Povertà e disuguaglianze

Classi e gruppi sociali nel Rapporto Istat 2017

Su Neodemos, Giorgio Alleva illustra e sintetizza la scelta intrapresa da Istat nel Rapporto annuale 2017 di adottare una nuova classificazione per la rappresentazione delle disuguaglianze in Italia. Nella parte finale del contributo l’autore risponde alle critiche avanzate da Marzio Barbagli, Chiara Saraceno e Antonio Schizzerotto a tal proposito: “L’Istat meno che mai ha pensato di eliminare le classi sociali, quanto meno non dal dibattito scientifico”.

Leggi l’articolo su Neodemos.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.