Migrazioni

Assegno temporaneo per i figli ed esclusione degli stranieri

Preso atto che l’Assegno unico universale per figli minori non avrebbe potuto entrare in vigore il 1° luglio, il Governo ha deciso di emanare il Decreto legge 79/2021 per coprire la fase transitoria con un “assegno ponte”. Dall’analisi della misura emerge subito come il nuovo assegno presenti requisiti di residenza e di cittadinanza più restrittivi rispetto all’Assegno per il nucleo familiare ordinario, che invece spetta a tutti i lavoratori, pensionati e titolari di NASPI senza alcun requisito restrittivo. ASGI presenta una disamina dei punti problematici della misura “ponte”, sottolineando la necessità di corregge le logiche di esclusione degli stranieri dalla sua percezione.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.