Migrazioni

A Bologna l’accoglienza diffusa che funziona

Il 12 settembre scorso, il Progetto Vesta, ideato dalla cooperativa Camelot a Bologna, è stato presentato al Parlamento Europeo. In un anno e mezzo, 118 persone si sono rese disponibili ad aprire le porte della loro casa per accogliere un rifugiato. Le esperienze di accoglienza attivate sono in totale 28: tutti i ragazzi accolti, poco più di maggiorenni, sono stati coinvolti in attività di inserimento all’interno del contesto sociale e lavorativo del territorio. A oggi, 9 di questi hanno terminato il percorso, hanno una casa loro e un lavoro.

Approfondisci la notizia su Vita.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.