Altre politiche

Carcere e dipendenze: il protocollo per favorire le misure alternative

In Italia più del 30% dei detenuti presentano dipendenze. È stato firmato dalla Federazione italiana operatori dei dipartimenti e dei servizi delle dipendenze (FeDerSerd) e dal Coordinamento nazionale magistrati di sorveglianza (Conams) il protocollo per favorire l’accesso dei detenuti tossicodipendenti alle misure di comunità a scopo terapeutico. Il documento si prefigge lo scopo di accorciare la distanza tra la magistratura di sorveglianza e i servizi per le dipendenze, con l’obiettivo di ridurre le disparità e favorire l’accesso all’affidamento terapeutico ove necessario.

Approfondisci la notizia su Redattore Sociale.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.