguaglianze

Regione Emilia-Romagna: DGR 73/2018, Programmazione integrata dei servizi pubblici del lavoro, sociale e sanitario 2018-2020

Le “Linee di programmazione integrata dei servizi pubblici del lavoro, sociale e sanitario 2018-2020”, della Regione Emilia-Romagna, hanno l’obiettivo di assicurare la qualità e l’appropriatezza degli interventi che nei territori vengono rivolti alle persone fragili e vulnerabili.
Emilia-Romagna_DGR_73_2018

Povertà e disuguaglianze

Il ruolo degli enti nella gestione del REI

Franco Pesaresi, noto esperto in materia di politiche e servizi sociali e Direttore dell’Azienda Servizi alla Persona “Ambito 9” di Jesi, fornisce un’utile e doviziosa disamina del ruolo degli enti che ai diversi livelli istituzionali sono coinvolti nella gestione del Reddito di Inclusione. Sono evidenziati per ciascun attore compiti previsti e tempistiche relative, con uno sguardo alle risorse messe a disposizione sia a livello statale che attraverso i fondi strutturali.

Scarica qui le slide.

Famiglia, infanzia e adolescenza

Sostegno alle famiglie in Lombardia: molte misure, poca programmazione

Elisabetta Dodi fa il punto sulla misura “Bonus Famiglia” della Regione Lombardia. Tra la primavera 2016 e la primavera successiva sono state emanate tre diverse DGR che hanno apportato modifiche o novità nei requisiti o nelle procedure di attuazione. L’introduzione di nuove misure e modalità attuative (Nasko, Cresco, Sostengo, Nidi Gratis, Bonus Famiglia) impedisce ai territori di realizzare un pensiero programmatorio a medio o lungo termine. Leggi l’articolo su Lombardia Sociale.

Istituzioni e governance

Tavola rotonda dei Promotori, gli interventi

Quali sono le priorità nelle politiche sociali per la conclusione dell’attuale e per la prossima legislatura, su cui Welforum deve continuare a puntare l’attenzione con analisi e proposte? Inizia con questo interrogativo la terza parte del Convegno svoltosi a Roma presso la sede del Cnel lo scorso 28 novembre. Pubblichiamo qui di seguito una sintesi dei principali suggerimenti e punti di attenzioni proposti dai Promotori di Welforum e dal ministro Giuliano Poletti in tema di servizi e politiche sociali. Leggi >

Povertà e disuguaglianze

Il lancio istituzionale del Reddito di Inclusione

Gli eventi di lancio istituzionale del REI il 27 novembre a Milano ed il 4 dicembre a Bari sono stata l’occasione per illustrare ad operatori, rappresentanti degli enti locali, organizzazioni del Terzo settore, esperti e parti sociali il funzionamento della nuova misura, le modifiche di tipo estensivo previste dalla legge di bilancio in corso di approvazione ed il ruolo decisivo del PON Inclusione e del PO FEAD. Di seguito i video della campagna informativa istituzionale e alcuni dei materiali presentati in occasione dei due eventi.

Slide e sintesi interventi:

Povertà e disuguaglianze

Contrasto alla povertà: REI, riforma da attuare

Il REI rappresenta insieme una grande sfida e una grande opportunità. A vent’anni dalla Commissione Onofri, e dopo una serie di misure sperimentali, finalmente anche l’Italia si è dotata di una misura strutturale rivolta ai poveri. Certo non è ancora un vero reddito minimo come nei paesi europei più avanzati, ma l’impalcatura è ormai realizzata.

Ne hanno discusso i relatori della sessione povertà del primo convegno di welforum.it, introdotta e coordinata da Daniela Mesini. Sono intervenuti nell’ordine: Stefano Sacchi, presidente dell’INAPP; Ileana Piazzoni,relatrice alla Camera dei Deputati della Legge Delega sul contrasto alla povertà; Rita Visini, Assessore alle Politiche Sociali della Regione Lazio; Roberto Rossini, portavoce Alleanza contro la povertà e presidente Acli; Edi Cicchi, presidente Commissione welfare dell’Anci; Maurizio Motta, collaboratore Welforum.it e Irs, Raffaele Tangorra, Direttore Generale per l’Inclusione e le Politiche Sociali del MLPS. Di seguito sono disponibili le videoregistrazioni dei singoli interventi e le relative sintesi curate da Daniela Mesini ed Eleonora Gnan. Leggi >

Terzo settore

Parte il REI. E il Terzo settore?

