Povertà e disuguaglianze

Confcooperative: aumento della povertà e della rabbia sociale

In un recente articolo apparso su Vita il 30 luglio u.s., Maurizio Gardini, presidente di Confcooperative, lancia un monito sul preoccupante aumento della povertà dopo il lockdown. Sarebbero a rischio oltre 830 mila posti di lavoro. Servono subito risorse per politiche strutturali che tendano sia alla salvaguardia dell’attuale occupazione, ma soprattutto alla creazione di nuovo lavoro. Solo rilanciando innovazione, competitività e occupazione – afferma Gardini – potremo far fronte ai debiti che abbiamo contratto, ridurre le diseguaglianze e costruire un modello di Paese più equo, più sostenibile.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.