Migrazioni

Accoglienza: quando la realtà smentisce le narrazioni

Tra il 2014 e il 2018, l’Italia ha ospitato in media 142 mila richiedenti asilo e rifugiati all’anno, suddivisi fra soccorso, prima e seconda accoglienza. Dal 2018 quest’ultima si attua attraverso il Siproimi (Sistema di protezione per titolari di protezione internazionale e per minori stranieri non accompagnati), anche se più comunemente identificata con il precedente nome Sprar (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati). Lo Sprar è spesso identificato come una buona pratica, ma i fatti dimostrano come tale politica non sembri rispondere alle logiche di un’accoglienza benefica per rifugiati e comunità. Su LaVoce l’articolo di Claudio Buongiorno Sottoriva e Francesco Longo.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.