Migrazioni

C’è persino chi rifiuta i fondi per l’integrazione

Su LaVoce Enrico Di Pasquale, Andrea Stuppini e Chiara Tronchin riflettono sulle risorse finanziare che il nostro Paese dedica all’integrazione degli stranieri. Le risorse riservate dai comuni alle politiche di questo tipo sono particolarmente scarse: circa 340 milioni di euro nel 2016, pari al 4,8% delle loro spese sociali, in buona parte assorbite dalla gestione dell’accoglienza. Sempre più spesso oggi si cade nell’equivoco che i soldi spesi per l’integrazione degli immigrati siano soldi “per gli immigrati”, dimenticando che invece queste politiche favoriscono il finanziamento di servizi e professionalità del territorio (educatori, insegnanti o formatori), sostenendo la convivenza e quindi l’intera comunità.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.