Persone con disabilità

Coronavirus e sindrome di Down: risultati dello studio T21RS

Lo studio sull’impatto che il contagio del Coronavirus ha avuto, e sta ancora avendo, sulle persone con sindrome di Down è curato dalla comunità internazionale di ricercatori facenti parte di T21RS. I risultati recentemente pubblicati (qui il poster riassuntivo) suggeriscono una particolare attenzione e cura alle persone adulte sopra i 40 anni. Il commento di Gabriele Bazzocchi, consulente scientifico dell’Associazione Italiana Persone Down, è riportato nell’articolo su Superando.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.