Per quanto il terzo settore e la società civile siano stati negli anni scorsi attivi nelle iniziative di contrasto alla povertà, la loro l’integrazione nei SIA e ora nel REI non appare scontata; ma d’altra parte rappresenta una sfida ineludibile per poter offrire percorsi di integrazione qualificanti ai moltissimi destinatari che affluiranno ai servizi con la progressiva implementazione di queste misure. Leggi >

Anziani

Gli anziani soli del Giambellino, se la famiglia è la badante

Nelle case popolari, lontani dalla loro famiglia e spesso accuditi solamente dalle badanti. Sono gli anziani del Giambellino, quartiere nella periferia ovest di Milano dove un abitante su tre ha più di 65 anni. Qui l’assistente familiare non è un’opzione:  i cosiddetti «anziani soli» sono il 20 per cento dei residenti secondo un rapporto di Regione Lombardia, Aler e Comune di Milano. Per capire come vivono e si relazionano tra loro anziani e badanti abbiamo bussato alla porta di due caseggiati. Conosciamo così Diana, 78 anni, seguita da Daniela, 46, e Liliana, 88, da tempo con Patrizia originaria dell’Ecuador. Leggi >

Persone con disabilità

Claudio Castegnaro: coordinamento e coinvolgimento delle famiglie per una buona riforma

Claudio Castegnaro è ricercatore presso l’Irs di Milano, dove si occupa di politiche e servizi sociali e sanitari. Nel suo intervento a partire dalla proposta di riforma dell’Indennità di Accompagnamento elaborata nel Punto di welforum, riflette attorno alcuni nodi cruciali dal punto di vista dell’implementazione della riforma, ed in particolare sul coinvolgimento delle famiglie e sui processi di accompagnamento sul fronte attuativo. Leggi >

Povertà e disuguaglianze

Il ruolo degli enti nella gestione del Reddito di Inclusione

Franco Pesaresi, direttore dell’ASP Ambito 9 di Jesi, pubblica un’interessante contributo rispetto al ruolo degli enti a diverso titolo coinvolti nella gestione del Reddito di Inclusione. Ministero, INPS, Regioni e Ambiti Territoriali avranno funzioni e compiti differenti nella gestione del REI ed il nuovo decreto prevede anche l’attivazione delle Rete della protezione e dell’inclusione sociale per il rafforzamento del sistema di interventi per il contrasto della povertà, in linee con i dettami della legge n.328/00.

Povertà e disuguaglianze

Dal SIA al REI: i principali risultati della valutazione dell’Alleanza

L’Alleanza contro la povertà, ha presentato ieri, mercoledì 8 novembre, i risultati del Rapporto di Valutazione: dal SIA al REI. Lo studio, a partire da un’analisi critica dei processi di implementazione del SIA sui territori, mira a sostenere un dibattito informato sulle politiche di contrasto della povertà e a fornire indicazioni utili all’attuazione del REI. Oltre 330 gli Ambiti Territoriali analizzati e diversi gli stakeholder intervistati, in otto Regioni studi di caso. È stato inoltre sviluppato e messo a disposizione delle amministrazioni e dei ricercatori in formato opendata un data-base aggiornato con indicatori demografici e socio-economici sugli Ambiti Territoriali presenti in Italia al 1° gennaio 2017. Leggi >

Povertà e disuguaglianze

Fondazioni e contrasto alla povertà

Percorsi di SecondoWelfare approfondisce, in una serie di articoli, i contributi e le strategie messe in atto dalle Fondazioni di origine bancaria per il contrasto alla povertà, focalizzandosi su princìpi, modalità d’intervento e progetti attivi nei territori italiani. A partire dall’articolo di Elisabetta Cibinel e Chiara Agostini sulle azioni di Fondazione Cariparo, è possibile leggere anche gli approfondimenti su Compagnia di San Paolo, Fondazione CRC, Fondazione Cariverona, Fondazione Cariparma, Fondazione CRT, Fondazione CR Firenze.